HOME - Conservativa
 
 
09 Novembre 2016

Discrepanza marginale, restauri diretti migliori degli indiretti

di Adelmo Calatroni


I restauri diretti presentano meno discrepanza marginale rispetto a quelli indiretti: è la conclusione di uno studio condotto da ricercatori dell'università di Smirne, in Turchia, e pubblicato sul Journal of applied oral science(*).

L'adattamento marginale è un fattore importante nel determinare la longevità dei restauri. Una sigillatura insufficiente può comportare infiltrazioni marginali, che rappresentano la maggior causa di fallimento e recidiva nei restauri in composito.

L'adattamento marginale dei restauri è stato valutato da vari autori e con diversi metodi, utilizzando ad esempio il microscopio elettronico a scansione (Sem), la micro-tomografia computerizzata (micro-CT) oppure il microscopio elettronico e trasmissione (Tem).

Recentemente, la tomografiaottica computerizzata (Oct), otomografiaottica a radiazione coerente,è stata proposta come tecnica per immagini per analizzare diversi tipi di tessuti biologici; basata sull'utilizzo di una sonda laser, non richiede mezzi di contrasto e ha la preziosa caratteristica di non essere invasiva, essendo priva di radiazioni nocive.

Proprio la Oct è stata scelta dai ricercatori turchi per mettere a confronto l'adattamento marginale di compositi inlay fatti con tecniche dirette e indirette. Con questo obiettivo, sono state preparate cavità di classe II su 34 molari umani estratti. Le cavità sono state suddivise in due gruppi e sono poi state trattate diversamente, con restauri diretti o indiretti ma con il medesimo composito

L'adattamento marginale è stato scannerizzato prima della applicazione del cemento con un raggio di luce infrarossa di Oct che consentiva misure sulla scala dei 200 μm (un quinto di millimetro). I restauri sono stati cementati con una resina autoadesiva e si sono poi effettuate nuove misurazioni con la stessa tecnica.

La discrepanza marginale media negli elementi sottoposti a restauro diretto è aumentata da una media di 56,88 μm a una di 91,88 μm, mentre nel gruppo di restauri indiretti l'aumento è stato da 107,54 μm a 170,29 μm.

I valori di discrepanza marginale sono aumentati per tutti i restauri, a causa dello spessore del cemento, ma per i restauri diretti sono stati decisamente inferiori.

Adelmo Calatroni

(*) Türk AG, Sabuncu M, Ünal S, Önal B, Ulusoy M. Comparison of the marginal adaptation of direct and indirect composite inlay restorations with opticalcoherence tomography. J Appl Oral Sci. 2016 Jul-Aug;24(4):383-90.

Articoli correlati

Il restauro degli incisivi centrali superiori trattati endodonticamente con difetti di classe III è una sfida a oggi molto impegnativa.L’obiettivo è quello di ridare...

di Simona Chirico


Quanto costa l’assistenza orale? Per identificare il peso economico di una patologia, vale la pena capire la quantità di risorse che potrebbero essere risparmiate se tale...

di Lorenzo Breschi


I sistemi di vetroceramica rinforzati sono sempre più utilizzati per le riabilitazioni monolitiche grazie al continuo miglioramento delle loro proprietà meccaniche associate...

di Lara Figini


L’aumento delle esigenze estetiche dei pazienti ha portato a sviluppare una sempre maggiore varietà di materiali estetici, e i restauri estetici di successo clinico combinano...

di Lara Figini


Altri Articoli

Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


“Apprendo con grande stupore a mezzo stampa di una presunta querela che sarebbe stata sporta nei miei confronti da parte dell’ANDI – dichiara Marco Vecchietti, Amministratore Delegato e...


La Regione Toscana, con la Legge regionale n° 50, ha modificato la L.R. 5 agosto 2009 n°51 "Norme in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie: procedure e requisiti autorizzativi...


Avevano permesso ad un non laureato ed abilitato di curare i loro pazienti e per questo il giudice di Lucca ha condannato tre iscritti all’Albo per concorso in esercizio abusivo della...


In vista del termine del triennio formativo e dell’obbligo per medici ed odontoiatri iscritti all’Albo di ottemperare al debito formativo previsto l’OMCeO Milano, sul proprio sito,...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi