HOME - Approfondimenti
 
 
22 Aprile 2015

Fondi negoziali senza rivali. Secondo la Covip negli ultimi 15 anni hanno rappresentato la forma di investimento più remunerativa, tra questi FondoSanità


I fondi negoziali, come FondoSanità, sono stati negli ultimi  15 anni la scelta migliore tra le varie opzioni a disposizione  di chi ha costruito una propria posizione nella previdenza  complementare. I dati arrivano dall'indagine conoscitiva  presentata dalla Covip alla Commissione di controllo sugli  enti previdenziali, e mostrano come nel periodo tra il 2000  e il 2014 il rendimento medio cumulato dei fondi si è  attestato nonostante la crisi economica al 59,5 per cento.

Il Tfr si è fermato al 48 per cento, mentre le difficoltà della  Borsa hanno pesato sui fondi aperti, fermi in media al 30,7 per cento. La sfida sul medio-lungo periodo è quella  maggiormente indicativa per le performance della  previdenza complementare, che in un anno caratterizzato  dalla ripresa a livello globale come il 2014 hanno  comunque confermato gli eccellenti risultati promessi dalle  anticipazioni degli ultimi mesi.

In media i rendimenti dei fondi negoziali, rivolti cioè a  particolari categorie professionali, si sono attestati al 7,3  per cento, poco sotto il 7,5 per cento raggiunto dai fondi  aperti. Il Tfr in questo caso è il fanalino di coda con l'1,3  per cento, dovuto alla bassa inflazione che è l'elemento  principale per calcolarne la rivalutazione.

"In questo contesto ci fa particolarmente piacere il +13 per  cento fatto registrare dal nostro comparto Espansione,  soprattutto perché per le sue caratteristiche si rivolge a chi  è interessato a un orizzonte temporale più lungo - dice  Franco Pagano, presidente di FondoSanità. Penso in particolare ai quei colleghi fino a 35 anni di età che grazie  alla collaborazione dell'Enpam possono iscriversi  gratuitamente a FondoSanità".

L'indagine della Covip ha evidenziato un aumento delle  iscrizioni nell'ultimo anno alla previdenza complementare  nel suo insieme, con 6,5 milioni di iscritti (+6,1 per cento  nel 2014) grazie soprattutto ai piani pensionistici individuali (Pip) che hanno segnato un incremento del 15 per cento.

"Il sistema dei fondi pensione ha dimostrato capacità di  tenuta anche in un momento di forte perturbazione sui  mercati mondiali" ha scritto la Covip, apren-do la strada a  numerose richieste di interventi da parte del governo per valorizzare questo modello sia avviando una campagna  istituzionale di informazione, sia eliminando l'aumento della  tassazione sui rendimenti, salito con l'ultima Legge di stabilità dall'11 per cento al 20 per cento.

A cura di: Andrea Le Pera per gentile concessione de Il Giornale della Previdenza ENPAM

Articoli correlati

Gli esperti consigliano di cominciare fin da giovani a pensare al proprio futuro pensionistico, meglio ancora se da studenti. Ed anche per agevolare questo, da qualche anno ENPAM consente ai futuri...


Il dottor Carlo Maria Teruzzi è il nuovo presidente di FondoSanità, il fondo di previdenza complementare rivolto a medici, odontoiatri, infermieri, farmacisti e veterinari. Teruzzi, che...


L'ultima è la pensione anticipata dalle banche a chi va via in anticipo, esodati inclusi, per una somma che il pensionato restituirà con gli interessi una volta che a pagare l'assegno...


cronaca     19 Febbraio 2013

FondoSanità, bilancio positivo

Tempo di bilanci per il FondoSanità. Il 2012 è stato positivo per il prodotto previdenziale che ha il compito di costruire una pensione di scorta per migliaia di odontoiatri, medici,...


Niente panico! È vero, ci troviamo nel bel mezzo di una crisi finanziaria di cui sembra difficile tracciare i confini, su cui ben pochi si azzardano ormai a fare previsioni, salvo l’inevitabile...


Altri Articoli

I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


Per l’Agenzia delle Entrate la causa ostativa non potrà trovare applicazione se i due rapporti di lavoro persistono senza modifiche sostanziali per l’intero periodo di sorveglianza


Il problema è per gli studi al piano strada. La provocazione di Migliano: “se non venite voi a prenderli, ve li portiamo noi”


I centri dentistici DentalPro collaboreranno con la rete degli Empori Solidali delle Caritas diocesane per offrire cure gratis a determinati pazienti


Operazione del NAS che oltre allo studio dentistico porta la chiusura di una casa di cura senza autorizzazione e di un laboratorio di analisi dove i prelievi venivano fatti da un impiegato


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi