HOME - Aziende
 
 
23 Giugno 2014

Vince un progetto dell'Università degli Studi di Pisa

Premio Colgate Gaba

E' stato proclamato sabato 14 giugno a Roma il vincitore del Premio Colgate GABA 2014.
L'ambito riconoscimento, giunto ormai alla XII edizione, è stato assegnato al gruppo di ricerca dell'Università Pisa, che ha partecipato alla selezione presentando un progetto di ricerca intitolato: "Istruzione e motivazione alla cura dell'igiene orale in pazienti nella terza età non autosufficienti"
Del gruppo di ricerca premiato fanno parte Daisy Zecchi, il Dott. Marco Pasini e la Prof.ssa Maria Rita Giuca (Presidente del Corso di Laurea in Igiene Dentale dell'Università di Pisa).
 
Tra gli obiettivi del progetto di ricerca ci sarà quello migliorare le condizioni di salute orale del paziente anziano, istituzionalizzato nelle RSA, che non risulta autosufficiente per la cura della propria igiene orale. Questo potrà effettuarsi grazie al protocollo educazionale nei confronti degli assistenti sanitari da parte della figura professionale dell'igienista dentale.
 
La cerimonia di consegna ufficiale del premio ha avuto luogo come di consueto all'interno del XIII Congresso della Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Igiene Dentale, svoltosi il 13-14 giugno scorso a Roma presso l'Università La Sapienza di Roma, con la partecipazione di circa 500  tra igienisti dentali, odontoiatri e studenti.
 
Ora il gruppo di ricerca si metterà al lavoro per verificare nella pratica quanto teorizzato, con l'obiettivo di presentare i risultati tra un anno esatto: prossimo appuntamento con il Premio Colgate GABA a giugno 2015, a  Chieti, sempre nell'ambito del Congresso CLID.
 
Dopo la cerimonia di premiazione si è tenuta la presentazione del progetto vincitore dello scorso anno del Premio Colgate GABA 2013, Università San Raffaele, Milano (Prof. Gherlone, Dott.ssa Polizzi), dal titolo "Il Fluoro ad elevate concentrazioni nella pratica clinica" tenuta dal Dott. Mandelli. La relazione ha evidenziato l'efficacia dell'utilizzo di prodotti ad elevata concentrazione di fluoro per la prevenzione della carie (Gel, vernici).

Articoli correlati

Studi clinici promossi da Colgate, in fase di validazione, rilevano l’efficacia dei prodotti per l’igiene orale nel ridurre la quantità di virus in bocca, potenzialmente rallentando la...


approfondimenti     23 Novembre 2020

Premio Colgate 2020

Vince il progetto dell’Università degli Studi dell’Aquila: “Dal microbiota alla prevenzione e trattamento dei problemi gengivali”


aziende     13 Giugno 2018

Premio Colgate 2018

Da sinistra, M. Rossini, vice presidente della commissione nazionale dei CSID, M. Giannoni, presidente della commissione nazionale dei CSID, Rossella Lapalorcia, Professional Business Manager Colgate-Palmolive Italia

Vince un progetto dell’Università Politecnica delle Marche


Colgate annuncia la sua terza eConference annuale


Sabato 10 giugno a Bari, è stato proclamato il vincitore del Premio Colgate 2017. Alla sua XV edizione, questo importante riconoscimento, è stato assegnato, per il secondo anno...


Altri Articoli

“L’odontoiatria in salute per la salute” il filo conduttore di questa edizione. Disponibili online e gratuitamente tutte le video relazioni e i 602 poster


Il Centro Europeo per il Controllo delle Malattie ha pubblicato una guida per la prevenzione al contagio dei vaccinati


Quelli che hanno ottenuto la dose prima di marzo potrebbero non poterlo utilizzare per gli spostamenti durante le vacanze estive. I dubbi sulla “validità semestrale”


Per l’EMA i benefici superano i rischi. AIFa e Ministero della salute autorizza le inoculazioni anche in Italia, ma per gli over 60


Immagine di repertorio

Riguarderebbe solamente la scadenza legata alla possibilità di assumere ASO non qualificate. Intanto il Ministro avrebbe dato il via libera per avviare l’iter per la modifica del DPCM


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente