HOME - Aziende
 
 
30 Marzo 2021

Kuraray aderisce all’UNGC delle Nazioni Unite

La società ha firmato il Global Compact delle Nazioni Unite (UNGC) e, contemporaneamente, ha aderito al Global Compact Network Giappone


L’UNGC è una struttura globale in cui le imprese e le organizzazioni aderenti si adoperano per la realizzazione di uno sviluppo sociale sostenibile, attraverso una leadership responsabile e creativa, comportandosi come buoni membri della società.

Il top management delle imprese e delle organizzazioni che sottoscrivono l’UNGC si impegna a sostenere i Dieci Principi del Global Compact delle Nazioni Unite, incentrati sulla protezione dei diritti umani, sull’abolizione del lavoro iniquo, sulla conservazione dell’ambiente e sulla prevenzione della corruzione. Coerentemente con tale impegno, alle imprese e alla loro dirigenza viene richiesto di lavorare costantemente alla realizzazione di questi principi.

Coerentemente con la sua missione “Per il popolo e per il pianeta - per realizzare quello che nessun altro potrebbe realizzare”, il Gruppo Kuraray ha perseguito, sin dalla sua fondazione nel 1926, un modello di crescita aziendale che contribuisce a migliorare l’ambiente naturale e l’ambiente di vita quotidiano. Nel 2019, il Gruppo ha modificato il proprio Concetto di Sostenibilità, rivedendo il tema dei propri materiali (materialità), attività in cui il top management è stato sempre in prima linea.

Firmando l’UNGC e dichiarando esplicitamente qual è la posizione della società, Kuraray Co., Ltd. promuoverà ulteriormente la gestione della sostenibilità, sulla base della sua mission e continuerà a contribuire alla costruzione di una società sostenibile.

I Dieci Principi del Global Compact delle Nazioni Unite
Le imprese che aderiscono al Global Compact seguono i seguenti principi.

Diritti umani

  • Principio 1: sostenere e rispettare la protezione dei diritti umani internazionalmente riconosciuti.
  • Principio 2: assicurarsi di non essere complici negli abusi dei diritti umani.

Lavoro

  • Principio 3: sostenere la libertà di associazione e l’effettivo riconoscimento del diritto alla contrattazione collettiva.
  • Principio 4: eliminare tutte le forme di lavoro forzato e obbligatorio.
  • Principio 5: abolire il lavoro minorile.
  • Principio 6: eliminare ogni forma di discriminazione in materia di assunzione del personale e occupazione.  

Ambiente

  • Principio 7: sostenere un approccio basato sul principio di precauzione nei confronti delle sfide ambientali.
  • Principio 8: intraprendere iniziative volte a promuovere una maggiore responsabilità ambientale.
  • Principio 9: incoraggiare lo sviluppo e la diffusione di tecnologie che rispettino l’ambiente.  

Lotta alla corruzione

  • Principio 10: contrastare la corruzione in ogni sua forma, incluse l'estorsione e le tangenti. 

Per informazioni: tel. +39 02 63471228, www.kuraraynoritake.eu/it, dental-italia@kuraray.com

Altri Articoli

Agorà del Lunedì     06 Dicembre 2021

Le basi della patologia

Quali sono le cause delle affezioni della polpa dentale e quali le contromisure da adottare? Di questo parla il prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Il dott. Di Fabio ci ricorda che l’esonero è temporaneo fino a quando non si riunirà la Stato-Regioni stabilendo le modalità di registrazione


Oltre a quelli italiani ne hanno parlato il New York Times, Al Jazeera, siti spagnoli e degli altri Paesi europei. Sileri: sarebbe una macchietta se non fosse un odontoiatra


L’approfondimento odierno doveva essere sul nuovo Decreto con l’obbligo vaccinale (terza dose inclusa) esteso anche ai dipendenti non sanitari che da domani diventa operativo (ma come abbiamo...

di Norberto Maccagno


Verificate quasi 5 mila posizioni. Chi sorpreso a lavorare è stato denunciato per l’ipotesi di reato di esercizio abusivo della professione sanitaria. Ecco tutti i casi odontoiatrici segnalati


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi