HOME - Approfondimenti
 
 
12 Marzo 2014

Redditometro, le Entrate indicano le modalità delle verifiche. Tra pochi giorni il via ai controlli


L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato martedì 11 marzo la Circolare n. 6/E/2014, con cui ha fornito indicazioni operative sull'utilizzo del nuovo redditometro, tenendo conto del parere del Garante della Privacy.

Stando a quanto pubblicato l'Agenzia delle Entrate non considererà, per evidenziare gli scostamenti tra reddito dichiarato e capacità di spesa, le spese correnti determinate solo con la media Istat, ad esempio alimentari e bevande, abbigliamento e calzature, alberghi e viaggi organizzati, così come per le spese per elettrodomestici e arredi. Di fatto verranno analizzate solo le spese certe ovvero quelle collegate al possesso di determinati beni, per esempio spese condominiali o riparazione autovetture

La circolare precisa che per identificare i contribuenti da controllare si dovrà anche verificare la cosiddetta famiglia fiscale (ovvero quanti famigliari hanno un reddito dichiarato).

Come già più volte evidenziato le verifiche, che dovrebbero partire a giorni e riguardare i redditi del 2009, interesseranno 35mila contribuenti scelti tra coloro che hanno speso più del 20% di quanto hanno dichiarato. Contribuenti che, ovviamente, non saranno sanzionati d'ufficio ma invitati al contraddittorio.

Articoli correlati

Approvati i modelli con cui i contribuenti comunicheranno i dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli Indici Sintetici di Affidabilità. Ecco le esclusioni per Covid


Chi deve rispettare il divieto di emissione e chi deve farla. Sull’imposta di bollo sulle fatture in esenzione Iva cambiano i termini di versamento e le modalità sanzionatorie


Attraverso i consigli dei dottori Alessandro ed Umberto Terzuolo e le valutazioni “politiche” del presidente AIO Fausto Fiorile abbiamo cercato di dare indicazioni in un webinar che vi...


Un nostro approfondimento per capire come comportarsi quando si incassa, si preleva ma anche come gestire acconti, pagamenti rateali ed i rapporti con i fornitori


Ecco cosa sapere e come ci si può comportare con gli acconti. In vigore anche il credito d’imposta sulle commissioni per i pagamenti con strumenti tracciabili


Altri Articoli

Il rapporto WHO che riconosce la salute orale come "parte integrante del benessere generale della persona"


Fra le principali richieste dell'Associazione: protezione legale e miglioramento al programma di protezione dei compensi


Introdotti nel nuovo impianto contrattuale strumenti capaci di fronteggiare la continua evoluzione del mercato del lavoro 


Fondazione ANDI organizza lunedì 8 marzo un webinar sull’importanza della prevenzione e dell’intercettazione precoce del fenomeno


Parere positivo della Commissione Nazionale ECM alla bozza di decreto attuativo della Legge Gelli predisposto dal MISE


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP