HOME - Conservativa
 
 
19 Luglio 2017

Adesivi all- in-one: tempo di asciugatura e adesione

di Lara Figini


I sistemi adesivi one- step auto- mordenzanti definiti "all in one" sono stati introdotti una quindicina di anni fa e da allora hanno dimostrato sempre più largo impiego soprattutto per la loro praticità e semplicità di utilizzo. Per questi tipi di adesivi, proprio per la loro caratteristica di aver semplificato e ridotto i passaggi durante l'esecuzione di un restauro in composito, si è visto però che è di fondamentale importanza seguire le istruzioni delle case produttrici e curare ed eseguire in modo corretto anche manovre che apparentemente potrebbero sembrare irrilevanti ma che in realtà non lo sono, quali il tempo dell'asciugatura dello strato di adesivo dopo l'applicazione, e la pressione della soffiatura data dalla siringa di aria compressa. Tempo fa si erà già discusso sul fatto che questi fattori potessero alterare la forza di adesione al tessuto dentale: essa poteva essere influenzata sia dalla durata del soffio dell'aria [Fu 2012] che dalla pressione della stessa (Spreafico 2006).

Da un recentissimo studio pubblicato su Dental Materials di maggio 2017 si è potuto constatare che la forza di adesione dei sistemi adesivi di ultima generazione "all in one" è strettamente dipendente dal materiale utilizzato e dalla durata dell'asciugatura dell'adesivo che deve essere compresa tra i 15 e i 30 secondi.

In questo studio in vitro gli autori hanno raccolto un centinaio di molari umani estratti privi di carie i quali sono stati utilizzati per testare 5 differenti tipi di adesivi one-step. Ogni gruppo di adesivo comprendeva 20 denti, suddivisi in 4 sottogruppi con 5 denti ciascuno in cui è stato eseguito un tempo di soffiatura dell'adesivo diverso per ogni sottogruppo. I denti sono stati raccolti in base a un protocollo riveduto e approvato dal comitato di revisione istitutivo della Cina Medical University, di Shenyang. I denti sono stati conservati a 4 ° C in una soluzione acquosa di 0,5% di cloramina-T e utilizzati entro 3 mesi dall'estrazione.

Sono stati utilizzati i seguenti sistemi adesivi 1 step automordenzanti:

  • All Bond Universal, Bisco,
  • CLEARFILTM Universal Bond, Kuraray,
  • G-Premio Bond, GC,
  • OptiBond All-in-one, Kerr
  • Scotchbond Universale, 3M ESPE

Gli adesivi sono stati applicati sulla superficie dentinale secondo le istruzioni di ciascun produttore e sono stati asciugati con aria priva di olio a pressione di 0,25 MPa per 0 s, 5 s, 15 s o 30 s prima della fotopolimerizzazione.

La superficie di distacco è stata analizzata al SEM e sono state scattate foto dell'interfaccia resina-dentina al SEM. I dati della forza di adesione sono stati analizzati usando ANOVA bidirezionale e Games-Howell (a = 0,05).

I risultati dello studio hanno evidenziato che la forza di adesione è realmente legata al tempo di asciugatura dell'adesivo applicato 1 un solo passaggio.

I maggiori risultati in termini di forza di adesione sono stati ottenuti nei gruppi in cui il soffio d'aria era stato applicato per 15 secondi; quasi tutti i gruppi hanno ottenuto valori di adesione ben superiori ai 70 MPa, a significare della bontà del processo adesivo impiegando questo semplice artificio clinico.

A cura di: Lara Figini, Coordinatore Scientifico Odontoiatria33



Per approfondire:

Fu J, Pan F, Kakuda S, Sharanbir KS, Ikeda T, Nakaoki Y, et al. The effect of air-blowing duration on all-in-one systems. Dent Mater J 2012;31:1075-81.

Spreafico D, Semeraro S, Mezzanzanica D, Re D, Gagliani M,Tanaka T, et al. The effect of the air-blowing step on the technique sensitivity of four different adhesive systems. JDent 2006;34:237-44. Dent Mater. 2017 May 25.

Effect of air-blowing duration on the bond strength of current one-step adhesives to dentin. Fu J, Saikaew P, Kawano S, Carvalho RM, Hannig M, Sano H, Selimovic D

Articoli correlati

Le lesioni cervicali non cariose spesso dopo il restauro con resine composite vanno incontro a fallimento, a causa di: mancata preparazione della cavità, uso di adesivi...

di Simona Chirico


Le lesioni cervicali non cariose spesso dopo il restauro con resine composite vanno incontro a fallimento, a causa di: mancata preparazione della cavità, uso di adesivi...

di Simona Chirico


Nell’era degli interventi minimamente invasivi, l’odontoiatria adesiva ha rivoluzionato in modo significativo la pratica clinica della maggior parte dei dentisti, consentendo...

di Lorenzo Breschi


Nei casi di pazienti affetti da tumori della testa e del collo è fortemente raccomandato tenere monitorizzata la loro salute oro-dentale da parte dell'odontoiatra sia prima che durante e dopo...


Altri Articoli

La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


Per l’Ospedale Fatebenefratelli all’Isola Tiberina di Roma sono 9700 nuovi casi in un anno in Italia. Attivata campagna di prevenzione con visite gratuite


Intelligenza artificiali, immagini e stampanti in 3D, staminali rigeneratrici. Come cambiano gli specialisti che curano e riabilitano il cavo orale. Anche la prevenzione dei danni da fumo trova nuove...


Il punteggio medio nazionale registrato tra gli idonei è di 35,23. Ecco le previsioni dei punteggi minimi necessari per entrare senza aspettare i "ripescaggi" a medicina ed odontoiatria 


I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi