HOME - Approfondimenti
 
 
26 Maggio 2014

Commento al Codice Deontologico del presidente AIO Pierluigi Delogu: indirizzi positivi ma anche questioni non risolte e criticità


"Nel nuovo codice ci sono aspetti positivi ed altri meno", ci dice Pierluigi Delugu presidente nazionale AIO.
"Ottimo aver sottolineato ulteriormente la punibilità del professionista che presta il proprio nome a fenomeni di abusivismo come lodevole lo sforzo fatto in tema d'informazione sanitaria, precisando che tale informazione va indirizzata sui binari della correttezza, della veridicità e della comprensibilità".
Tuttavia bisognerebbe fare di più, dice il presidente AIO, come aprire il difficile "dibattito con l'Antitrust per aprire i paradigmi che in questi anni ci hanno purtroppo costretto a lasciar passare talora contenuti prevalentemente commerciali".

Per quanto riguarda gli aspetti negativi Delogu ricorda come AIO abbia evidenziato la criticità della scelta di inserire l'obbligo di assicurarsi previsto dalla legge in quanto "non avrebbe dovuto essere ripreso dal Codice come invece è avvenuto". "Perché le leggi possono sbagliare", dice.
"Inoltre -continua il presidente AIO- è stata accolta in modo indeterminato e insoddisfacente la necessità da noi sottolineata di definire direttori sanitari iscritti all'Albo odontoiatri quando si agisca in ambiti odontoiatrici".

A non soddisfare il presidente Delogu ci sono anche alcuni aspetti di metodo.
"A mio avviso la lettura disgiunta del Codice da parte di presidenti medici e quelli Cao fa parte di una visione superata del rapporto visto che il codice ha la stessa valenza per entrambe le categorie, né ritengo soddisfacente la quota di contraddittorio che ci è stata concessa nel dibattito sul Codice. Sottolineo che non avevamo neanche diritto di voto".

Articoli correlati

L’obbligo di registrazione delle dosi emesse per ogni paziente, i profili di responsabilità a capo dell’odontoiatra e quelli da affidare ad esterni, le sanzioni sono alcuni dei temi del video...


Il primo impegno del nuovo presidente sarà il XIII Meeting Mediterraneo AIOP dal 15 al 17 aprile in modalità virtuale


AIO Roma presenta istanza di accesso agli atti alla Regione Lazio per verificare come mai alcuni odontoiatri non sono stati chiamati per sottoporsi alla vaccinazione


Il Comitato Esecutivo Nazionale AIO invita i soci a dare la propria disponibilità ad effettuare le vaccinazioni ed attiva una piattaforma dove è possibile manifestare la volontà di aderire


La prima donna nella storia dell’Accademia lascia l’incarico: “non ci sono le condizioni per continuare”


Altri Articoli

Oltre il 59% della popolazione spagnola tra i 35 e i 44 anni necessita di un qualche tipo di protesi dentale


Come verificare se le certificazioni dei Dispositivi medici sono corrette, quali le responsabilità se non lo fossero ed in caso di “incedente” come ci si deve comportare? I consigli...


Firmato il protocollo di intesa tra Governo, Regioni e Province Autonome e FNO TRSM PSTRP per la somministrazione dei vaccini da parte di tutti i professionisti sanitari, compresi gli igienisti...


Iandolo (Cao): “Abbiamo di fronte quattro anni di lavoro a tutela della salute. Prima sfida, le vaccinazioni: adesione massiva ed entusiasta degli Odontoiatri”


Vengono ricordati i doveri dell’iscritto che non comunica il proprio indirizzo ma anche quelle per l’Ordine che non sanziona 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente