HOME - Aziende
 
 
24 Giugno 2019

BGB Dentistry cerca odontoiatri per lavorare in Olanda


Lavorare in Olanda può essere un’opportunità per i dentisti italiani, ci sono solamente 3 Università e il numero di dentisti neolaureati non è sufficiente a coprire la domanda di cure odontoiatriche. Con quasi 10 anni di esperienza nel settore odontoiatrico BGB Dentistry (ex DPA) offre la possibilità a dentisti in tutta Europa di intraprendere questa esperienza.
I requisiti richiesti sono la laurea conseguita in una Università europea, certificato di nascita europeo, un buon livello di Inglese e almeno 1 anno di esperienza lavorativa. I dentisti interessati diventeranno collaboratori della BGB Dentistry e saranno direttamente impiegati da BGB che gli offrirà un contratto indeterminato e uno stipendio fisso dal momento in cui inizieranno a lavorare nei Paesi Bassi.

La cifra esatta dello stipendio iniziale, ci dicono da BGB, dipenderà dal livello di esperienza e abilità del dentista, che sarà concordato reciprocamente in anticipo. Ci saranno, anche aumenti salariali in determinati traguardi, come il superamento dell'esame di lingua olandese. Parte dell'accordo è che BGB finanzierà l'intero corso di lingua in un resort in Austria incluso vitto e alloggio, in cambio, chiedono di impegnarsi a lavorare con loro per 3,5 anni. L’azienda proporrà ai dentisti le varie offerte di lavoro durante il periodo di studio della lingua olandese, direttamente dalle cliniche dislocate in tutto il territorio.


Al termine del corso di olandese, dicono da BGB, i dentisti saranno in grado di sostenere un esame di lingua necessario per l’iscrizione all’Albo degli Odontoiatri e iniziare il loro percorso lavorativo nei Paesi Bassi. Ai “neo dentisti” il dipartimento fiscale olandese ha predisposto un’agevolazione sulla tassazione per i primi 5 anni chiamato 30% Ruling. 

Compensi 

Il salario annuale, sarà compreso tra € 23.000 e € 47.000 netti, a seconda dell’esperienza fino a raggiungere € 72.000 netti in base alla progressione da parte del dentista durante il periodo prestabilito. BGB Dentistry, quindi, pattuirà con la clinica in cui lavorerà il dentista una percentuale compresa tra il 35 e il 45%. 

Per informazioni a questo link  oppure scrivendo a simone@bgbdentistry.nl 

Articoli correlati

Vicina ai propri clienti, pur mantenendo la distanza sociale, l’aggiornamento di IDI Evolution non si è fermato: 15 webinar oltre 8mila partecipanti 


Partecipa al webinar gratuito KaVo con il dott. Enrico Agliardi previsto mercoledì 29 aprile 


Parte domenica il primo screening in Italia sullo stato di salute dello smalto dentale,in collaborazione con AIDIPro, SUSO e UNID


Dai suoi primi passi come piccola filiale dell’azienda svedese TePe Munhygienprodukter AB, TePe Italia è cresciuta costantemente. Attualmente, TePe è il secondo marchio di...


Donati a vari ospedali nelle aree più colpite dal virus, test rapidi certificati CE (COVID-19 IgG/IgM Rapid Test) per la rilevazione qualitativa di anticorpi anti COVID-19.


Altri Articoli

Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Quali gli strumenti da adottare, quali le indicazioni. Prof. Azzolini: attraverso gli occhi il virus può infettare gli operatori


Il Decreto rilancio posticipa la scadenza prevista dal Cura Italia e consente ancora per qualche giorno di richiedere il bonus dei 600 euro per il mese di marzo


L’Azienda Zero informa di includere anche gli odontoiatri tra le categorie professionali sottoposte a tampone. La soddisfazione del presidente Nicolin


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni