HOME - Chirurgia Orale
 
 
15 Maggio 2006

Tecnica della traiettoria guidata dalla funzione modificata

di R. Malecki


La maggiore problematica che si incontra nella realizzazione delle protesi odontoiatriche è la precisa registrazione e regolazione delle relazioni mascellari. Anche con l’ausilio di registrazioni come la pantografia, l’assiografia, la stereografia e di strumenti come l’articolatore individuale, si deve procedere, nella maggior parte dei casi, alla correzione dell’occlusione centrica e di quella funzionale. Nella quotidianità clinica la necessità di eseguire i ritocchi occlusali, in particolare delle corone singole o dei piccoli ponti, comporta un ulteriore lavoro per l’odontoiatra e richiede risorse di tempo aggiuntivo non facilmente prevedibile e quantificabile. In virtù della sua semplicità, la tecnica della guida eseguita in modo funzionale FGP (functionally generated path) può essere un raffinato metodo riprodurre in maniera pratica l’esatto limite degli spostamenti che eseguono i denti posteriori. La tecnica ha il chiaro vantaggio di essere capace di registrare tutte le dimensioni di quei movimenti estremi alla corretta dimensione verticale così come sono influenzati direttamente sia da entrambe le guide condilari sia dalla guida anteriore. La procedura che si intende descrivere è capace di produrre restauri accurati con una strumentazione chiara e semplice quale il verticolatore di precisione, utilissimo per la risoluzione della problematica dei ritocchi occlusali.

The functional modified guide technique
The biggest problem encountered when producing dental prostheses is to precisely record and adjust maxillary relations. Even with the help of recordings made by pantography, axiography, stereography and the use of tools like the individual articulator, a correction of the centric and functional occlusion is needed in most of the cases. In clinical daily practice the need for occlusal adjustments, especially of single crowns or small bridges, implies additional work for the dental surgeon and requires extra time that is not easily foreseeable or quantifiable. Thanks to its simplicity, the functional FGP (functionally generated path) guide technique is a refined way to practically reproduce the precise limit of the movements made by back teeth. The clear advantage offered by this technique is that it can record all the dimensions of the movements that are extreme to the correct vertical dimension, exactly in the way in which they are directly influenced by both condylar guides and the anterior guide. The procedure we want describe allows producing accurate restorations with practical and simple tools like the precision verticulator, which is very useful to solve the problem of occlusal adjustments.

Qualifiche Autore:
Libero professionista - Fano (PU)



Altri Articoli

Ad aprire le lezioni il prof. Carlo Guastamacchia. Ancora la possibilità di iscriversi ad una full immersion di tre giorno a gennaio


Il doppio libro sulla Restaurativa Adesiva dei settori latero-posteriori supera le 2 mila copie vendute. Albonetti (EDRA), merito della qualità e professionalità dell’Autore


Discordanti le indicazioni del Governo e quelle NHS. Per la British dental Association poca chiarezza che penalizza il paziente


Per il prof. Gagliani l’odontoiatria dovrà imparare a crescere in relazione a quelle che sono le mutate esigenze della popolazione puntando su di un sistema sinergico tra un privato finanziatore...

di Massimo Gagliani


E’ successo in provincia di Reggio Calabria. I carabinieri lo hanno trovato in studio a lavorare nonostante il provvedimento dell’ASL


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio