HOME - Aziende
 
 
24 Giugno 2019

BGB Dentistry cerca odontoiatri per lavorare in Olanda


Lavorare in Olanda può essere un’opportunità per i dentisti italiani, ci sono solamente 3 Università e il numero di dentisti neolaureati non è sufficiente a coprire la domanda di cure odontoiatriche. Con quasi 10 anni di esperienza nel settore odontoiatrico BGB Dentistry (ex DPA) offre la possibilità a dentisti in tutta Europa di intraprendere questa esperienza.
I requisiti richiesti sono la laurea conseguita in una Università europea, certificato di nascita europeo, un buon livello di Inglese e almeno 1 anno di esperienza lavorativa. I dentisti interessati diventeranno collaboratori della BGB Dentistry e saranno direttamente impiegati da BGB che gli offrirà un contratto indeterminato e uno stipendio fisso dal momento in cui inizieranno a lavorare nei Paesi Bassi.

La cifra esatta dello stipendio iniziale, ci dicono da BGB, dipenderà dal livello di esperienza e abilità del dentista, che sarà concordato reciprocamente in anticipo. Ci saranno, anche aumenti salariali in determinati traguardi, come il superamento dell'esame di lingua olandese. Parte dell'accordo è che BGB finanzierà l'intero corso di lingua in un resort in Austria incluso vitto e alloggio, in cambio, chiedono di impegnarsi a lavorare con loro per 3,5 anni. L’azienda proporrà ai dentisti le varie offerte di lavoro durante il periodo di studio della lingua olandese, direttamente dalle cliniche dislocate in tutto il territorio.


Al termine del corso di olandese, dicono da BGB, i dentisti saranno in grado di sostenere un esame di lingua necessario per l’iscrizione all’Albo degli Odontoiatri e iniziare il loro percorso lavorativo nei Paesi Bassi. Ai “neo dentisti” il dipartimento fiscale olandese ha predisposto un’agevolazione sulla tassazione per i primi 5 anni chiamato 30% Ruling. 

Compensi 

Il salario annuale, sarà compreso tra € 23.000 e € 47.000 netti, a seconda dell’esperienza fino a raggiungere € 72.000 netti in base alla progressione da parte del dentista durante il periodo prestabilito. BGB Dentistry, quindi, pattuirà con la clinica in cui lavorerà il dentista una percentuale compresa tra il 35 e il 45%. 

Per informazioni a questo link  oppure scrivendo a simone@bgbdentistry.nl 

Articoli correlati

Quando la tecnologia elide l'imperfezione, nel rispetto dell'idea di tempo ben speso, è allora che la sintesi tra intelligenza artificiale e umana conquista vette altissime. Altrimenti si riduce ad...


È ormai assodato che le nuove tecnologie implanto-protesiche possano riformare i processi decisionali e istruire flussi di lavoro assolutamente innovativi, da cui discende la...


Fondazione Querini Stampalia

Il 2° Simposio Internazionale Gardalaser – dal titolo “Laser e odontoiatria d’eccellenza: lo stato dell’arte e prospettive future” – avrà luogo a Venezia il 20 e 21...


Gengive irritate, dolore acuto quando addentiamo qualcosa di molto freddo o molto caldo, carie: sono questi i disturbi più frequenti del cavo orale tra gli italiani. È quanto emerge da una...


aziende     17 Giugno 2019

Global Clinical Case Contest

Dentsply Sirona ha presentato i risultati dell’edizione 2018/2019 del Global Clinical Case Contest, il concorso universitario mondiale che Dentsply organizza ogni anno, dal...


Altri Articoli

Tra i temi di stretta attualità su cui il Governo (o parte di esso) dice di voler intervenire -comunque lo annuncia- c’è quello del salario minimo. Che è di fatto la copia...

di Norberto Maccagno


Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


“Apprendo con grande stupore a mezzo stampa di una presunta querela che sarebbe stata sporta nei miei confronti da parte dell’ANDI – dichiara Marco Vecchietti, Amministratore Delegato e...


La Regione Toscana, con la Legge regionale n° 50, ha modificato la L.R. 5 agosto 2009 n°51 "Norme in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie: procedure e requisiti autorizzativi...


Avevano permesso ad un non laureato ed abilitato di curare i loro pazienti e per questo il giudice di Lucca ha condannato tre iscritti all’Albo per concorso in esercizio abusivo della...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi