HOME - Aziende
 
 
20 Aprile 2016

CAMLOG e Henry Schein Krugg. Siglato l'accordo per la distribuzione esclusiva

Henry Schein Krugg

CAMLOG ed Henry Schein Krugg hanno siglato l'accordo per la distribuzione esclusiva in Italia dei prodotti Camlog a partire dal mese di aprile.

Henry Schein Krugg è un fornitore leader nel settore odontotecnico in Italia da oltre 30 anni e fornisce prodotti di consumo, apparecchiature e servizi ai professionisti del campo odontotecnico. La società, con sede centrale a Buccinasco presso Milano, opera nel Paese con 14 affiliati e 160 rappresentanti. Il Centro Culturale Krugg organizza ogni anno numerosi corsi e manifestazioni rivolte alla formazione nel campo delle diverse specialità odontotecniche.

CAMLOG è un fornitore leader nel settore dell'implantologia e prodotti per l'odontoiatria restaurativa. Anni di ricerca e sviluppo, standard di elevata qualità e un interessante rapporto qualità-prezzo hanno fatto di CAMLOG un Partner di prima classe. CAMLOG Biotechnologies AG, con sede principale a Basilea (Svizzera), distribuisce attraverso affiliati in Germania e Svizzera e attraverso una rete di partner esclusivi in più di 20 Paesi in tutto il mondo.

"Insieme a Henry Schein Krugg saremo in grado di offrire un sistema di impianti di alto livello, con un rapporto qualità-prezzo molto attrattivo e un'offerta protesica senza eguali. Un portafoglio completo nel campo dell'implantologia, nonché un'integrazione senza soluzione di continuità nel flusso di lavoro digitale per i professionisti italiani nel campo odontoiatrico", ha dichiarato René Willi, membro del consiglio di CAMLOG Biotechnologies AG.

"Operiamo ogni giorno per consolidare la nostra posizione come partner di fiducia dei nostri clienti, nonché per aiutarli a fornire cure di qualità ai loro pazienti e per incrementare l'efficienza delle loro attività, siano esse studi odontoiatrici o laboratori. Con i sistemi implantari CAMLOG allarghiamo il nostro portafoglio con un prodotto molto importante e di elevata qualità, che diventerà parte integrante della nostra offerta ConnectDental", afferma Riccardo Gandus, Managing Director di Henry Schein Krugg.

Henry Schein ha sviluppato la soluzione ConnectDental e l'ha introdotta con successo in Italia.ConnectDental supporta i dentisti nell'odontoiatria digitale, offrendo la più ampia scelta di soluzioni digitali di comprovata efficacia e la loro integrazione con le attività dei laboratori. Henry Schein Krugg fornisce corsi di formazione, di addestramento e il supporto necessario per garantire il successo delle soluzioni introdotte.

A crua di: Ufficio Stampa

Articoli correlati

Agli inizi di giugno più di 1300 dentisti e odontotecnici provenienti da 33 paesi hanno preso parte al rinomato Congresso Internazionale CAMLOG, che si è svolto a Cracovia, in Polonia....


Il Collegio Italiano dei Primari Ospedalieri di Odontoiatria, Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale (ANPO) approfitta del dibattito elettorale per richiamare l'attenzione sull'accesso alle...


Premessa opportuna all'espressione di un qualsiasi giudizio nel merito è che l'Odontoiatria è una branca autonoma della Medicina; infatti l'Odontoiatra, come da DPR 135/1980 istitutivo...


L'utilizzo spregiudicato degli strumenti pubblicitari, orientato esclusivamente all'accaparramento della clientela è ormai tale da degradare i pazienti al rango di meri clienti compromettendo...


Nei giorni scorsi il Senato ha approvato il Ddl responsabilità medica, che ora torna alla Camera per l'approvazione finale. "Si tratta di un passo avanti importante, per quanto riguarda un...


Altri Articoli

Secondo i dati del 2018, nessun caso certo di contagio è avvenuto nello studio odontoiatrico. Lo 0,8% dei casi notificati si erano, anche, sottoposti a cure odontoiatriche nei 10 giorni precedenti 


In un articolo sul Corriere della Sera il presidente ANDI sottolinea le forti difficoltà del settore confermate dal fatto che “le catene internazionali stiano scappando dall’Italia”


Baruch: fondamentale informare e formare i pazienti, la loro collaborazione sarà determinante in questa fase


Una nota della CAO Nazionale ribadisce che l’odontoiatra può certificare l’assenza per malattia di un lavoratore per un periodo inferiore a dieci giorni


Dopo la richiesta di chiarimenti da parte delle farmacie, sulla percentuale minima di etanolo per i prodotti disinfettanti a base alcolica, arriva la risposta dell'Istituto superiore di sanità che...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni