HOME - Conservativa
 
 
17 Luglio 2017

Remineralizzazione dello smalto dentale: la sinergia tra plasma freddo e biovetri

di Lara Figini


La carie così come l'erosione dentale sono l'espressione di un processo di demineralizzazione dovuta all'azione di acidi sulle strutture smalto-dentinali. In odontoiatria sempre più importanza viene data alla prevenzione della carie e l'orientamento degli ultimi anni è quello di concentrarsi sull'inibizione della demineralizzazione delle superfici dentali, la rilevazione precoce della stessa e la remineralizzazione del dente in questione, anche prima dell'esecuzione di un restauro che richieda la rimozione di tessuto dentale non più mineralizzabile.

Allo stato attuale tre sono le modalità di remineralizzazione dello smalto dentale:

  • applicazione topica di fluoro;
  • applicazione di materiali bioattivi (come la pasta 45S5 bioglass - biovetri) che rilascino ioni calcio e ioni fosfato in grado di penetrare nello smalto e remineralizzarlo. Si è visto che questi materiali bioattivi in 24 h formano sulla superficie dello smalto dentale uno strato di calcio fosfato molto resistente all'abrasione e all'erosione e in 14 giorni si trasformano in cristalli di idrossiapatite;
  • applicazione di getti gassosi (argon) freddi allo stadio di plasma sulle superfici dentali demineralizzate.

Si è visto che l'argon in questo stato (plasma) ha proprietà battericide (Yang 2011 ) e, in qualità di gas, riesce a penetrare in profondità attraverso fessure e irregolarità anche minimali. Le possibili applicazioni del "plasma freddo" includono l'alterazione delle proprietà di superficie come la carica elettrochimica e la quantità di ossidazione, oltre alla modulazione delle proprietà delle superfici dentali come la durezza, la resistenza all'abrasione , la bagnabilità.

In uno studio in vitro pubblicato sul Journal of Dental Materials di marzo 2017 si constata che i materiali bioattivi come il bioglass remineralizzano lo smalto con maggior efficacia qualora la superficie dentale fosse pretrattata con plasma freddo.

Gli autori hanno preso in considerazione cinquanta denti incisivi bovini conseguentemente trattati con una soluzione per ottenere una demineralizzazione a pH 4,47 per 72 h.

I campioni sono stati divisi in cinque gruppi:

  • Gruppo 1: gruppo controllo con smalto demineralizzato non trattato (C);
  • Gruppo 2: Smalto demineralizzato trattato con vernice fluorurata (F);
  • Gruppo 3: Applicazione allo smalto demineralizzato di getti gassosi (argon) allo stato di plasma freddo (P);
  • Gruppo 4: Smalto demineralizzato trattato con pasta bioattiva costituita da bioglass (biovetri) (B);
  • Gruppo 5 Applicazione di pasta di bioglass (biovetri) su smalto demineralizzato pretrattato con plasma freddo (PB).

I campioni sono stati quindi esaminati con tomografia microcomputerizzata (micro-CT), con microscopio elettronico a scansione (SEM), con spettroscopia a dispersione energetica a raggi X (EDS) ed è stata indagata la microdurezza della sezione trasversale dei campioni e registrati i dati relativi.

I risultati di questo studio hanno mostrato che pretrattare lo smalto demineralizzato con plasma freddo prima dell'applicazione di materiali bioattivi come bioglass (biovetri) garantisce un significativo recupero di volume minerale e microdurezza della regione demineralizzata.

Con i limiti dello studio e con la necessità di ottenere riscontri analoghi anche in studi clinici in vivo si può concludere che il trattamento con plasma freddo può migliorare la remineralizzazione delle superfici dentali demineralizzate trattate con bioglass

A cura di: Lara Figini, Coordinatore Scientifico Odontoiatria33


Per approfondire:

  • Yang B, Chen J, Yu Q, Li H, Lin M, Mustapha A, Hong L,Wang Y. Oral bacterial deactivation using a low-temperature atmospheric argon plasma brush. J Dent 2011; 39: 48-56.
  • El-Wassefy NA, Remineralizing effect of cold plasma and/or bioglass on demineralized enamel, Dent Mater J. 2017 Mar 31;36(2):157-167.

Articoli correlati

L'Amministratore delegato, della società responsabile della pubblicità "Impianto dentale a 1 euro", ha inviato un email al presidente dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di...


Le bevande a base di soia sono sempre più promosse come alternative salutari al latte bovino, ma dati di letteratura ne evidenziano le differenti proprietà anticariogene e...

di Lara Figini


Obiettivi: Scopo di questo studio è stato valutare l’efficacia di una crema a base di caseino-fosfopeptidi (CPP-ACP) nel favorire la remineralizzazione delle superfici dentarie prodotta dalle...


Altri Articoli

Insediati i nuovi organi direttivi 2021-2024, Giudo Giustetto confermato presidente OMCeO. Ecco nomi e cariche della nuova Commissione Albo Odontoiatri


Dai dati Ebipro, durante il lockdown tra tutti gli studi professionali sono stati i dentisti quelli che hanno presentato più domande. Ora ad essere in crisi sono altre professioni 


L’Ateneo palermitano ha realizzato una serie di strumenti e materiale informativo per dare risposte chiare e semplici ai quanti chiedono informazioni 


Con il nuovo stand espositivo virtuale, VOCO offre l’opportunità di informarsi rapidamente e in modo completo su prodotti, offerte e opzioni per il flusso di lavoro digitale ...


Óscar Castro ha incontrato i rappresentanti di diversi partiti politici spagnoli affrontando questi due temi di grande importanza


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


14 Ottobre 2020
Vedo moderno ed avviato studio a Milano

Moderno e avviato studio dentistico, regolarmente autorizzato, mq 80, predisposto per due unità operative, stanza sterilizzazione, radiografico opt e dotato di strumentazione per esercitare le principali branche odontoiatriche, spogliatoio e bagno per il personale, bagno per pazienti. Possibilità di subentro graduale con varie soluzioni. Milano, zona Bicocca-Niguarda. Trattativa riservata. 345 9776587. mail: aumas001@gmail.com

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I trucchi per convivere con il rischio Covid in studio