HOME - Approfondimenti
 
 
09 Settembre 2014

"I panni sporchi si lavano in casa": anche nei servizi sanitari


Quale organizzazione non ha problemi interni? L'antologia è ricca: comunicazioni interne carenti, confusione nei ruoli, demotivazione, stress,... Parlarne con il cliente è dannosissimo.

Il fatto

Un brutto indicente. Superato lo choc, la persona si domanda se è viva. Ha inizio una serie di operazioni e dopo mesi, la riabilitazione: è finalmente arrivato il momento di ridare vitalità alle articolazioni e ai muscoli. Il paziente si affida ad un centro specializzato. È stanco e provato,  ma ha tanta volontà. Sa che sarà faticoso e impegnativo: ha bisogno di affidarsi a buone mani e di essere rassicurato.
Uno degli operatori durante la fisioterapia commette un grave errore: racconta della scarsa professionalità del direttore sanitario, delle beghe interne con la proprietà, della mancata coordinazione delle terapie, di inefficienze. Comportamento negativo e deleterio. Lo stato d'animo del paziente cambia. Comincia a dubitare: il buon esito della terapia è compromesso.
Doppio danno: al morale del paziente e alla credibilità della struttura.

La squadra

Ripercorriamo le peculiarità di un servizio e le attualizziamo alla sanità:

• il servizio si realizza nell'interazione con il cliente;
• il cliente contribuisce al successo del servizio;
• il servizio è il risultato del gioco di squadra che coinvolge più soggetti dell'organizzazione;
• il cliente vede e vive il servizio in diretta con diversi professionisti.

Sanità: il cuore della prestazione è il  risultato della complementarietà di più professionisti. Questi devono riuscire a governare il passaggio di informazioni fra loro, valorizzando le singole specializzazioni, affinché il paziente viva una esperienza serena e completa non solo dal punto di vista sanitario, ma anche organizzativo e relazionale.

Non è facile attuare e mantenere vivo questo gioco di squadra. Le difficoltà sono tante e le gerarchie spesso remano contro.

Quando il senso di squadra è trascurato, è facile che possano nascere problemi interni. Gran parte sono imputabili a carenti passaggi di informazioni e assegnazione di ruoli. Non basta che ogni soggetto sia all'altezza della sua professionalità: deve essere in grado di curare le relazioni con gli altri del gruppo.

Screzi o incomprensioni che possono derivare da uno spirito di squadra compromesso, inevitabilmente si ribaltano sul paziente. Questi riceverà indicazioni e informazioni discordanti, aumentando così il suo stato di malessere fisico con incertezze emozionali. Il contesto assume gravità maggiore quando una delle persone mette al corrente dei problemi interni il paziente. La responsabilità non è solo dell'operatore ma anche di gestisce la struttura.

A cura di: Erika Leonardi, esperta di organizzazione aziendale www.erikaleonardi.it

Articoli correlati

Perché il passaparola è lo strumento di marketing nei servizi? La risposta nasce dalla disamina dei principi di gestione di un servizio. E la prestazione dentale è un servizio....


Se "procedura" evoca un appesantimento burocratico avete perso un'occasione per lavorare bene. La burocrazia, nata per guidare attività di più soggetti secondo criteri di...


I percorsi formativi sono tradizionalmente centrati sulle tematiche tecniche. Ciò rappresenta la base della professionalità: garantisce corrette diagnosi e terapia. Questa preparazione...


La prestazione medica ha un grande valore: intervenire sul benessere della persona. Per dare il massimo è utile analizzarla da una diversa prospettiva: gestione di un servizio. Approfondiamo...


Forse quando siamo clienti siamo più sensibili verso le cose che non funzionano e più esigenti. Forse dovremmo essere altrettanto rigorosi quando siamo noi a dare un servizio....


Altri Articoli

La medicina è donna, l’odontoiatria ci sta arrivando ma la politica della professione è ancora in mano solo agli uomini con il rischio che le scelte che saranno fatte,...

di Norberto Maccagno


Il rapporto WHO che riconosce la salute orale come "parte integrante del benessere generale della persona"


Fra le principali richieste dell'Associazione: protezione legale e miglioramento al programma di protezione dei compensi


Introdotti nel nuovo impianto contrattuale strumenti capaci di fronteggiare la continua evoluzione del mercato del lavoro 


Fondazione ANDI organizza lunedì 8 marzo un webinar sull’importanza della prevenzione e dell’intercettazione precoce del fenomeno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP