HOME - Aziende
 
 
14 Giugno 2019

Rhein83days tocca quota mille. Successo per la terza edizione


Si è appena conclusa la terza edizione del Rhein83days, un evento nato nel 2015 per il desiderio di riunire gli esperti di protesi rimovibile, gli amici dell’azienda bolognese che continua a voler mantenere l’atteggiamento di “family company” per cui è conosciuta.  

Edizione 2019 che ha toccato il record di partecipanti (1000), più che raddoppiando le presenze della prima edizione nel 2015, quando le presenze furono 400.

“Non siamo sopresi –dicono da Rhein83- sicuramente il frutto del lavoro di un team che ha organizzato quest’evento con estrema attenzione, ogni particolare, ogni piccola cosa non è sembrata casuale ma il tutto è stato vissuto in modo amichevole”. 

Congresso dal grande spessore scientifico per la presenza di illustri relatori che hanno catturato l’attenzione dei numerosi presenti. 200 stranieri provenienti da 20 nazioni diverse, 800 italiani, odontoiatri e odontotecnici che hanno avuto la possibilità di ascoltare relatori del calibro di Dario Castellani, Marco Tallarico, Giuliano Malaguti, Alessio Casucci, Luca Ortensi, Gioacchino Cannizzaro, Andrea Borracchini, Marianna Avrampou, Giorgio Gastaldi, Silvio Abati,  Carlo Borromeo, Simone Fedi, Franco Fares, Marco Montanari, Renato Rossi, Roberto Scrascia e tanti altri professionisti esperti in protesi fissa e rimovibile. 

“Durante le conferenze –dice Raffaele Lombardo, Direttore Commerciale Italia di Rhein83- abbiamo sentito più volte due parole: “clinica e ricerca”, “esperienza ed evidenza scientifica”. Slogan? Noi preferiamo dire che questi sono stati gli obiettivi del congresso e di tutte le relazioni. L’esperienza clinica e odontotecnica sono fondamentali ma tutto deve essere guidato dalla ricerca e quindi dall’evidenza scientifica, clinica e ricerca devono avere un unico obiettivo: il benessere del paziente. La persona, il paziente ed il suo benessere sono stati il focus del congresso ed al centro della relazione di molti speaker. Troppo spesso abbiamo visto relazioni che presentavano riabilitazioni complesse e difficilmente realizzabili nel 95% degli studi dentistici”.  

Al Rhein83days, fanno notare gli organizzatori, si è potuto vedere la “protesi di tutti i giorni”, la protesi che ogni dentista può proporre ai suoi pazienti, la protesi che pone attenzione all’estetica, alla funzione ma anche ai costi. 

“Visti i numeri, gli argomenti e lo spessore dei relatori e degli argomenti trattati possiamo affermare, senza paura di smentita, che oggi il Rhein83days è uno dei primi 10 congressi Italiani ed uno dei più importanti che si occupano di protesi oltre ad essere l’unico congresso internazionale che vede una presenza così numerosa di stranieri.

L’appuntamento è quindi per l’edizione numero quattro dal 10 al 12 giugno 2021.   

Articoli correlati

Vicina ai propri clienti, pur mantenendo la distanza sociale, l’aggiornamento di IDI Evolution non si è fermato: 15 webinar oltre 8mila partecipanti 


Partecipa al webinar gratuito KaVo con il dott. Enrico Agliardi previsto mercoledì 29 aprile 


Parte domenica il primo screening in Italia sullo stato di salute dello smalto dentale,in collaborazione con AIDIPro, SUSO e UNID


Dai suoi primi passi come piccola filiale dell’azienda svedese TePe Munhygienprodukter AB, TePe Italia è cresciuta costantemente. Attualmente, TePe è il secondo marchio di...


Donati a vari ospedali nelle aree più colpite dal virus, test rapidi certificati CE (COVID-19 IgG/IgM Rapid Test) per la rilevazione qualitativa di anticorpi anti COVID-19.


Altri Articoli

Si completata l'Assemblea Nazionale ENPAM, a fine giugno l’elezione del nuovo CDA


Le polemiche tra professionisti e Governo con i primi che accusano il secondo di privilegiare le imprese in termini di aiuti economici del post coronavirus, se assolutamente legittime mi sembrano...

di Norberto Maccagno


La norma interessa igienisti dentali e odontotecnici, ecco come avvengono gli accrediti automatici e le modalità per richiedere il bonus da 1.000 euro a maggio


Da sabato 23 maggio al 30 giugno si potranno richiedere consulti online agli odontoiatri dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani - ANDI


Lo potrà richiedere solo chi ha avuto un calo di almeno il 50% del fatturato. Ecco di cosa si tratta e come e chi può richiederlo


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni