HOME - Chirurgia Orale
 
 
12 Marzo 2013

Chirurgia implantare computer guidata: software, modelli stereolitografici e guide chirurgiche

di M. Rinaldi


imageimage
Obiettivi: La chirurgia implantare computer guidata si sta sempre più affermando e rappresenta l'ultima evoluzione tecnologica capace di offrire ai clinici e ai pazienti grandi benefici. In questo lavoro si vogliono descrivere le applicazioni cliniche di queste tecnologie.
Materiali e metodi: L'elaborazione interattiva al computer dei dati digitali forniti dall'indagine TAC consente una precisa conoscenza dell'anatomia, permettendo di rapportarla alla finalizzazione protesica. Il piano di trattamento viene realizzato utilizzando un software di pianifi cazione per posizionare gli impianti sulle immagini TC tridimensionali. La prototipizzazione stereolitografi ca è una tecnologia utilizzata per la realizzazione di modelli anatomici e guide chirurgiche che permette di trasferire al paziente la progettazione computerizzata del piano di trattamento. Per la preparazione delle sedi implantari abbiamo utilizzato strumenti chirurgici specifi camente realizzati per l'implantologia computer guidata. Analizziamo le procedure diagnostiche e cliniche con una serie di casi clinici per mostrare le principali applicazioni di queste tecnologie. Lo studio è stato realizzato in accordo con gli standard etici stabiliti nella Dichiarazione di Helsinki e il consenso informato è stato ottenuto da tutti i partecipanti.
Risultati e conclusioni: L'implantologia computer guidata è di enorme utilità nella pianifi cazione tridimensionale di impianti inclinati (graftless), nel posizionamento di impianti a lembo chiuso (flapless) e nel carico immediato (immediate smile), tanto da essere stata identifi cata con queste applicazioni. Ma è nostra opinione che anche nei casi di grave atrofi a ossea la progettazione computerizzata e i modelli anatomici stereolitografi ci siano di grande utilità nella progettazione e nell'esecuzione della chirurgia ricostruttiva. Pertanto queste tecnologie trovano applicazione in tutte le situazioni cliniche offrendo sempre grandi vantaggi.



Articoli correlati

Il nuovo libro di Angelo Cardarelli per fornire un approccio e un metodo ripetibili e predicibili per l’avulsione degli ele­menti dentari inclusi attraverso la chirurgia piezoelettrica


Gli impianti dentali rappresentano un'opzione di trattamento affidabile per il ripristino della funzione orale in pazienti edentuli e parzialmente edentuli. Tuttavia, a seguito...

di Lara Figini


L’enucleazione, con o senza innesto osseo allogenico, è la principale procedura chirurgica per trattare le piccole cisti odontogene. Tuttavia l'approccio alle cisti di grandi...

di Lara Figini


I materiali al silicato tricalcico ad oggi in commercio sono svariati e vengono utilizzati per le procedure di riempimento del canale radicolare, per l’otturazione apicale,...

di Lara Figini


La chirurgia del terzo molare è la più comune procedura in chirurgia orale, e le sue più frequenti complicanze o disagi post-operatori sono il dolore, il gonfiore e il...

di Lara Figini


Altri Articoli

Lo chiedono i presidenti CAO della Calabria prima della riapertura degli studi. Si deve prevedere canali privilegiati ed incentivi per l’approvvigionamento di DPI


A marzo il portale di Edra sfiora il milione di pagine viste. Successo anche della Fad e dei webinar. Dental Cadmos di aprile è ora scaricabile on-line


Donati a vari ospedali nelle aree più colpite dal virus, test rapidi certificati CE (COVID-19 IgG/IgM Rapid Test) per la rilevazione qualitativa di anticorpi anti COVID-19.


Il prof. Abati sugli effetti della saliva sulla contaminazione di operatori e pazienti documentati in letteratura fin dagli anni ‘70


Istituto indica i DPI che gli operatori devono indossare a seconda delle mansioni, comprese quelle che prevedono una esposizione all’aerosol a meno di un metro


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come deve essere organizzato lo studio al tempo di emergenza da coronavirus, i consigli del presidente SIdP