HOME - Chirurgia Orale
 
 
30 Settembre 2006

Xerostomia e flusso salivare in pazienti istituzionalizzati

di *M. Ragonesi, C. Ivaldi


Nonostante i numerosi studi epidemiologici, non è ancora chiaro se la severità della disfunzione salivare è associata al sintomo soggettivo di bocca asciutta (xerostomia) riportato dal paziente. Obiettivo dello studio è stato quello di identificare l’associazione tra xerostomia e ridotto flusso salivare (stimolato SWS e non stimolato UWS) in pazienti geriatrici istituzionalizzati. Le principali variabili raccolte sono state: età, anni di istituzionalizzazione, numero di patologie, numero di farmaci assunti, stato cognitivo (attraverso Mini Mental State Examination), sensazione soggettiva di bocca asciutta, flussi salivari. La xerostomia è stata valutata attraverso le quattro domande di Fox et al. (14). I flussi salivari a riposo e stimolati sono stati misurati attraverso il metodo “spit”. Le differenze tra le medie dei due gruppi (12 pazienti con xerostomia e 11 pazienti senza xerostomia) sono state analizzate attraverso test t. L’associazione tra xerostomia e UWS e xerostomia e SWS è risultata statisticamente significativa (p<0,05). I risultati di questo studio indicano quindi un’associazione statisticamente significativa tra xerostomia e flussi salivari non stimolati e stimolati in 23 pazienti anziani istituzionalizzati. Poiché esistono considerevoli difficoltà nella diagnosi di disfunzione salivare, quando il paziente riporta il sintomo soggettivo di xerostomia, sono indicati l’approfondimento diagnostico mediante la misurazione dei flussi salivari e, se necessario, l’adozione delle opportune strategie finalizzate al miglioramento della funzionalità ghiandolare.

Xerostomia and salivary flow in istitutionalized elderly
Despite numerous epidemiological studies, remains unclear if severity of salivary gland dysfunction is associated to subjective reports of oral dryness (xerostomia) by patient. The aim of the present study was to identify association between xerostomia and salivary flow rate (unstimulated, UWS; and stimulated, SWS) in institutionalized geriatric patients. Main outcome measures: age, years of institutionalization, number of diseases, number of medicines takes, cognitive status (using Mini Mental State Examination), subjective oral dryness, salivary flow rate. Xerostomia was assessed using the four questions described by Fox et al. (14). Whole saliva (UWS and SWS) was collected using the “spit method”. Difference in mean value between two group (12 patients xerostomia, 11 patients no xerostomia) were statistically analysed (t test). The association between xerostomia and UWS and xerostomia and SWS was statistically significant (p<0,05). There is considerable difficulty in the diagnosis of salivary gland hypofunction, so the clinician should value adequately salivary secretion rate when patients complain xerostomia.

Qualifiche Autori:
GGG (Gruppo Geriatrico Genovese)
*Società Italiana di Odontostomatologia Geriatrica                  



Articoli correlati

La dieta svolge un ruolo importante nella prevenzione di alcune patologie orali. Infatti, le caratteristiche degli alimenti incidono sulla formazione della carie e sulla stimolazione del flusso...


La celiachia (CD) è una patologia immunitaria-mediata che si sviluppa prevalentemente in individui geneticamente predisposti e viene causata dall'ingestione del glutine. Una dieta senza...


Tra le maggiori disfunzioni delle ghiandole salivari troviamo la xerostomia, frequentemente associata a una vasta gamma di problematiche orali e dentali che possono anche influire sulla...


Allo scopo di verificare le conoscenze dei dentisti sulla xerostomia e i tipi di trattamento, all'università di Dundee, in Scozia, hanno pensato di ricorrere a un sondaggio, di cui da notizia...


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi