HOME - Approfondimenti
 
 
15 Luglio 2015

Il latte come alimento funzionale: biopeptidi e prevenzione della carie. Un progetto italiano punta a creare un nuovo prodotto per la prevenzione


La carie è la patologia orale con più alta prevalenza in età evolutiva, e la popolazione infantile italiana deve essere considerata tutta a rischio di carie .
E' una malattia multifattoriale, anche se la presenza di batteri cariogeni nel biofilm batterico e! un elemento fondamentale per l'etiopatogenesi. Streptococcus mutans, non è la specie dominante ma in realtà esiste una complessa comunità batterica.

I fattori eziologici che concorrono a sviluppare la carie sono molteplici: il biofilm, la dieta, l'ospite e il tempo, lo stato socio- economico.

L'applicazione di misure preventive è necessaria per ridurre il rischio di nuove lesioni e per arrestare la progressione delle lesioni in fase iniziale, sviluppando strategie innovative di prevenzione tra cui una corretta istruzione all'igiene orale e alimentare.

Oggi più che mai gli alimenti vengono valorizzati in particolare per le proprietà nutraceutiche di alcuni componenti che caratterizzano la funzionalità dell'alimento stesso. In questo ambito si collocano i caseinofosfopeptidi (CPP) che si originano dalla idrolisi delle proteine del latte, in vivo, durante la digestione ed in vitro con enzimi proteolitici di origine microbica e durante la produzione di formaggi e latti fermentati. I CPP contrastano l'effetto demineralizzante del rilascio di Ca dallo smalto dentario, in seguito all'abbassamento di pH stabilizzando il fosfato di calcio amorfo (ACP) in soluzione, mediante la formazione di complessi CPP-ACP. I complessi CPP-ACP fanno aumentare significativamente la disponibilità di calcio nella placca dentale ,mantenendo uno stato di supersaturazione che inibisce la demineralizzazione e nello stesso tempo favorisce la remineralizzazione dello smalto dentario.

Sono stati selezionati ceppi probiotici capaci di colonizzare il cavo orale e di contrastare il biofilm cariogeno per poi mettere a punto un prodotto lattierocaseario gradito alla popolazione infantile come veicolo di somministrazione del probiotico selezionato.
Il typing dei ceppi e lo studio dei caratteri di probioticità seguendo le linee guida del Ministero della Salute riguardanti la selezione di probiotici ha permesso l'identificazione di alcuni ceppi capaci di colonizzare il cavo orale.
All'identificazione seguono prove in vitro dei ceppi al fine di provarne le caratteristiche di probioticità
Quindi utilizzando terreni di cultura ad hoc, i ceppi identificati sono sottoposti a prove fenotipiche per valutare la capacita adesiva e inibitoria nei confronti del biofilm cariogeno. I ceppi selezionati verranno, quindi, aggiunti ai prodotti lattierocaseari.

Questi prodotti che normalmente vengono proposti al bambino sia negli asili infantili che a casa verranno utilizzati come veicolo di somministrazione del probiotico. Una seconda fase del progetto sarà la validazione del prodotto attraverso un trial clinico randomizzato su un campione di bambini statisticamente significativo.
Il progetto sarà presentato mercoledì 22 luglio alle ore 14 al Padiglione Italia in EXPO2015 durante il convengo "Un modello di produzione sostenibile per la filiera lattiero-casearia" dalla prof.ssa Alessandra Mjorana (Odontoiatra professore ordinario Università di Brescia) dalla  prof.ssa Stefania Chessa (ricercatrice CNR - IBBA) e dalla prof.ssa Maria Luisa Callegari (Università Cattolica Istituto micro biologia).

Articoli correlati

Sono note le problematiche per la salute orale date dagli Energy drink, le bevande utilizzate dagli portivi per reintegrare i Sali minerali persi durante l'attività fisica. Altro problema,...


La Ricerca GABA ha realizzato una linea di prodotti per l’igiene orale in grado di soddisfare le necessità specifiche del bambino, nelle tre principali fasi dello sviluppo.Per l’igiene orale del...


Il prof. Farronato durante l'apertua dell'evento i Expo 2015

Insieme ad EXPO ha chiuso i battenti anche l'edizione del 46° Congresso Internazionale della Società Italiana di Ortodonzia (SIDO) che, per la Società Scientifica, unica presente in...


Una fabbrica contadina pensata per mostrare al mondo come biodiversità ed eccellenza agroalimentare siano efficaci nel migliorare la qualità della vita. Si chiamerà Fico...


"Expo è sulla bocca di tutti ... Noi siamo per la bocca dei pazienti". E' questo lo slogan che accompagnerà i dentisti ANDI in tutt'Italia che per i prossimi 6 mesi saranno protagonisti...


Altri Articoli

La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


Per l’Ospedale Fatebenefratelli all’Isola Tiberina di Roma sono 9700 nuovi casi in un anno in Italia. Attivata campagna di prevenzione con visite gratuite


Intelligenza artificiali, immagini e stampanti in 3D, staminali rigeneratrici. Come cambiano gli specialisti che curano e riabilitano il cavo orale. Anche la prevenzione dei danni da fumo trova nuove...


Il punteggio medio nazionale registrato tra gli idonei è di 35,23. Ecco le previsioni dei punteggi minimi necessari per entrare senza aspettare i "ripescaggi" a medicina ed odontoiatria 


I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi