HOME - Approfondimenti
 
 
11 Novembre 2021

CED su resistenza antimicrobica

L’80% delle prescrizioni di antibiotici dei dentisti potrebbe essere evitata. Il Council of European Dentists pubblica le indicazioni da considerare prima di effettuare la prescrizione

Cristoforo Zervos

Il Council of European Dentists (CED), in collaborazione con lo European Regional Organization (ERO) della World Dental Federation (FDI), ha redatto un documento sulla resistenza antimicrobica (AMR) per i dentisti. La pubblicazione riassume gli aspetti più importanti che devono essere presi in considerazione dai dentisti nel momento in cui prescrivono antibiotici ai loro pazienti.

In sintesi, il documento spiega che i batteri resistenti agli antibiotici, noti come "superbatteri", costano ogni giorno la vita a novanta persone in tutta la regione europea. Poiché gli antibiotici diventano sempre più inefficaci a causa dello sviluppo e della diffusione di infezioni molto resistenti, anche gli interventi chirurgici minori e le operazioni di routine possono diventare procedure ad alto rischio e potenzialmente letali.Purtroppo, l’uso scorretto o l’abuso di antibiotici sono considerati le cause della crescita e della diffusione di microorganismi resistenti alla loro azione, con conseguente perdita di efficacia delle terapie con gravi rischi per la salute pubblica.

La professione odontoiatrica prescrive circa il 10% di tutte le prescrizioni di antibiotici, ed alcuni studi hanno mostrato che fino 80% di queste prescrizioni potevano essere evitate. 

È essenziale praticare un'efficace gestione degli antibiotici e anche i dentisti dovrebbero sempre seguire le linee guida nazionali dei Paesi in cui risiedono e prescrivere soltanto nei momenti di reale bisogno del paziente.Un'infezione dentale può essere trattata al meglio anche con una giusta pratica di trattamento.

Gli antibiotici sono indicati solo se un'infezione è accompagnata da febbre, malessere o segnali sistemici come gonfiore, linfoadenopatia o trisma. Ad esempio, un paziente con segnali di sepsi dovrebbe essere immediatamente inviato in ospedale per i trattamenti appropriati.

Quando un dentista decide di prescrivere antibiotici si consiglia di:

  • basare le proprie pratiche sulle evidenze (Evidence–based practice)
  • utilizzare un antibiotico a spettro più ristretto per un periodo breve
  • utilizzare un dosaggio e una durata corretti
  • utilizzare un solo antibiotico quando possibile
  • educare i pazienti ad assumere gli antibiotici come prescritto
  • sensibilizzare sui rischi, sviluppo e diffusione delle infezioni resistenti 

Articoli correlati

Corretta prescrizione ed utilizzo degli antibiotici in odontoiatria. Questi i consigli del prof. Roberto Mattina


L’invito ai soci è quello di prescriverli sono se necessari ed informare i pazienti sull’utilizzo consapevole. Il presidente Fiorile invita ad aderire al Manifesto di Choosing Wisely Italy.


L'impiego inappropriato di antibiotici supera il 30%. Attraverso un manifesto si chiede ai medici ma anche agli odontoiatrici l’assunzione di responsabilità


A Roma si è fatto il punto, l’Italia in prima linea


Sabato 18 novembre sarà celebrata la Giornata dell'antibiotico, un'iniziativa che ha come obiettivo la sensibilizzazione sulla minaccia rappresentata dalla resistenza agli antibiotici e...


Altri Articoli

Obbligo di tampone bisettimanale, paura di contagio e appuntamenti persi stanno scoraggiando la professione. Il 40% dei dentisti inglesi pensa di smettere


Per l’Associazione probabile l’inserimento nel Milleproghe di un rinvio della scadenza del termine ultimo per registrarsi alla piattaforma come detentori di sorgenti di radiazioni ionizzanti


Un eventuale mutazione del rapporto di lavoro metterebbe a rischio l’equilibrio del sistema previdenziale e il pagamento delle pensioni già maturate


La normativa non indica una soluzione, la FNOMCeO interpella il Ministero. In attesa di indicazioni la Federazione suggerisce come comportarsi 


Rispetto a quello presentato dalla Senatrice Boldrini non compare più l’articolo che consentiva all’odontotecnico prove di verifiche di congruità in studio su richiesta e sotto la...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi