HOME - Approfondimenti
 
 
08 Novembre 2013

Odontoiatria33 premiato dai lettori, ottimi dati per il primo mese di vita

80 mila le pagine lette, 36 mila le visite

Parte con il gradimento dell'intero settore dentale Odontoiatria33, il quotidiano informativo del gruppo EDRA/LSWR.

Nel primo mese di pubblicazioni (abbiamo cominciato l'aggiornamento quotidiano il 7 ottobre scorso) sono state 35.849 le visite certificate da Google Analytics, 78.909 le pagine aperte. Se invece verifichiamo il conteggio delle visite dal secondo giorno di attività, le visite mesili già salgono a 40.357.
Il 97,45%  dei nostri lettori si è collegato da un computer in Italia, seguono con percentuali minime dagli Usa (226 visite), dalla Spagna (155), e poi dagli altri paesi europei.

Il traffico dall'Italia rispecchia le percentuali degli iscritti ai vari albi degli odontoiatri provinciali anche se i nostri lettori sono, oltre che dentisti, anche odontotecnici, igienisti dentali, assistenti alla poltrona ed operatori di settore. Al primo posto tra le zone che hanno generato più visite vi è la Lombardia con oltre 8 mila visite, seguita dal Lazio, Campania, Emilia-Romagna, Piemonte, per citare i primi. Roma, Milano Napoli e Torino le prime città dalle quali si sono collegati il maggior numero di lettori.

"Non ci aspettavamo un interesse così alto da parte dei lettori soprattutto perché la testata non era conosciuta", commenta Norberto Maccagno direttore editoriale di Odontoiatria33. "Certo partivamo da un indirizzario nutrito dei due siti da cui Odontoiatria33 è nato ma convincere i lettori a venirci a leggere non è mai facile. Invece, evidentemente, la qualità dell'informazione presentata è stata apprezzata".

Tra gli argomenti più letti quelli legati agli aspetti organizzativi e normativi, le notizie legate all'attualità, gli approfondimenti clinici ed i lavori scientifici di Dental Cadmos, sia quelli riservati agli abbonati (i più recenti) che quelli a disposizione di tutti. Bene anche la sezione con l'informazione merceologica (aziende/prodotti) e quelle di servizio.

Ottimi anche i dati sull'attenzione riservata alle nostre Newsletter informative che risultano molto seguite ma soprattutto molto "cliccate"; per alcune abbiamo raccolto un CTOR (il tasso di click) superiore all'88%. Gli esperti di analisi di flussi considerano un ottimo CTOR quando questo raggiunge il'20%.
Comincia a farsi conoscere anche la nostra pagina Facebook sulla quale è possibile commentare alcuni degli articoli che pubblichiamo o dialogare con la redazione.

Articoli correlati

L'EFP lancia una nuova campagna internazionale per spiegare la relazione tra malattie cardiovascolari e salute delle gengive sulla base delle più recenti prove scientifiche e del contributo...


Disponibile la registrazione completa del webinar live dal titolo “Covid-19: ci si può organizzare per una prevenzione più “strutturale” e meno invasiva?”


L’uso prolungato delle mascherine comporterebbe, indirettamente, problemi a gengive e denti. Ecco cosa spiegare ai propri pazienti per rimediare


I liberi professionisti devono indicare il reddito annuo conseguito nel 2019. Le Società devono versare lo 0,5% del fatturato, oltre 4milioni di euro quanto versato lo scorso anno


La Federazione Europea di Parodontologia lancia la campagna "ritorno al buon senso", per promuovere la salute orale anche nell'era Covid. Graziani: non sono stati provati rischi per chi rivolge al...


Altri Articoli

Una ricerca su JADA è lo spunto per le considerazioni del prof. Gagliani nella sua Agorà del Lunedì. L’argomento è la comunicazione della prevenzione, ma anche il valore delle revisioni...

di Massimo Gagliani


L'EFP lancia una nuova campagna internazionale per spiegare la relazione tra malattie cardiovascolari e salute delle gengive sulla base delle più recenti prove scientifiche e del contributo...


Troppo incerta la situazione, UNIDI decide di annullare l’appuntamento di novembre e rimandare a maggio 2021


Confermata l’esclusione per gli studi associati che, ora, dovranno restituire quanto ricevuto, ma senza subire sanzioni


Le paure verso una nuova pandemia porta a ripensare gli approcci comunicativi e le azioni organizzative. Queste le frasi da non dire e quelle da dire per trasmettere “sicurezza” al paziente

di Davis Cussotto


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio