HOME - Approfondimenti
 
 
23 Ottobre 2013

L'odontotecnico non è abusivo se non "tocca" il paziente

La Cassazione legittima la presenza dell'odontotecnico in studio

Farà certamente discutere la sentenza numero 43255 del 22 ottobre scorso con la quale la Corte di Cassazione annulla la sentenza nei confronti di un odontotecnico condannato dalla Corte di Appello di Milano per esercizio abusivo della professione.

L'odontotecnico, legale rappresentante di uno studio odontoiatrico, era stato denunciato in quanto sorpreso in studio con una paziente, ma la stessa non aveva confermato che il presunto abusivo l'avesse curata.

La Cassazione ricorda come "la condotta di esercizio abusivo della professione deve trovare, nella specie, la sua descrizione nel contenuto dell'art.11 del 31 maggio 1938 n° 1334, ed in tale norma è escluso ogni rapporto diretto tra paziente e odontotecnico, questo non include anche la condotta di mera accoglienza nello studio, risultando precluso ogni contatto fisico tra odontotecnico e paziente, finalizzato alla cura".

Articoli correlati

Sabato 9 novembre a Vicenza al congresso ANTLO, tavola rotonda sul futuro della professione odontotecnica al digitale


Cardamone: odontotecnico, figura tecnica estremamente importante ma non può e non deve essere inserito tra le professioni sanitarie


Nel 2007 erano 15.165, dieci anni dopo i laboratori censiti dallo studio di settore (anno 2017 dichiarazione 2018) sono 11.933, dati dell’Agenzia delle Entrate che confermano le difficoltà...


Nell’ambito delle attività sindacali che fanno parte del progetto di Federodontotecnica, è stato definito l’accordo che regolamenta il rapporto di lavoro tra le Imprese odontotecniche ed il...


Il prossimo anno dovrebbero riaprire le graduatorie per il concorso pubblico


Altri Articoli

Sabato a Torino il Convegno da titolo ''Il  modello Torino di Odontoiatria Sociale : il diritto alla salute orale  in un percorso per il Welfare di comunità’’


In Italia 3,7 milioni di diabetici ma uno su tre non sa di averlo, SIdP ricorda le implicazioni odontoiatriche


Un approfondimento dell’Agenzia delle Entrate chiarisce le finalità della norma. Conferma anche il divieto di invio di fattura elettronica per le prestazioni sanitarie per tutto il 2020


Annunciata sinergia tra OELLE   e COI AIOG sul tema dell’odontoiatria legale su tutto il territorio nazionale


Per i prossimi quattro anni l’Associazione Italiana Odontoiatri è stata riconosciuta come provider di crediti ADA CERP per altri quattro anni, fino al 2023


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi