HOME - Aziende
 
 
03 Luglio 2018

La Rhein83 passa ad un gruppo di investimenti Svedese

Gli storici proprietari dell’azienda e l'attuale management resteranno punti di riferimento


Il gruppo di investimenti svedese LIFCO entra nel mercato italiano con Rhein83, società bolognese attiva da 35 anni nel settore dentale e leader nella produzione di attacchi per protesi rimovibili. Il team di Oaklins Arietti, guidato dal partner Enrico Arietti, ha assistito la holding in qualità di advisor buy-side e nello scouting del mercato italiano: l’operazione prevede l’acquisizione della maggioranza del capitale di Rhein83. 

“Negli ultimi anni il mercato è cambiato in modo repentino e frequente, le aziende Italiane hanno la necessità di investire in ricerca e sviluppo se vorranno essere protagoniste a livello mondiale”, si legge in un comunicato della azienda Bolognese.“Per questa ragione continua- la Rhein83 ha deciso di aggregarsi a un forte gruppo industriale, LIFCO, che raccoglie oltre 35 aziende del settore dentale nel mondo”. 

LIFCO è una holding di investimento con sede a Stoccolma (Svezia), che opera con l’obiettivo di acquisire e sviluppare PMI leader in specifiche nicchie di mercato che abbiano il potenziale di generare utili e robusti cash flow. Negli ultimi due anni il gruppo LIFCO ha completato 11 acquisizioni nel 2016 e 13 nel 2017. Nei primi mesi del 2018 ha acquisito un totale di 8 aziende in Italia, Francia, Germania, Svezia e Norvegia. Ad oggi LIFCO controlla 140 società in 30 Paesi, generando circa 1 miliardo di euro di fatturato. Dal settore dentale, quello in cui LIFCO è più specializzata, proviene il 38% del fatturato di Gruppo. 

La Rhein83, precisano i titolari, sarà condotta dagli stessi titolari e dagli stessi dirigenti, nella stessa ubicazione e non vi sarà nessuna modifica nell’operatività con i clienti ed i fornitori.

“Siamo convinti che questa scelta, meditata ma fatta con convinzione, porterà ulteriori successi alla nostra azienda”. L’azienda, oggi guidata da Claudia Nardi (figlia del fondatore Ezio Nardi) e dal socio Gianni Storni, è da anni in costante crescita, sia in termini di fatturati che di marginalità. Nel 1983 Rhein83 ha rivoluzionato la propria nicchia di mercato introducendo le materie plastiche per la ritenzione delle protesi mobili - fino ad allora mai utilizzate -, che hanno poi gradualmente sostituito i tradizionali attacchi metallici e sono diventati uno dei prodotti più conosciuti e imitati.  

“Siamo pronti ad affrontare le sfide dei nuovi mercati e del futuro con l’entusiasmo e l’impegno che ci ha sempre contraddistinto ma con la forza che solo la partnership con un gruppo industriale può darci”, dichiarano dalla Rhein83.  “Le sinergie a livello di ricerca e sviluppo, con l’attesa di innovazioni di prodotto che vanno incontro alle esigenze immediate e future della clientela ci permetteranno di essere all’avanguardia e continueremo a rappresentare il know how italiano nel mondo”.  

Ingvar Ljungqvist, Head of Acquisitions di LIFCO: “L’Italia è un paese ricco di aziende leader in nicchie di mercato a volte anche inaspettate. Rhein 83 rappresenta una di queste eccellenze. Siamo molto contenti di questa prima acquisizione in Italia. Speriamo sia la prima di una lunga serie, sia nel settore dentale che in altri settori, dove stiamo scoprendo realtà eccellenti e con ottime performance”.  


Tag

Articoli correlati

OT CEM è la soluzione ideale per la cementazione in studio e laboratorio


KIT42 consente al clinico di avere a disposizione monconi di tutte le altezze a lui necessarie


Smart Box consente l’inserimento passivo dell’attacco anche in caso di elevati disparallelismi


OT Equator è l’attacco più piccolo pre­sente nel mercato, compatibile con tutte le piattaforme implantari, in grado di ga­rantire una migliore stabilità e ritenzione


Altri Articoli

Lo rileva una indagine condotta da una associazione UK, intanto in Spagna l’Ordine denuncia una azienda per la vendita di sbiancanti con concentrazione di perossido superiore al consentito


Rinvio di un mese per problemi sul sistema informatico che gestisce la raccolta della documentazione


CAO Milano fornisce chiarimenti su compiti e responsabilità di verifica e sul ruolo del Direttore sanitario qualora venga a conoscenza che un collaboratore della struttura non è vaccinato


Aperte le preiscrizioni al Master universitario di 1° livello organizzata dal COI con la collaborazione dell’Università degli Studi di Torino che si terrà a partire da...


Agorà del Lunedì     20 Settembre 2021

Game changer….

Per il prof. Gagliani è questa la scelta che deve fare l’odontoiatra: riorganizzarsi per dare risposte alle “nuove” esigenze dei pazienti oppure arroccarsi in un giardinetto costituito di...

di Massimo Gagliani


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio