HOME - Approfondimenti
 
 
12 Marzo 2014

Redditometro, le Entrate indicano le modalità delle verifiche. Tra pochi giorni il via ai controlli


L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato martedì 11 marzo la Circolare n. 6/E/2014, con cui ha fornito indicazioni operative sull'utilizzo del nuovo redditometro, tenendo conto del parere del Garante della Privacy.

Stando a quanto pubblicato l'Agenzia delle Entrate non considererà, per evidenziare gli scostamenti tra reddito dichiarato e capacità di spesa, le spese correnti determinate solo con la media Istat, ad esempio alimentari e bevande, abbigliamento e calzature, alberghi e viaggi organizzati, così come per le spese per elettrodomestici e arredi. Di fatto verranno analizzate solo le spese certe ovvero quelle collegate al possesso di determinati beni, per esempio spese condominiali o riparazione autovetture

La circolare precisa che per identificare i contribuenti da controllare si dovrà anche verificare la cosiddetta famiglia fiscale (ovvero quanti famigliari hanno un reddito dichiarato).

Come già più volte evidenziato le verifiche, che dovrebbero partire a giorni e riguardare i redditi del 2009, interesseranno 35mila contribuenti scelti tra coloro che hanno speso più del 20% di quanto hanno dichiarato. Contribuenti che, ovviamente, non saranno sanzionati d'ufficio ma invitati al contraddittorio.

Articoli correlati

Attraverso i consigli dei dottori Alessandro ed Umberto Terzuolo e le valutazioni “politiche” del presidente AIO Fausto Fiorile abbiamo cercato di dare indicazioni in un webinar che vi...


Un nostro approfondimento per capire come comportarsi quando si incassa, si preleva ma anche come gestire acconti, pagamenti rateali ed i rapporti con i fornitori


Ecco cosa sapere e come ci si può comportare con gli acconti. In vigore anche il credito d’imposta sulle commissioni per i pagamenti con strumenti tracciabili


Stretta sulle procedure per utilizzare in compensazione i crediti tributari. Ecco cosa prevede la norma e i consigli dei consulente fiscale AIO


L’On. Raffaele Nevi presenterà un nuovo emendamento che chiede il rinvio della norma di un anno. Sulla stessa linea le richieste dei CAF


Altri Articoli

E’ oramai chiaro che il Governo in tema di sostengo alle imprese si ispira alla Ruota della fortuna e sperare in una programmazione o in un progetto di rilancio economico...

di Norberto Maccagno


L’obiettivo, anche in periodo di pandemia, garantire che i futuri dentisti siano preparati a curare le persone. Lo Muzio (CPCLOPD): gli atenei italiani stanno con mille difficoltà lavorando in tal...


Iandolo (CAO): “Coinvolgere gli odontoiatri nella campagna, e vaccinarli per primi, insieme al personale di studio”. Chiesta anche la proroga dell’esenzione IVA sui DPI


Secondo una nuova guida emessa dai Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) degli Stati Uniti, le mascherine facciali possono proteggere chi le indossa e gli altri dall'infezione da...


Domani 28 novembre Evento online organizzato da Cooperazione odontoiatrica Internazionale Onlus e la sezione di Medicina Legale dell’Università di Torino


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali