HOME - Chirurgia Orale
 
 
30 Marzo 2006

Effetti sulla struttura radicolare della preparazione cavitaria con ultrasuoni

di S. Taschieri, M. Del Fabbro, M. Saita, T. Testori


L’utilizzo dei retrotip nella preparazione delle cavità retrograde è da tempo ritenuto un ausilio indispensabile nella chirurgia periradicolare. I suoi vantaggi più rilevanti sono un accesso facilitato all’apice delle radici quando si opera in spazi ridotti e la possibilità di ridurre la dimensione dell’osteotomia per l’accesso chirurgico, grazie alle ridotte dimensioni e alle diverse angolazioni dei retrotip. Un aspetto controverso della preparazione cavitaria con ultrasuoni è la formazione di brecce o microfratture nella dentina, con possibili implicazioni sulla fase di guarigione. Viene qui presentata una revisione critica degli studi presenti in letteratura sull’utilizzo dei retrotip nella chirurgia peri-radicolare e vengono discussi alcuni aspetti di tale metodica.

Effects of cavity preparation by ultrasound on root structure
As cardiovascular diseases increase, there are more and more patients. The use of microsurgical retrotips in root-end canal instrumentation is considered today an essential aid in endodontic surgery. At first glance, the most relevant clinical advantages are easier access to root apex when working space is restricted and reduced osteotomy required for surgical access because of different angulations and small size of retrotips. A controversial issue of ultrasonic root-end preparation is the formation of dentinal cracks or microfractures, and its implication on healing success. The Authors review experimental studies concerning the use of microsurgical retrotips in endodontic surgery and discusses many issues raised in previous papers.



Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Milano - Istituto Ortopedico Galeazzi
Servizio di Odontostomatologia
Direttore: prof. R. Weinstein



Articoli correlati

Obiettivi. Il caso clinico presentato illustra la possibilità di rimuovere un frammento di strumento endodontico separato nel sistema canalare. L’approccio alla rimozione degli strumenti separati...


Ai vertici dell'evidenza scientifica si collocano gli studi controllati "randomizzati", come vengono definiti quegli studi in cui i pazienti vengono assegnati in modo casuale ad un gruppo, che...


ObiettiviDescrivere il trattamento endodontico di un incisivo centrale con due canali e caratterizzato da estese calcificazioni, mostrando come sia possibile affrontare e come possa essere complicato...


Nell’ottobre del 1985 il Giornale dell’Odontoiatra (che allora si chiamava Dental Flash) pubblicava un’intervista a due voci ad Anna Matsuishi Pattison e a Gianna Maria Nardi, due igieniste...


Gli obiettivi del trattamento endodontico sono la corretta detersione del canale radicolare e la sua otturazione tridimensionale. La rimozione dello spessore di dentina infetta e l’eliminazione dei...


Altri Articoli

I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


Per l’Agenzia delle Entrate la causa ostativa non potrà trovare applicazione se i due rapporti di lavoro persistono senza modifiche sostanziali per l’intero periodo di sorveglianza


Il problema è per gli studi al piano strada. La provocazione di Migliano: “se non venite voi a prenderli, ve li portiamo noi”


I centri dentistici DentalPro collaboreranno con la rete degli Empori Solidali delle Caritas diocesane per offrire cure gratis a determinati pazienti


Operazione del NAS che oltre allo studio dentistico porta la chiusura di una casa di cura senza autorizzazione e di un laboratorio di analisi dove i prelievi venivano fatti da un impiegato


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi