HOME - Approfondimenti
 
 
18 Ottobre 2013

Social Media, anche il dentista può incrementare la clientela attraverso questi strumenti

I 5 consigli per non sbagliare

Tra le  prime 100 aziende al mondo per capitalizzazione, secondo la classica di "Fortune 2012 ",  l'87%  è presente su almeno un  Social Media. Queste aziende hanno ottenuto almeno 10 milioni al mese di menzioni, dimostrando che questa strategia ovviamente porta  al successo. Secondo Glenn  Lombardi  responsabile di Officite (azienda americana che offre servizi web a 360° ai dentisti)  i social media non devono essere esclusivo appannaggio dei titani dell'industria ma possono promuovere la crescita anche di piccole realtà come gli studi dentistici. 
Lombardi   propone  sul giornale online "Dental Economic" queste 5 lezioni di Social Media Marketing che trovo molto condivisibili.

1) Conoscere le piattaforme:
Facebook ovviamente è un "must" da cui iniziare, visto il grande numero di utenti, anche se da solo non è in grado di gestire una strategia globale. 
Linkelin ad esempio può creare una immagine pubblica professionale.
Twitter ti lega in tempo reale con i tuoi utenti potenziali pazienti, favorendo una rapidissima diffusione dei tuoi contenuti. Per evidenziarsi nei SEO (Search Engine Optimization) ossia nei motori di ricerca, occorre essere presenti su Google + e accumulare preziosi  "+1"  che fanno salire il sito web dello studio in prima linea.

2) Contenuti prima di offerte commerciali:
Per entrare in contatto con il paziente in modo efficacie e significativo bisogna evitare le proposte commerciali spinte.
Lo spirito dei social è connettersi, non vendere.
Il contenuto migliore segue la regola delle 3 E (Educate, Entertain,  Engage) che in italiano sono: educare, intrattenere, attirare. In Usa esistono alcuni service  che forniscono  "contenuti mirati  per i social dei dentisti che si rivelano utili se si è a corto di idee o di tempo per mantenerli aggiornati.

3) Posta in modo coerente:
Mai essere incessanti; i pazienti follower devono poter leggere i contenuti della tua piattaforma ad intervalli regolari; questo soddisfa le aspettative dei consumatori e rende la presenza sul web autorevole e professionale.

4) Interagisci:
I social media sono una strada a doppio senso, i pazienti che intendono interagire con te, meritano sempre una risposta e molta gratitudine, sia che il commento sia positivo che negativo. In quest'ultimo caso non bisogna scatenarsi per legittima difesa, una risposta amichevole consente ai follower di capire che stai facendo del tuo meglio affinché tutti siano soddisfatti.

5) La lezione più importante:
Le uova non devono mai essere confinate in un solo paniere. Occorre una strategia piena di iniziative online per sfruttare la potenza dei social media, una vera e propria strategia di comunicazione a 360° che coinvolga ad esempio il sito web, il mailing periodico al paziente.

A cura di Davis Cussotto: odontoiatra libero professionista Twitter@DavisCussotto


 

Articoli correlati

Denunciato in Abruzzo abusivo sia odontoiatrico che odontotecnico


La Guardia di Finanza ha denunciato a Nizza Monferrato (provincia di Asti) un diplomato odontotecnico, con trascorsi da imprenditore della ristorazione, per esercizio abusivo della professione di...


Probabilmente il corpo umano, macchina perfetta, non è proprio studiata al meglio per sopportare il carico di movimenti ripetitivi, che in un odontoiatra professionista si protraggono per...


Super Poteri , l'innovativo progetto della startup italiana Brave Potions, inizia la sua raccolta di fondi sul portale di equity crowdfunding Mamacrowd , che permette alle aziende innovative italiane...


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi