HOME - Aziende
 
 
14 Giugno 2018

Garrison Dental Solutions punta su innovazione e sul dialogo con i professionisti

Le strategie dell’azienda che semplifica il lavoro del professionista in conservativa


La nuova sede della Garrison Dental Solutions LLCLa nuova sede della Garrison Dental Solutions LLC

In un’economia globale, una risposta competitiva da parte delle aziende può essere l’innovazione e la capacità di rispondere ai problemi quotidiani. Tanto più nel settore odontoiatrico, laddove l’odontoiatra, come emerge dall’indagine di ANDI presentata al recente Workshop di Cernobbio, è di fatto “tuttologo” con una propensione, ai primi posti, a praticare conservativa (87,7%), seguita da protesi (80,8%); odontoiatria generale (74,6%); igiene e prevenzione (74%); chirurgia orale (60,3%).  

Tom Garrison, socio dirigente di Garrison Dental Solutions, LLC, spiega così la sua azienda e i suoi prodotti, partendo dalle strategie commerciali: “Stiamo espandendo l’ambito del nostro prodotto principale, lanciato in un periodo di crisi finanziaria globale, oggi ha visto i suoi componenti ridisegnati, dando vita al nuovo Composi-Tight 3D Fusion™. In quanto produttore di medie dimensioni, abbiamo puntato l’obiettivo sul prossimo livello e ad oggi siamo soddisfatti della nostra performance 2018. Dato che abbiamo diversi progetti in corso, stiamo cercando nuove opportunità di prodotti e collaborazioni, sempre con la domanda “In che modo (il prodotto, il servizio, l’idea ecc.) aiuterà i nostri clienti a migliorare le loro prestazioni odontoiatriche?”  

“Nel 2019 continueremo a espandere il nostro raggio nei mercati globali. In aggiunta alle nostre posizioni di leader in Nord America e in Europa, abbiamo guadagnato punti in mercati come l’Australia, il Giappone, la Cina e una miriade di Paesi di piccole e medie dimensioni in tutto il mondo”.  Punto di forza dell’azienda, spiega Garrison, è puntare “su prodotti innovativi che fanno risparmiare tempo al dentista e la maggior parte dei nostri articoli sono per un uso quotidiano in odontoiatria restaurativa; ciò conferisce stabilità al nostro business”.  

In ogni caso, dopo il lancio di un prodotto “esaminiamo attentamente i dati raccolti dai nostri clienti, analizziamo ciò che sta funzionando bene e, la cosa più importante, ciò che non sta andando bene”.

D’altra parte “l’azienda nacque nello studio odontoiatrico di famiglia, di fronte alla nostra sede attuale. Dato che l’attività è stata fondata da dentisti”, i “prodotti sono testati sul campo prima della loro omologazione”. E tra gli elementi cardine dell’azienda c’è anche “il livello di interazione con i nostri clienti” a cui chiediamo di “fornire suggerimenti per il miglioramento dei prodotti”.  

Ma “guardiamo anche che cosa gli altri stanno facendo nell’industria, e quello che non stanno facendo”. Prodotti di punta sono “il nostro sistema di matrici sezionali: Garrison ha ridefinito l’approccio ai restauri con compositi di classe II” e questo approccio, oltre a renderli leader in una categoria che era sconosciuta“ha permesso di ricevere punteggi altissimie premi dalle organizzazioni di valutazione dei prodotti dentali”.

Tag

Articoli correlati

Garrison presenta Fusion Anterior un nuovo sistema di matrici sezionali progettato specificamente per le sfide dei restauri anteriori


La matrice sezionale di Garrison Dental Solutions selezionata da The Dental Advisor


Le strisce Fitstrip™- Flexible Interproximal finishers with a Twist subgengivali sono state perfettamente disegnate per rimuovere velocemente e in modo sicuro le sporgenze in...


Altri Articoli

Aperte le preiscrizioni al Master universitario di 1° livello organizzata dal COI con la collaborazione dell’Università degli Studi di Torino che si terrà a partire da...


Agorà del Lunedì     20 Settembre 2021

Game changer….

Per il prof. Gagliani è questa la scelta che deve fare l’odontoiatra: riorganizzarsi per dare risposte alle “nuove” esigenze dei pazienti oppure arroccarsi in un giardinetto costituito di...

di Massimo Gagliani


Lutto nell’odontoiatria piemontese e nel mondo ordinistico per l’improvvisa scomparsa del presidente CAO del Verbano Cusio Ossola Claudio Buffi (nella foto) deceduto sabato scorso per un...


La sospensione è dal lavoro non dall’Ordine. Per i Giudici l’Ordine deve esclusivamente comunicare l’atto ricevuto dall’ASL e non adottare una delibera del Consiglio


A darlo per possibile il quotidiano online Huffington Post. Proposta accolta con soddisfazione dal presidente FNOMCeO Filippo Anelli


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio