HOME - Chirurgia Orale
 
 
20 Gennaio 2006

Prelievo di osso autogeno dalla teca cranica. Tecnica ambulatoriale

di G. Gallini, R. Borloni, *R. Bonada


In due pazienti consenzienti e selezionati per un prelievo tradizionale di calvaria a scopo preimplantare abbiamo voluto simulare un prelievo "minore" eseguibile in anestesia locale in ambulatorio allo scopo di verificare nel successivo corso dell'intervento, a campo allargato gli effetti sulla teca cranica del primo prelievo.
Abbiamo quindi praticato una minima incisione a livello cranico ed effettuato il prelievo per mezzo di una raspa da osso monouso azionata manualmente a secco riempiendone per tre volte successive il serbatoio posto nel manico.
La metodica dimostra semplicità di esecuzione e offre una discreta quantità di osso fresco raccolto in sicurezza, sufficiente per esempio per un rialzo monolaterale di seno mascellare.
La verifica eseguita allargando il campo chirurgico ha consentito di visualizzare l'azione erosiva superficiale della raspa che in nessun punto ha oltrepassato lo spessore della corticale esterna tecale.
La tecnica viene eseguita in campo sterile e richiede l'adeguato preventivo addestramento dell'operatore e dell'équipe che lo affianca.

Calvaria autologous bone graft
In this article the authors report two cases where a little autologous bone graft was obtained from calvaria of two patients using local anaesthesia; during the subsequent graft procedure under general anaesthesia the effects of the first graft were observed and described. Patients were informed and their consent was obtained before treatment.
The first operation was performed by a short incision before taking bone using a disposable scraping device and filling three times its handle reservoir. This procedure proved to be simple and able to give a fair quantity of bone; for example, it is enough for a unilateral maxillary sinus lift.
In the second surgical operation the authors could observe the traces left by the scraping device on the bone but its outer cortical portion was not perforated in any point.
This procedure requires a sterile setting and an adequate training both for the dentist and for his assistants.

Qualifiche Autori:
Istituto Stomatologico Italiano - Milano
Dir. Scientifico: dott. G. Gallini
*Libero professionista - Varese



Articoli correlati

L’estrazione di un elemento dentale, oltre ad avere un impatto diretto sulla qualità della vita, avvia una cascata di eventi biologici che ne risultano come le alterazioni...

di Lara Figini


Difetti ossei trasversali e verticali sono casi frequenti che i dentisti si trovano ad affrontare e che spesso portano all’uso di tecniche invasive al fine di aumentare il...


Immagine di archivio

La presenza di un volume osseo adeguato è fondamentale per la sopravvivenza dell’impianto e il successo a lungo termine.Diverse procedure – quali rialzo del seno mascellare,...

di Lara Figini


Luigi Canullo

Uno studio italiano valuta se aumentare lo spazio dei tessuti molli perimplantari usando un sistema implantare tissue-level con collare convergente in associazione alla tecnica BOPT consente un...


Sin dalla sua prima introduzione, più di cinquant’anni fa, l’innesto di tessuto molle è stato sempre più utilizzato nella pratica clinica per aumentare lo spessore del...

di Lara Figini


Altri Articoli

DiDomenica     02 Agosto 2020

Quando vi serve, noi ci siamo

Attraverso il DiDomenica prima della chiusura estiva e quello di fine anno, solitamente cerchiamo di fare dei bilanci sul periodo che si conclude. Ovviamente questa volta non mi...

di Norberto Maccagno


Dal COI corso FAD da 50 crediti per Odontoiatri, Igienisti, Medici di medicina generale, Pediatri, Geriatri, Psicologi, Neurologi, Otorinolaringoiatri, Infermieri


L’Agenzia delle Entrate indica come comportarsi se il paziente utilizza App che sostituiscono nel pagamento il Pos o la carta di credito


La proroga dell’emergenza penalizza il mondo della formazione, le preoccupazioni di Federcongressi e ECM Quality Network


Savini: “evitano il peggio. Grazie al lavoro di AIO ed ANDI state cassate norme che altrimenti avrebbero imposto adempimenti gravosi agli Odontoiatri”


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


28 Luglio 2020
Vendo attrezzatura completa per studio odontoiatrico

Vendo attrezzatura completa per ambulatorio odontoiatrico a Santarcangelo di Romagna (Rimini): riunito OMS in ottimo stato, separatore amalgama, compressore e pompa aspirazione, 2 mobili componibili, 2 servomobili, radiologico NOVAXA con testata DE GOTZEN, autoclave TECNO-GAZ classe B con stampante, sigillatrice MELAG, lampada fotopolimerizzante, 4 plafoniere con neon, strumenti per chirurgia orale, conservativa ecc in ottime condizioni. Tutto a norma CE. E 3000,00 COMPRESO SMONTAGGIO E IMBALLAGGIO. Foto inviabili. Per informazioni telefonare a Ricardo 347/4120042 (email: ricardo.ricci@email.it).

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Paziente o cliente, il punto di vista del dentista e del u201cconsumatoreu201d