HOME - Chirurgia Orale
 
 
15 Giugno 2006

Position paper. I denti del giudizio inferiori. Indicazioni all’estrazione, tecnica chirurgica e complicanze

di R. Barone, L. Briccoli, C. Clauser


1. La permanenza di ottavi inclusi e seminclusi si associa a diverse patologie: dalla carie del settimo alle neoformazioni;
2. con l’età aumentano le complicanze legate all’estrazione: danni al nervo alveolare inferiore, infezioni gravi, danni al settimo eccetera;
3. con l’età aumentano le complicanze legate alla permanenza dell’ottavo in sede;
4. conviene estrarre i denti destinati a rimanere inclusi prima che il rischio di complicanze sia troppo elevato;
4. l’asportazione dei denti del giudizio non riduce e non previene l’affollamento degli incisivi inferiori;
6. l’estrazione precoce è efficace per prevenire il danno parodontale sul settimo, per migliorare l’aspettativa di durata del settimo e per ridurre i rischi di lesione a carico del nervo alveolare inferiore;
7. una tecnica chirurgica corretta e una terapia medica di supporto razionale migliorano il decorso postoperatorio e riducono il rischio di complicanze;
8. la profilassi antibiotica è efficace per ridurre il rischio di infezioni a distanza. Il suo ruolo sulla riduzione delle infezioni locali non è stato dimostrato;
9. in caso di infezione in atto, il trattamento di basa su incisione, drenaggio e terapia antibiotica.

The lower wisdom teeth: indications to surgical removal, surgical technique, complications
1. Impacted third molars are associated with several patologies, including caries, periodontal breackdown, infections and neoplasms;
2. the frequency of complicatios increases with age: neurological impairment, infections, damages to the second molar etc;
3. comlications associated with impacted third molars also increase with age;
4. third molar doomed to impactions should be removed in younger ages, when the risk of complications is significantly lower;
5. the removal of the third molars do not prevent or decrease lower incisors crowding;
6. the early extraction is effective in preventing periodontal damage to the second molar, to improve the prognosis of the second molar and to decrease the risk of damage to the inferior alveolar nerve;
7. a correct surgical technique and a sound medical therapy improve the postoperative course and decrease the risk of complications;
8. antibiotic prophylaxis is effective in decreasing the risk of metastatic infections. Its role on reduction of local infections has not been proved;
9. in case of acute infection, the treatment is based on: incision, drainage and antibiotic therapy.

Qualifiche Autori:
Liberi professionisti - Firenze



Articoli correlati

La perdita dei denti provoca inevitabilmente un rimodellamento osseo e la riduzione delle dimensioni orizzontale e verticale della cresta alveolare. Nel mascellare superiore può...

di Giulia Palandrani


I denti sovrannumerari hanno una frequenza di sviluppo, nella dentizione permanente, compresa tra lo 0,15% e il 3,9% nei caucasici e superiore al 3% negli individui di razza...

di Lara Figini


Attualmente l’implantologia dentale è una terapia di routine eseguita su pazienti giovani ma anche su soggetti più anziani, con o senza problematiche sistemiche.Nonostante...

di Lara Figini


La mucosite perimplantare (PiM) è definita come un’infiammazione gengivale con sanguinamento al sondaggio (BOP) e aumento della profondità di sondaggio (PD), senza però...

di Lara Figini


La stabilità primaria implantare è stata definita come assenza di mobilità nel letto osseo dopo il posizionamento dell’impianto, determinata principalmente dalle proprietà...

di Lara Figini


Altri Articoli

Aziende     15 Gennaio 2021

Il 2021 visto dal Phibo

L’odontoiatria digitale, le nuove acquisizioni, il CEO ed il Direttore dell'Innovazione del  Gruppo Phibo svelano i progetti futuri


L’obiettivo è fare in modo che la pensione spettante a vedove e orfani sia calcolata sull’importo a cui il familiare deceduto avrebbe avuto diritto al termine della propria carriera


Vietato uscire dalle regioni anche se in zona gialla fino al 5 marzo. Nei prossimi giorni altro DPCM con ulteriori restrizioni


Pollifrone (CAO Roma): ora oltre medici, odontoiatri e igienisti dentali liberi professionisti si deve garantire la vaccinazione anche a tutto il personale di studio


Il Ministero della Salute rivaluta la misura compensativa, così come richiesto dal TAR del Lazio. Le indicazioni della Commissione Albo Nazionale degli Igienisti Dentali


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La professoressa Antonella Polimeni si racconta