HOME - Aziende
 
 
28 Settembre 2016

Astidental ha fatto il punto sull'odontoiatria digitale. E gli incontri continuano

Astidental

Perché dotarsi di un sistema di protesi digitale? È questo l'interrogativo con cui il dott. Francesco Argentino(Esperto Clinico della Digital Academy Dentsply Sirona) ha esordito di fronte alla platea di colleghi Odontoiatri che hanno aderito all'iniziativa "Cerec Explore 4U" che si è svolta presso la nostra sede Bquadro_Astidentaldi Asti, venerdì scorso 16 settembre.

L'incontro finalizzato alla corretta definizione della "Sistematica CerecdiDentsply Sirona", e articolato in una parte teorica alternata a sessioni pratiche (HANDS ON), è stato, non solo un'occasione informativa/formativa, ma soprattutto uno spazio di confronto all'interno del quale sono emersi alcuni spunti di riflessione molto utili e stimolanti nella prospettiva di una sempre maggiore sensibilità e sensibilizzazione dei professionisti del settore odontoiatrico verso le potenzialità e i reali vantaggi di un approccio professionale basato su una metodica digitale. Un approccio professionale che, come tanti altri in questo periodo, sta vivendo una vera e propria rivoluzione: una svolta che è partita da una decina di anni ormai (con la nascita di nuovi materiali - la zirconia in primis, nonostante un'iniziale diffidenza nei confronti dei materiali metal free - e che ha avuto la sua "chiave di volta" nell'avvento dell'impronta ottica digitale).

Vediamo in breve un po' più da vicino, alcuni dei vantaggi oggettivi che si possono avere introducendol'odontoiatria protesica digitale in studio: approfondendo ulteriormente il discorso appena accennato soprautilizzando un sistema digitale,grazie all'ampia offerta di materiali che ha a disposizione e all'elevata affidabilità riconosciuta, il professionista può affrontare le specificità dei vari quadri clinici con scelte più mirate rispetto al passato. Un altro innegabile vantaggio è dato dallanotevole riduzione dei tempi che incide sull'intera organizzazione dello studio: per un'impronta tradizionale i tempi sono di 6' 30" per l'impronta digitale si parla di tempi da 30" a 60" (scansione con Omnicam); con "Cerec Chairside" il professionista può scegliere direalizzare un lavoro protesico di qualità in tempi notevolmente ridotti,anche in 1 h 30' (aumentare la velocità non significa diminuire la qualità),a costi contenuti, ma soprattutto puòoffrire al paziente un ventaglio di soluzioni decisamente più ampio.

Ma se scegliere la "Sistematica Cerec" significa in sintesi riduzione dei tempi, impatto positivo sull'organizzazione dello studio, molteplici possibilità, diversificazione dell'offerta, i professionisti avanzano una serie di dubbi, da quelli di natura squisitamente tecnica (indicazioni, precisione ed estetica), a quelli economici (passare ad una sistematica digitale è un investimento troppo oneroso), fino ad arrivare a quelli più sottili di natura relazionale (che reazioni avrà il team di lavoro di fronte ad una scelta del genere, come cambierà il rapporto di collaborazione con il laboratorio, come può reagire il mio paziente di fronte ad una proposta del genere): dubbi che, pur essendo risolvibili con soluzioni oggettive, sono solo la punta di un iceberg che ha la sua base più profonda nella resistenza al cambiamento, che è in realtà l'ostacolo piùdifficile da superare.

Perché a questo livello entra in gioco l'elemento psicologico, di cui spesso il professionista, e l'individuo in generale non è consapevole: scegliere di cambiare, in questo caso, come in tutte le occasioni della vita implica ansia, perché costringe a uscire da quella che viene definita "zona di comfort" che è "quel luogo comodo e sicuro che ci si crea basandosi sulle esperienzeeconvinzionied in cui si sono raccolte tutte le sicurezze e abitudini: in questa zona non si è esposti a rischi, si è protetti da situazioni che possono causare disagio ma soprattutto si è sicuri di avere il pieno controllo di tutto perché in questo spazio accade esattamente solo ciò che ci si aspetta".

Ma di fronte ad un mondo, e a un settore, come quello dentale, in così rapido cambiamento,uscire dalla "zona di comfort" è l'unica cosa che si può fare pertrasformare il cambiamento in un'opportunità vincentee per non farsi travolgere dal flusso di questa rapida e costante evoluzione.

Scegliere il sistema "Cerec Chairside" non significa semplicemente trattamenti efficienti, sicuri, conclusi velocemente, in tre semplici passaggi (ripresa, progettazione, realizzazione): significa un cambio totale di approccio alla professione, una rivoluzione a 360° che coinvolge l'organizzazione dello studio, coloro che collaborano direttamente con lo studio (laboratorio) ed in ultimo, ma fondamentale, il paziente stesso, che, oltre a percepire protocolli innovativi, non avrà più la sensazione di essere un soggetto passivo, ma si sentirà coinvolto nelle procedure, sarà più consapevole e questa condizione aumenterà il suo grado di soddisfazione determinando un impatto positivo sullo studio in termini di immagine e soprattutto di redditività.

Un'occasione, un'opportunità che un professionista non può permettersi di non cogliere!

Se siete quindi interessati e volete approfondire ulteriormente l'argomento non perdete le iniziative che stiamo organizzando per voi.

Per ulteriori informazioni scriveteci a: eventi@astidental.com

Articoli correlati

prodotti     12 Ottobre 2018

Gamma di prodotti Prodonto

Da Astidental l'eccellenza quotidiana per l'odontoiatria


Bquadro-Astidental, azienda leader nella distribuzione di prodotti e attrezzature dentali in Italia, sarà presente all'importante appuntamento "EXPODENTAL MEETING" che si terrà a Rimini...


Dental Forum 2015Titolo evento: L'odontoiatria si evolve: gestione e comunicazione nei team di lavoro, studio e laboratorio§§#§§#txt1


Nel mercato degli e-commerce dentali la nuova piattaforma si presenta con un'ampia varietà di prodotti, offrendo promozioni rinnovate ogni settimana e distinguendosi per facilità ed...


Altri Articoli

Secondo l’Associazione oltre 400 i controlli effettuati. Ecco come regolarizzare la propria posizione


Prof. Pelliccia: ‘’il dentista deve saper prendere le decisioni giuste al momento utile, vi aiutiamo a imparare a farlo’’


Assegnata in Commissione alla Camera una PdL che impone il 51% del capitale in mano all’iscritto all’Albo


Lodi: l’analisi impietosa, in evidenza contraddizioni e difetti di un sistema riservato ai ricchi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi