HOME - Aziende
 
 
04 Dicembre 2019

Chirurgia guidata Vs approccio convenzionale

L’esperienza del dott. La Scala in un video in cui affronta i vantaggi clinici e di comunicazione con il paziente grazie al “communication packaging” e a BLACKBOX di IDI EVOLUTION


È un giudizio del tutto positivo quello pronunciato dal dott. Vincenzo La Scala (nella foto), notissimo implantologo Toscano, in merito ai programmi di chirurgia guidata e comunicazione disponibili presso IDI EVOLUTION, l’azienda con cui collabora da oltre 15 anni. Il dott. La Scala si occupa con passione e consolidato successo di implanto-protesi da oltre 30 anni e insieme a IDI EVOLUTION ha fatto della chirurgia computer assistita la parte prevalente della sua attività clinica. 

Nella video-intervista, il professionista sottolinea i vantaggi della guided surgery rispetto l’approccio convenzionale: mininvasività, rapidità e accuratezza, conservazione dell’integrità anatomica loco-regionale e precisione biomeccanica implanto-protesica. Workflow, tra l’altro, incondizionatamente applicabile in chirurgia flapless e open-flap.

Nel corso della video-intervista, l’esperto odontoiatra riserva tuttavia particolare attenzione al tema della relazione medico-paziente individuando nel “communicate package“ di IDI EVOLUTION lo strumento ideale per interagire con i nuovi pazienti potenziali, che percepiscono così l’alta capacità professionale già in corso di prima visita. 

Grazie infatti a folder illustrativi e video dimostrativi personalizzati, alle registrazioni digitali delle arcate dentarie, unitamente ai sistemi avanzati di progettazione computerizzata, La Scala ritiene di avere introdotto nella sua pratica clinica routinaria un modello di interrelazione professionale particolarmente innovativo ed efficace, tale da garantirgli un livello eccellente di comprensibilità, empatia e trasmissione di alta affidabilità, altrimenti non avvertibile dai pazienti. 

Nell’opinione dell’insigne clinico, la tecnologia IDI EVOLUTION, asservita alla premiumness operativa e tesa al raggiungimento della massima empatizzazione, rappresenta l’arma vincente per le sfide attese nel terzo millennio odontoiatrico.    


Con il contributo non condizionante di IDI EVOLUTION   

Articoli correlati

Abbiamo intervistato Andrea Piantoni per capire come funziona l’offerta ed in cambio di cosa IDI EVOLUTION regala le tecnologie allo studio


L’utilizzo in implantologia protesica del programma di chirurgia computer assistita e alla “BLACKBOX“ di IDI EVOLUTION raccontato dal dott. Antonio Palladino


Un sistema matematico che trasforma una richiesta iniziale in una risposta finale coerente ed efficacie nella chirurgia guidata


Il servizio di supporto chirurgico e protesico: l’esperienza del dott. Stefano Semeraro con IDI EVOLUTION raccontata in una video intervista


Il Centro di Servizio e Sviluppo Digitale di IDI EVOLUTION, mette a disposizione strumenti e risorse innovative per supportare i professionisti nella riabilitazione protesica


Altri Articoli

Marin (ANTLO): ognuno a caldeggiare le proprie necessità, perché non si è fatto fronte comune? Davanti alla salute, misero rivendicare distinguo sindacali


Classificazione, rapporto con i pazienti e come le nuove tecnologie possono aiutare la cura, sono tra gli argomenti affrontati nel video incontro con la dott.ssa Morena Petrini


AIO chiama i tavoli ministeriali: ‘’fare presto con la legge’’. Odontoiatri a rischio convenzionamento con ASL


Intanto il ritardo delle consegne delle nuove dosi sta rallentando la somministrazione anche nelle Regioni che avevano inserito gli odontoiatri tra i prioritari


Dalle anticipazioni del Ministro Gualtieri, i possibili aiuti anche per i professionisti iscritti all’Ordine contenuti nel prossimo Decreto 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La professoressa Antonella Polimeni si racconta