HOME - Aziende
 
 
09 Gennaio 2012

Al via il progetto Aidi: Pratiche di igiene orale quotidiana

Comunicato stampa

Prende il via il progetto "Pratiche di igiene orale quotidiana: incidenza delle caratteristiche organolettiche dei collutori a base di oli essenziali nella scelta del paziente".

Il progetto nasce da una considerazione piuttosto semplice: quanto si conoscono le motivazioni che portano il paziente a scegliere gli strumenti e a eseguire correttamente e costantemente le procedure di Igiene Orale quotidiana? E in particolare, quali sono le motivazioni che spingono il paziente ad abbandonarle tutte o in parte?
Il ruolo dell'Igienista Dentale è fondamentale per influenzare l'atteggiamento del paziente nei confronti dell'Igiene Orale quotidiana domiciliare, per questo scopo, nel dialogo con il paziente, è necessario indagare quali sono le motivazioni per arrivare a misurare il livello di compliance.
"In alcune situazioni si assiste a un abbandono delle pratiche quotidiane legate all'uso di spazzolino, filo, dentifricio e collutorio. Su quest'ultimo si concentra l'osservazione, che si pone come obiettivo fondamentale la valutazione delle qualità organolettiche quali possibili ragioni dell'abbandono". Afferma la dott.ssa Marialice Boldi - Presidente Aidi. "L'indagine contemplerà l'uso di un collutorio a base di oli essenziali, di cui è comprovata l'efficacia scientifica nella riduzione della placca, con una formulazione che non contempla la presenza di alcol, quindi un presidio dal gusto più delicato"
Il progetto, che si svolge da novembre 2011 a maggio 2012, vede coinvolti 104 soci Aidi che coinvolgeranno 4 loro pazienti in questa indagine, i cui risultati verranno presentati in un evento dedicato al Congresso Nazionale che si svolgerà nel settembre 2012.

Fonte: Comunicato stampa

Per Informazioni:
Ufficio stampa Vox
Anna Codazzi
Tel.: 02.58299822
Mail: codazzi@playvox.it

Altri Articoli

La notizia è che dopo alcuni anni torna il dibattito sul numero dei posti per l’accesso al corso di laurea in odontoiatria e sugli italiani che si laureano all’estero. Da...

di Norberto Maccagno


Una ricerca tutta italiana ha messo a confronto alcuni strumenti che possono ridurre il rischio di contagio da Covid-19 attraverso l’aerosol


Landi: uno scambio di vedute che ha permesso di modificare un documento che avrebbe potuto comportare problemi per la gestione della post pandemia per gli studi odontoiatri europei


Un nuovo approccio clinico basato sulla medicina dei sistemi, per la cura della malattia parodontale, che in Italia colpisce il 60% della popolazione


Cronaca     03 Luglio 2020

ENPAM: completato il CDA

Eletti i tre consiglieri delle consulte. Quella della Quota “B” sarà rappresentata dall’odontoiatra Gaetano Ciancio


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION