HOME - Aziende
 
 
01 Luglio 2021

IDI Evolution al festival Taobuk di Taormina

Un’occasione per raccontare la grande metamorfosi dell’odontoiatria, tra nuove tecnologie e consapevolezze


IDI Evolution è stata protagonista dell’undicesima edizione del Festival Taobuk di Taormina che si è tenuto dal 17 al 21 giugno. L’azienda ha preso parte al Forum a cura di ANTHEC e SIOCMF intitolato Mutamenti nello scenario della salute: le tecnologie digitali, l’intelligenza artificiale e la medicina rigenerativa con un intervento sulle nuove frontiere dell’odontoiatria digitale ed evoluta.

In armonia con l’impianto tematico dell’undicesima edizione del Festival, che si è snodato tra le declinazioni del tema Metamorfosi come trasformazione, IDI Evolution ha arricchito la programmazione – già ricca di scrittori, innovatori, artisti e scienziati – con il proprio contributo.

Per il primo anno, infatti, Taobuk è diventato un palcoscenico per affrontare il dibattito intorno a un argomento di ineludibile attualità come la Metamorfosi che contraddistingue l’universo della salute grazie al ricorso a tecnologie digitali e intelligenza artificiale, ridisegnando i confini e le prospettive dell’idea stessa di cura e di paziente.

Il dott. Paolo Arosio, Responsabile del Comitato Scientifico di IDI Evolution, e il dott. Vincenzo La Scala (implantologo e relatore IDI Evolution) hanno raccontato i passi avanti in ambito tecnologico e digitale compiuti dall’azienda pioniera nella definizione di un modello di odontoiatria avanzata e compatibile con le attuali esigenze del panorama medico.

IDI Evolution sta infatti tracciando un percorso attraverso l’applicazione di tecnologie all’avanguardia come l’intelligenza artificiale, per permettere agli implantologi e ai dentisti di proiettarsi verso il futuro dell’odontoiatria con gli strumenti più adeguati.

Un percorso che andrà a definire le nuove linee guida del processo di cura, rivoluzionando la professione e la percezione della stessa da parte dei pazienti, fino a raggiungere un’innovazione necessaria, indispensabile per restare al passo con un contesto ormai digitale in cui i dati rappresentano la risorsa più preziosa per raggiungere un modello di sanità data-driven.

Non solo innovazione nelle tecniche e negli strumenti, però, ma un nuovo paradigma per intendere la relazione con il paziente, che grazie al tracciamento e alla raccolta dei dati diventa più trasparente, diretta, immediata; il rapporto umano non viene messo in discussione a causa dell’avanzata tecnologica – pericolo spesso paventato dagli obiettori dell’evoluzione digitale – ma al contrario, grazie a essa, si rafforza e consolida.  

Un cambiamento di contesto e prospettiva per l’implantologia e l’odontoiatria in generale, che è stato raccontato da coloro che quotidianamente lavorano per individuare e definire la strada migliore per raggiungere il futuro di un settore che è finalmente in procinto di rivoluzionare sé stesso.

Per informazioni: tel. 347.33.47.066, b.quaranta@barabino.it, www.idievolution.it

Articoli correlati

Un’indagine inglese pubblicata nel 2017 rivelava che ben il 44% delle cartelle dei pazienti sottoposti a cure odontoiatriche risultava essere compilato...


Abbiamo intervistato Andrea Piantoni per capire come funziona l’offerta ed in cambio di cosa IDI EVOLUTION regala le tecnologie allo studio


L’utilizzo in implantologia protesica del programma di chirurgia computer assistita e alla “BLACKBOX“ di IDI EVOLUTION raccontato dal dott. Antonio Palladino


L’esperienza del dott. La Scala in un video in cui affronta i vantaggi clinici e di comunicazione con il paziente grazie al “communication packaging” e a BLACKBOX di IDI EVOLUTION


Altri Articoli

Agorà del Lunedì     06 Dicembre 2021

Le basi della patologia

Quali sono le cause delle affezioni della polpa dentale e quali le contromisure da adottare? Di questo parla il prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Il dott. Di Fabio ci ricorda che l’esonero è temporaneo fino a quando non si riunirà la Stato-Regioni stabilendo le modalità di registrazione


Oltre a quelli italiani ne hanno parlato il New York Times, Al Jazeera, siti spagnoli e degli altri Paesi europei. Sileri: sarebbe una macchietta se non fosse un odontoiatra


L’approfondimento odierno doveva essere sul nuovo Decreto con l’obbligo vaccinale (terza dose inclusa) esteso anche ai dipendenti non sanitari che da domani diventa operativo (ma come abbiamo...

di Norberto Maccagno


Verificate quasi 5 mila posizioni. Chi sorpreso a lavorare è stato denunciato per l’ipotesi di reato di esercizio abusivo della professione sanitaria. Ecco tutti i casi odontoiatrici segnalati


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi