HOME - Aziende
 
 
14 Giugno 2019

Rhein83days tocca quota mille. Successo per la terza edizione


Si è appena conclusa la terza edizione del Rhein83days, un evento nato nel 2015 per il desiderio di riunire gli esperti di protesi rimovibile, gli amici dell’azienda bolognese che continua a voler mantenere l’atteggiamento di “family company” per cui è conosciuta.  

Edizione 2019 che ha toccato il record di partecipanti (1000), più che raddoppiando le presenze della prima edizione nel 2015, quando le presenze furono 400.

“Non siamo sopresi –dicono da Rhein83- sicuramente il frutto del lavoro di un team che ha organizzato quest’evento con estrema attenzione, ogni particolare, ogni piccola cosa non è sembrata casuale ma il tutto è stato vissuto in modo amichevole”. 

Congresso dal grande spessore scientifico per la presenza di illustri relatori che hanno catturato l’attenzione dei numerosi presenti. 200 stranieri provenienti da 20 nazioni diverse, 800 italiani, odontoiatri e odontotecnici che hanno avuto la possibilità di ascoltare relatori del calibro di Dario Castellani, Marco Tallarico, Giuliano Malaguti, Alessio Casucci, Luca Ortensi, Gioacchino Cannizzaro, Andrea Borracchini, Marianna Avrampou, Giorgio Gastaldi, Silvio Abati,  Carlo Borromeo, Simone Fedi, Franco Fares, Marco Montanari, Renato Rossi, Roberto Scrascia e tanti altri professionisti esperti in protesi fissa e rimovibile. 

“Durante le conferenze –dice Raffaele Lombardo, Direttore Commerciale Italia di Rhein83- abbiamo sentito più volte due parole: “clinica e ricerca”, “esperienza ed evidenza scientifica”. Slogan? Noi preferiamo dire che questi sono stati gli obiettivi del congresso e di tutte le relazioni. L’esperienza clinica e odontotecnica sono fondamentali ma tutto deve essere guidato dalla ricerca e quindi dall’evidenza scientifica, clinica e ricerca devono avere un unico obiettivo: il benessere del paziente. La persona, il paziente ed il suo benessere sono stati il focus del congresso ed al centro della relazione di molti speaker. Troppo spesso abbiamo visto relazioni che presentavano riabilitazioni complesse e difficilmente realizzabili nel 95% degli studi dentistici”.  

Al Rhein83days, fanno notare gli organizzatori, si è potuto vedere la “protesi di tutti i giorni”, la protesi che ogni dentista può proporre ai suoi pazienti, la protesi che pone attenzione all’estetica, alla funzione ma anche ai costi. 

“Visti i numeri, gli argomenti e lo spessore dei relatori e degli argomenti trattati possiamo affermare, senza paura di smentita, che oggi il Rhein83days è uno dei primi 10 congressi Italiani ed uno dei più importanti che si occupano di protesi oltre ad essere l’unico congresso internazionale che vede una presenza così numerosa di stranieri.

L’appuntamento è quindi per l’edizione numero quattro dal 10 al 12 giugno 2021.   

Articoli correlati

Quando la tecnologia elide l'imperfezione, nel rispetto dell'idea di tempo ben speso, è allora che la sintesi tra intelligenza artificiale e umana conquista vette altissime. Altrimenti si riduce ad...


È ormai assodato che le nuove tecnologie implanto-protesiche possano riformare i processi decisionali e istruire flussi di lavoro assolutamente innovativi, da cui discende la...


Lavorare in Olanda può essere un’opportunità per i dentisti italiani, ci sono solamente 3 Università e il numero di dentisti neolaureati non è sufficiente a coprire la domanda di cure...


Fondazione Querini Stampalia

Il 2° Simposio Internazionale Gardalaser – dal titolo “Laser e odontoiatria d’eccellenza: lo stato dell’arte e prospettive future” – avrà luogo a Venezia il 20 e 21...


Gengive irritate, dolore acuto quando addentiamo qualcosa di molto freddo o molto caldo, carie: sono questi i disturbi più frequenti del cavo orale tra gli italiani. È quanto emerge da una...


Altri Articoli

Secondo l’Associazione oltre 400 i controlli effettuati. Ecco come regolarizzare la propria posizione


Prof. Pelliccia: ‘’il dentista deve saper prendere le decisioni giuste al momento utile, vi aiutiamo a imparare a farlo’’


Assegnata in Commissione alla Camera una PdL che impone il 51% del capitale in mano all’iscritto all’Albo


Lodi: l’analisi impietosa, in evidenza contraddizioni e difetti di un sistema riservato ai ricchi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi