HOME - Chirurgia Orale
 
 
30 Settembre 2008

Potenzialità delle cellule staminali adulte in odontoiatria

di M. D'Amario, C. Maggiore, L. Luciani, M. Baldi, A. D'Alessandro, S. Lelli, M. Giannoni


Le cellule staminali adulte, con la loro caratteristica di plasticità, sono in grado di rigenerare organi e tessuti danneggiati in vivo. Sullo scenario terapeutico si affacciano nuove procedure di ingegneria tissutale, che in un prossimo futuro costituiranno la soluzione al problema della disponibilità di materiale biologico da utilizzare nei trapianti.
In particolare, per ciò che riguarda l’odontoiatria, queste nuove strategie terapeutiche permetteranno di rigenerare una quantità di tessuto osseo tale da poter trattare, con successo, i difetti scheletrici e del massiccio facciale di dimensione critica che, a oggi, con le tecniche convenzionali, non possono essere trattati in modo adeguato.
Scopo di questa revisione della letteratura è quello di mettere in evidenza i progressi della ricerca scientifica nello studio delle cellule staminali adulte e delle loro applicazioni cliniche in ambito odontoiatrico. Cellule staminali adulte in grado di rigenerare tessuto osseo (BMSSCs), un complesso polpa-dentina (DPSCs) o un tessuto simile al legamento parodontale (PDLSCs) potranno essere utilizzate nelle terapie odontoiatriche con notevoli vantaggi rispetto alle tecniche convenzionali.

Adult stem cells in dentistry
INTRODUCTION. Thanks to their plasticity adult stem cells permit in vivo regeneration of damaged organs and tissues. New Tissue Engineering procedures are expected to become part of treatment options and to help in making available biological material for transplants. In dental surgery these new therapies will be able to regenerate bone tissue in large bone defects, that can not be successfully treated with conventional techniques.
AIM OF THE WORK. The aim of this literature review is to highlight the progress of research about adult stem cells and their clinical applications in dentistry. Adult stem cells able to regenerate bone tissue (BMSSCs), dental-pulp complex (DPSCs) or tissue similar to periodontal ligament (PDLSCs) will be used in dental therapies with remarkable advantages if compared to conventional techniques.



Articoli correlati

La rimozione dei terzi molari mandibolari impattati è una comune procedura dento-alveolare eseguita in chirurgia orale e maxillo-facciale, con diversi livelli di difficoltà...

di Lara Figini


La cheratocisti odontogena (OKC), anche conosciuta come tumore odontogeno cheratocistico, è localmente aggressiva e recidiva frequentemente, con la maggior parte delle recidive...

di Lara Figini


Praticare correttamente la  chirurgia orale richiede non solo l’approfondita conoscenza delle singole tecniche, ma anche una sintesi tra competenze di anatomia ed eziopatogenesi delle...

di Lea Fanti


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi