HOME - Approfondimenti
 
 
11 Novembre 2013

ECM: questo il numero di crediti da recuperare nel triennio 2014-2016. Ecco come ottenere quelli "agevolati"

L'AGENAS cerca Esperti per i controlli

La Commissione Nazionale E.C.M. ha stabilito in 150 crediti il debito formativo complessivo per il triennio 2014 - 2016 prevedendo la possibilità, per tutti i professionisti sanitari, di riportare dal triennio precedente (2011 - 2013) fino a 45 crediti, se in linea con i previsti obblighi formativi.
Se poi il professionista decide di attivare il proprio Dossier Formativo otterrà 15 crediti per il triennio in questione mentre altri 15 crediti potrà ottenerli con l'auto formazione.
Strumento sempre più apprezzato dai liberi professionisti per aggiornarsi senza dover distogliere l'attenzione dal proprio studio e spendere soldi per viaggio e soggiorno è la Formazione a Distanza.
Attraverso questo strumento è possibile reperire crediti formativi aggiornandosi da casa: per esempio aderendo alla proposta FAD di Dental Cadmos si otterranno 51 crediti formativi nel 2014.

L'Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali ha aperto il bando per ricercare degli "Esperti ECM" per il settore odontoiatrico. Gli esperti saranno coinvolti dall'AGENAS in attività di verifica e di controllo degli eventi formativi accreditati.
Possono richiedere l'iscrizione all'elenco degli Esperti tutti i professionisti sanitari possesso di titolo abilitante all'esercizio di una professione sanitaria, buona conoscenza degli strumenti informatici di base, esperienza nel settore della formazione, assenza di conflitto interesse in base alla normativa ECM (nessuna interessenza con Provider ECM, Partner ECM, Sponsor ECM, o soggetto che produca, distribuisca, commercializzi e pubblicizzi prodotti farmaceutici, omeopatici, fitoterapici, dietetici, dispositivi e strumenti medici).
Le domande per partecipare al bando devono essere inviate entro il 15 dicembre.
A questo link tutte le informazioni necessarie.

Articoli correlati

L'EFP lancia una nuova campagna internazionale per spiegare la relazione tra malattie cardiovascolari e salute delle gengive sulla base delle più recenti prove scientifiche e del contributo...


Disponibile la registrazione completa del webinar live dal titolo “Covid-19: ci si può organizzare per una prevenzione più “strutturale” e meno invasiva?”


L’uso prolungato delle mascherine comporterebbe, indirettamente, problemi a gengive e denti. Ecco cosa spiegare ai propri pazienti per rimediare


I liberi professionisti devono indicare il reddito annuo conseguito nel 2019. Le Società devono versare lo 0,5% del fatturato, oltre 4milioni di euro quanto versato lo scorso anno


La Federazione Europea di Parodontologia lancia la campagna "ritorno al buon senso", per promuovere la salute orale anche nell'era Covid. Graziani: non sono stati provati rischi per chi rivolge al...


Altri Articoli

Una ricerca su JADA è lo spunto per le considerazioni del prof. Gagliani nella sua Agorà del Lunedì. L’argomento è la comunicazione della prevenzione, ma anche il valore delle revisioni...

di Massimo Gagliani


L'EFP lancia una nuova campagna internazionale per spiegare la relazione tra malattie cardiovascolari e salute delle gengive sulla base delle più recenti prove scientifiche e del contributo...


Troppo incerta la situazione, UNIDI decide di annullare l’appuntamento di novembre e rimandare a maggio 2021


Confermata l’esclusione per gli studi associati che, ora, dovranno restituire quanto ricevuto, ma senza subire sanzioni


Le paure verso una nuova pandemia porta a ripensare gli approcci comunicativi e le azioni organizzative. Queste le frasi da non dire e quelle da dire per trasmettere “sicurezza” al paziente

di Davis Cussotto


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio