HOME - Approfondimenti
 
 
02 Marzo 2015

Dagli Usa la conferma, via materiali da impronta e fusioni ed avanti con gli scanner e la strutture 3D. Le tendenze dal Midwinter di Chicago


La tecnologia dell'impronta ottica è ormai matura e a costi accessibili. Questa è la sensazione che ho avuto "girovagando" per il vasto spazio merceologico del Midwinter Meeting 2015 appena conclusosi a Chicago. 

Se da una parte non sono molte le aziende che offrono il pacchetto "chairside" completo (scanner software e fresatore o milling maschine) il mercato degli scanner ottici è decisamente più ampio e maturo. 

Dovendo scegliere è importante considerare che la same-day-dentistry, ossia la realizzazione di un manufatto protesico (corona singola o intarsio) in una sola seduta con il fresatore chairside, non è la sola possibilità che ci offre l'impronta digitale. 
Il workflow o flusso di lavoro attualmente può seguire percorsi misti digitali ed analogici sopratutto nelle riabilitazioni su impianti o nei casi complessi.

Prima di esaminare i vantaggi della "protesica digitale" farò una premessa. In USA e ancor di più in Italia si è inserito un "terzo attore" tra dentista e laboratorio: il cosiddetto "centro di fresaggio".
Il termine, anche se entrato nel linguaggio comune, non è propriamente corretto perchè alcune di queste aziende utilizzano tecnologie più sofisticate rispetto al normale fresatore da laboratorio. 
Il lasersintering o il lasermelting, sono sistemi guidati da un software CAD che partendo da polveri metalliche con un pennello laser sono in grado di stampare in 3D la travatura metallica di un ponte.

La fusione tradizionale a cera persa, cessa di essere economicamente competitiva per il laboratorio di piccole dimensioni, che trova, oggi, più vantaggioso fabbricare dispositivi protesici dotandosi di uno scanner per digitalizzare le nostre impronte in polietere e far realizzare la travata da un centro di fresaggio. Alcuni di questi sono "laboratori evoluti" che sono cresciuti grazie a grossi investimenti offrendo le lavorazioni ai loro colleghi; altri sono invece società di servizi che producono dei semilavorati per i laboratori più piccoli che finalizzano poi la protesi e la certificano. 

Per lo studio diventa quindi importante entrare nel flusso digitale con lo scanner da impronta, in modo da  interfacciarsi direttamente con i "nuovi" attori del mercato odontotecnico. 

Accedere ai nuovi materiali riducendo i costi sono i due vantaggi dell'impronta digitale come aveva ricordato ad Odontoiatria33 il prof. Roberto Scotti, ricercatore impegnato sul campo.
Gli altri vantaggi del digitale sono legati al paziente che non gradisce l'impronta e apprezza la tecnologia avanzata e il risparmio di tempo. Un appuntamento in meno dal dentista significa per il nostro paziente un permesso di lavoro in meno, uno spostamento in meno, un parcheggio in meno da trovare o qualche ora di  baby sitter in meno.

Per confrontare le apparecchiature proposte dal mercato bisogna, a mio parere, tenere in considerazione questi fattori :

1) Se necessita di materiale di contrasto per preparare la scansione.
2) Le dimensioni dell'inserto intraorale e la possibilità di autoclavarlo.
3) Se genera immagini singole o in flusso.
4) Se produce file STL (Standard Triangulation Language). E' un formato di file binario o ASCII, nato per i software di stereolitografia CAD, e sono supportati da tutti i software CAD "non proprietari" ossia liberi da fee.
5) Se invece lo scanner genera file proprietari processabili solo da CAD dedicati. In questo secondo caso si è vincolati a mandare a realizzare il lavoro in un centro che possieda il software necessario; il che, spesso, fa aumentare i costi.
6) L'assistenza offerta dall'azienda produttrice.

A cura di: Davis Cussotto, odontoiatra libero professionista Twitter @DavisCussotto

Articoli correlati

"Leadership: Cornerstone For Success " è stato il filo conduttore del 152° Mindwinter Meeting svoltosi a Chicago dal 23 al 25 febbraio 2017. "Siamo convinti che la leadership - spiega Phillip...


"Trentamila visitatori, dentisti, odontotecnici, personale di studio e agenti commercio, oltre 600 aziende espositrici, e una offerta culturale molto ricca con 250 relatori di altissimo livello sono...


Laser, tablet tecnology e stampanti sono i prodotti che le aziende hanno presentato nella conferenza  stampa della giornata di apertura della 150 esima edizione del Chicago Dental Society...


Centoquarantanovesima edizione del Chicago Midwinter Meeting dal 20 al 23 febbraio nel grande polo fieristico McCormick lungo le sponde del lago Micigan a Sud di Chicago. "Il ponte: partendo dalle...


Altri Articoli

Rispettare l’ambiente costa fatica (in realtà poca), rinunce (anche queste poche) e quello dell’impegnarsi per il bene collettivo alla fine rischia di rimanere una frase che suona bene, ma molto...

di Norberto Maccagno


Si chiama Associazione Nazionale Odontoiatri e Medici Convenzionati e si pone come portavoce di tutti coloro che credono nella Sanità Integrativa e vogliono renderla una opportunità per...


Quelle odontoiatriche seguono lo stesso principio. Di Gioia (POIESIS): anche in caso di prestazioni rese nell’ambito anatomico di competenza extra orale


Caprara: è una strada da percorrere per il nostro bene e quello dei nostri pazienti, non per tornaconti personali o per strategie di marketing


Intervista al presidente SIE alla vigilia del Congresso Nazionale. Vittorio franco: è una delle più importanti branche dell’odontoiatria che merita di essere “specialità” 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi