HOME - Aziende
 
 
01 Aprile 2012

Aiutiamo l'Italia a sorridere

Comunicato stampa

Il bello della vita è che all'improvviso ti sorride. Sorrisi di gioia, sorrisi di sorpresa, sorrisi che, a volte, bisogna un po' aiutare a far nascere. E sono quelli più emozionanti. Per questo Colgate si è impegnata a stimolare e diffondere la cultura del sorriso attraverso la Campagna solidale "Aiutiamo l'Italia a sorridere", raccolta di sorrisi virtuali che prenderà il via il 1° marzo sulla pagina facebook "Aiutiamo l'Italia a sorridere" e sul sito www.aiutiamolitaliaasorridere.it.

Obiettivo della Campagna, raccogliere 1 milione di sorrisi: un traguardo importante, che permetterà a Colgate di donare 100.000 euro a SOS Villaggi dei Bambini Onlus che, ogni giorno, accoglie oltre 400 bambini e ragazzi privi di cure familiari nei 7 Villaggi SOS italiani. Per partecipare alla gara di solidarietà che coinvolgerà tutti gli italiani non serve un contributo economico, ma solo il dono di... un sorriso. Come? Basta andare sulla pagina facebook "Aiutiamo l'Italia a sorridere" o sul sito www.aiutiamolitaliaasorridere.it e pubblicare una "foto sorridente" (vale 50 sorrisi!), condividerla con gli amici, o semplicemente cliccare "Mi Piace" per veder salire il "contatore" e contribuire alla scalata verso il milione.

Il sorriso: un piccolo gesto in grado di trasformare in realtà molti dei sogni di centinaia di bambini accolti nei Villaggi SOS (comunità educative e residenziali di tipo familiare) di Trento, Vicenza, Ostuni (BR), Morosolo (VA), Saronno, Roma e Mantova. "Siamo molto grati a Colgate per aver sviluppato questo importante progetto a favore dei bambini e dei ragazzi accolti nei nostri Villaggi SOS italiani. Noi lavoriamo ogni giorno nella consapevolezza che un sorriso può cambiare il futuro del mondo e le attività che realizzeremo per e con i ragazzi, grazie a questa iniziativa, saranno per loro un'esperienza formativa e motivo di grande gioia" commenta Enrico Mazzini, Presidente di SOS Villaggi dei Bambini Onlus.

La prima a donare il proprio sorriso è Alena Buffon, moglie di Gigi Buffon e mamma di Louis Thomas e David Lee (4 e 2 anni): "Io ho sempre scelto di aiutare i bambini in difficoltà. Ho infatti avuto la fortuna di crescere in una famiglia meravigliosa, circondata da amore e affetto. Non so se oggi sarei una madre così attenta e amorevole se non avessi avuto quella fortuna. Del progetto Aiutiamo l'Italia a sorridere" - continua Alena - "mi piace l'idea di regalare ai bambini e ragazzi accolti nei Villaggi SOS l'opportunità di partire, per esempio, per una vacanza studio, o per qualche giorno al mare... tutte cose che per questi ragazzi non sono scontate".

Offrire a questi ragazzi la possibilità di vivere esperienze nuove significa regalare un momento importante nel loro percorso di vita: l'attività educativo-ricreativa, infatti, riveste un ruolo fondamentale nello sviluppo affettivo, sociale e cognitivo di un bambino. Attraverso il gioco, le esperienze fuori "casa", si impara a essere perseveranti e ad avere fiducia nelle proprie capacità. Che nella vita serviranno per scrivere la propria storia di successo. Come ci racconta Vito Grassi, 42 anni, cresciuto nel Villaggio SOS di Ostuni, che oggi ha un lavoro importante, una sua famiglia e una vita serena. "Sono arrivato nel Villaggio SOS di Ostuni nel 1969, a poche settimane di vita: mia madre è morta nel mettermi al mondo e mio padre non poteva tenermi, aveva altri 9 figli. Il Villaggio SOS mi ha dato una casa, una famiglia, nuovi fratelli... Ma, soprattutto, ha saputo trasmettermi amore, affetto, fiducia in me stesso. È grazie a questo amore che sono riuscito a ottenere risultati importanti nella vita. La situazione in cui mi sono trovato a nascere purtroppo prevede, nella stragrande maggioranza dei casi, che la vita prenda poi direzioni meno favorevoli. Io sono stato fortunato, e oggi sono in grado di restituire quel che di grande e bello ho ricevuto".

Aiutiamo l'Italia a sorridere: il primo passo lo hanno già fatto i dipendenti Colgate, regalando il proprio sorriso sulla pagina facebook "Aiutiamo l'Italia a sorridere". Ora tocca agli italiani raccogliere la sfida per raggiungere il milione! Regalare un sorriso non costa nulla... ma significherà molto per centinaia di bambini, che potranno così vivere esperienze che possono sembrare banali, ma per loro saranno straordinarie.

Si parte l'1 marzo, con Alena Buffon

"Aiutiamo l'Italia a sorridere": questo il titolo della Campagna solidale promossa da Colgate a sostegno dei bambini accolti in Italia da SOS Villaggi dei Bambini Onlus, che prenderà il via il 1° marzo. Madrina dell'iniziativa, Alena Buffon: suo il primo sorriso della Campagna.

Sono moltissimi i sogni dei bambini accolti dall'Associazione che, grazie a un semplice sorriso virtuale, potranno diventare realtà. Regalare un sorriso non costa nulla, ma significherà molto per questi bambini.

Come funziona la raccolta?
Non serve un contributo economico, basta donare il proprio sorriso su sulla pagina facebook "Aiutiamo l'Italia a sorridere" o sul sito www.aiutiamolitaliaasorridere.it. Come?

o       Pubblico una foto = 50 sorrisi
o       La condivido su Facebook = 10 sorrisi
o       Invito gli amici a sorridere = 5 sorrisi
o       Partecipo all'iniziativa su Facebook, con un commento, aggiungendo alla mia foto sul profilo il badge "Aiutiamo l'Italia a sorridere", o semplicemente cliccando il "Mi piace" della pagina = altri 5 sorrisi


Sorridere non ha mai fatto così bene...
Al raggiungimento di un milione di sorrisi, Colgate potrà donare 100.000 euro a SOS Villaggi dei Bambini Onlus che, in Italia, accoglie nei 7 Villaggi SOS più di 400 bambini e ragazzi privi di cure familiari.


SOS VILLAGGI DEI BAMBINI
Da più di 60 anni al fianco dei bambini, in Italia e in 132 Paesi del mondo

SOS Villaggi dei Bambini è un'organizzazione internazionale privata, apolitica e aconfessionale.
Da più di sessant'anni è impegnata nell'accoglienza di bambini privi di cure familiari e promuove programmi di prevenzione all'abbandono e di rafforzamento familiare in Italia e nei paesi in via di sviluppo. Aiuta in tutto il mondo più di 2.000.000 di persone attraverso programmi integrati di sostegno ai bambini e al loro contesto familiare ed è l'unica Associazione al mondo che accoglie e si prende cura ogni giorno, all'interno dei Villaggi SOS, di più di 80.000 bambini.

SOS Villaggi dei Bambini parte dal principio che lo sviluppo delle piene potenzialità di un bambino si realizza al meglio in un ambiente familiare amorevole e per questo lavora insieme al bambino, alla sua famiglia, alla comunità, allo Stato e altri enti che forniscono sostegno, per trovare le risposte più appropriate a situazioni di bambini a rischio di perdere le cure familiari e di quelli che le hanno già perse.

Nel migliore interesse di ogni singolo bambino e con l'obiettivo di supportarlo affinché diventi membro autonomo e attivo della società, SOS Villaggi dei Bambini opera secondo due modelli di intervento: accoglienza e prevenzione. In un'ottica di accoglienza, l'associazione si prende cura del bambino ospitandolo nel Villaggio SOS, una piccola comunità composta da case famiglia all'interno delle quali l'educatrice residenziale SOS, insieme ai bambini, crea un clima familiare e relazioni affettive stabili. Valutando sempre la soluzione migliore, il bambino può essere accolto solo temporaneamente oppure dall'età prescolare fino al momento in cui diventa autonomo. In alcuni casi l'Associazione offre anche servizi come la Casa Mamma-Bambino, per madri che non hanno un supporto famigliare, e la Casa del Giovane, destinata a ragazzi dai 14 ai 18 anni. Quando necessario SOS Villaggi dei Bambini sostiene il percorso di autonomia oltre la maggiore età, mettendo a disposizione dei ragazzi piccoli appartamenti.

In contesti disagiati in cui è però possibile fare riferimento alla famiglia d'origine del bambino, SOS Villaggi dei Bambini interviene con programmi di rafforzamento familiare, il cui obiettivo primario è quello di evitare la separazione del bambino dal suo contesto famigliare. Opera da un lato sostenendo la famiglia, allo scopo di rafforzare le capacità genitoriali, dall'altro supportando la comunità e le strutture pubbliche per potenziare il sistema di supporto alle famiglie vulnerabili. Un esempio sono gli asili nido, le scuole, i centri di formazione professionale e i centri medici che SOS Villaggi dei Bambini costruisce nel caso in cui non vengano forniti dalle autorità locali e che apre sia ai bambini accolti nei Villaggi SOS sia alle comunità locali.
SOS Villaggi dei Bambini in Italia conta 7 Villaggi SOS - rispettivamente a Trento, Morosolo (VA), Saronno (VA), Vicenza, Roma, Ostuni (BR) e a Mantova - attraverso i quali aiuta 539 persone, di cui 448 tra bambini e ragazzi.

Per ulteriori informazioni:
Comunicazione e Ufficio Stampa SOS Villaggi dei Bambini Onlus
Elena Cranchi - Tel. 340 9796363 - elena.cranchi@sositalia.it
Ylenia Danini - Tel. 02 92870976 - ylenia.danini@sositalia.it
www.sositalia.it

Fonte: Comunicato stampa

Articoli correlati

Un'App per garantire consulenza medica, anche specialistica, a quanti si occupano di accogliere profughi e migranti. Questi sono gli scopi di Emergenza medica online, progetto di telemedicina della...


Lunedì 10 Aprile, oppure il 20 dello stesso mese a seconda che si tratti di soggetti IVA mensili o trimestrali, scadrà il termine entro cui inviare, attraverso lo Spesometro, i dati...


Corrado Lagona da tempo si occupa del settore dentale ed in particolare della sua "declinazione" verso il digitale. Anche su Odontoaitria33 si possono trovare sui contributi.Da qualche mese su...


Altri Articoli

Le novità del Decreto fiscale che interessano il settore: dalla fattura elettronica alle sanzioni per chi non accetta il Pos passando per i conti correnti dedicati e la riduzione dell’utilizzo del...


Cronaca     16 Ottobre 2019

Flat Tax, si cambia di nuovo

Il regime diventa analitico e quindi il reddito sarà considerato anche sulla base dei costi, vengono posti nuovi vincoli per beni strumentali e personale dipendente


Focus su materiali innovativi con al centro l’odontoiatria al digitale e le oramai molte applicazioni in tutti i campi della professione

di Simona Chirico


Sabato a Catanzaro si cerca di approfondire gli aspetti della professione da tutti i suoi punti di vista e farli raccontare dai dentisti che la professione la vivono, la tutelano ma anche da chi la...


La CAO di Latina, chiede che il tema sia messo all’ordine del giorno della prossima Assemblea CAO 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi