HOME - Conservativa
 
 
09 Giugno 2016

La carie secondaria è la causa più comune di fallimento nel tempo dei restauri in Composito. Tre ricerche italiane hanno affrontato il tema

di Lara Figini


(1). Tra i principali microorganismi presenti nel cavo orale, lo Streptococcus mutans (S. mutans ) gioca un ruolo chiave nell'eziopatogenesi di questa patologia. In particolare, si è visto che questo microorganismo aderisce con più facilità ai compositi metacrilati non completamente polimerizzati, probabilmente a causa della presenza di grandi quantità di monomero non convertito sulla superficie.

(2) Un interessante studio in vitro ha recentemente dimostrato come il tempo di polimerizzazione abbia un'importante influenza sullo sviluppo di S. mutans su un composito metacrilato ma non su un composito silorianico.

(3) Lo studio è stato condotto su campioni preparati esponendo i materiali a diversi tempi di polimerizzazione e valutando lampade fotopolimerizzatrici con due potenze diverse. I campioni sono stati quindi incubati per 24h in un bioreattore per poter valutare lo sviluppo di S. mutans in condizioni simili a quelle in vivo. Un test meccanico ha inoltre permesso di determinare l'influenza dei parametri presi in esame sulla resistenza alla flessione dei campioni, aspetto estremamente importante se pensiamo alle sollecitazioni che il materiale può subire all'interno del cavo orale.

I risultati hanno evidenziato come il composito siloranico mostri ottime performance biologiche in termini di riduzione dello sviluppo di S. mutans, anche per ridotti tempi di polimerizzazione; questo senza compromettere le proprietà meccaniche risultate solo lievemente inferiori a quelle del composito metacrilato. La scelta di un composito siloranico potrebbe quindi risultare vincente al fine di limitare lo sviluppo di carie secondaria.

A cura di: Lara Figini, Coordinatore Scientifico Odontoiatria33

 

Per Approfondire

1. J Dent Res. 2016 Feb;95(2):152-9. Detecting Proximal Secondary Caries Lesions: A Cost-effectiveness Analysis. Schwendicke F, Brouwer F, Paris S, Stolpe M.

2. Dent Mater. 2009 Sep;25(9):1067-72. The influence of light-curing time on the bacterial colonization of resin composite surfaces. Brambilla E, Gagliani M, Ionescu A, Fadini L, García-Godoy F.

3. Oper Dent. 2016 Mar-Apr;41(2):219-27. Influence of Light-curing Parameters on Biofilm Development and Flexural Strength of a Silorane-based Composite. Ottobelli M, Ionescu A, Cazzaniga G, Brambilla E.

Articoli correlati

Da sempre i risultati a lungo termine delle procedure restaurative adesive sono stati fortemente influenzati dall’abilità dell’operatore oltre che dalla bontà dei materiali....


Il cavo orale rappresenta un ambiente ostile per i materiali dentali utilizzati in odontoiatria. Stress fisici e chimici, causati da bevande acide e componenti alimentari...

di Lara Figini


agora-del-lunedi     27 Settembre 2021

Ripariamo i denti rotti

Partendo da un interessante lavoro scientifico tutto italiano, il prof. Gagliani ragiona sull’importanza della restaurativa conservativa

di Massimo Gagliani


Le incrinature dentali rappresentano sempre una problematica di difficile gestione e diagnosi da parte dell’odontoiatra. Tendenzialmente, la prognosi di un dente incrinato è...

di Lara Figini


Per il prof. Mangani l’amalgama non ha più senso di essere utilizzata perché esistono validissime alternative. Ecco quali e perchè


Altri Articoli

Stimata ed apprezzata, fino all’ultimo ha lavorato per il bene della professione con tenacia, impegno ed entusiasmo. Molti i messaggi di ricordo delle sue colleghe e dei dirigenti delle...


Scoperti a Torino ed in provincia di Piacenza. L’Ordine di Brescia invia gli elenchi dei sospesi al NAS per effettuare verifiche


Circolare della FNOMCeO agli Ordini provinciali con le prime indicazioni sui passaggi per ottemperare a quanto disposto con il nuovo Decreto su estensione dell’obbligo vaccinale 


Agorà del Lunedì     06 Dicembre 2021

Le basi della patologia

Quali sono le cause delle affezioni della polpa dentale e quali le contromisure da adottare? Di questo parla il prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Il dott. Di Fabio ci ricorda che l’esonero è temporaneo fino a quando non si riunirà la Stato-Regioni stabilendo le modalità di registrazione


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi