HOME - Aziende
 
 
30 Maggio 2019

Francesco Cantini nuovo General Manager Italia, Grecia e Israele


Francesco Cantini è stato nominato Vice President e General Manager Italia, Grecia e Israele di GSK Consumer Healthcare, società del Gruppo GSK (GlaxoSmithKline), una delle principali aziende al mondo nei settori dell’automedicazione e dei prodotti per la salute di largo consumo.

Nel nuovo ruolo, Cantini è responsabile della definizione delle strategie e delle performance dell’organizzazione e del suo sviluppo.

Francesco Cantini vanta un’ampia esperienza manageriale a livello internazionale, con particolare focus nei settori della salute orale e dei beni di largo consumo. Prima di entrare in GSK Consumer Healthcare ha ricoperto il ruolo di Managing Director Nord Europa del Gruppo Segafredo Zanetti, dove è entrato nel 2016. Sotto la sua guida, la regione Nord Europa ha vissuto una fase di crescita industriale, rafforzando la propria posizione competitiva nei paesi del nord Europa.

In precedenza, Cantini ha consolidato una lunga esperienza all’interno di Colgate Palmolive, dove è entrato nel 1994 ricoprendo incarichi internazionali di crescente responsabilità, fino a essere nominato nel 2011 General Manager Italia. Nel 2014 gli viene affidato l’incarico di Vice President e General Manager del Cluster Sud Europa, dove ha guidato l’integrazione e il consolidamento di 12 mercati della regione in un unico business Hub.

Nato a Roma e laureato in Business Administration presso l’Università di Seattle con una specializzazione in marketing presso la Bocconi di Milano, Cantini vanta un’ampia e solidificata esperienza di leadership in ambito commerciale e nel marketing strategico a livello italiano e internazionale.

Per informazioni
www.gsk.it/aree-di-attivita/consumer-healthcare/

Articoli correlati

Altri Articoli

Dopo la richiesta di chiarimenti da parte delle farmacie, sulla percentuale minima di etanolo per i prodotti disinfettanti a base alcolica, arriva la risposta dell'Istituto superiore di sanità che...


La disparità di trattamento, in tema di aiuti causa pandemia, tra attività gestite da un iscritto ad un Albo professionale e quella da un cittadino munito di partita iva è...

di Norberto Maccagno


Ufficialmente sul sito del Ministero le “Indicazioni operative per l'attività odontoiatrica durante la fase 2 della pandemia Covid-19”


Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni