HOME - Conservativa
 
 
28 Giugno 2018

Rimozione delle otturazioni canalari nei ritrattamenti di canali curvi

Carrier vs gutta-percha tradizionale

di Lara Figini


L’infezione persistente intracanalare è la ragione principale per eseguire i ritrattamenti canalari.

Nei ritrattamenti la completa rimozione del pre-esistente materiale da otturazione rappresenta una fase molto importante e delicata per consentire una detersione accurata e la miglior disinfezione possibile del sistema canalare.

Tuttavia, durante i ritrattamenti la rimozione delle precedenti otturazioni canalari basate su carrier potrebbe essere più dispendiosa in termini di tempo e di maggiore difficoltà, soprattutto nei canali curvi.

Tipologia di ricerca e modalità di analisi
In uno studio pubblicato sull’International Endodontic Journal di luglio 2018 viene valutata l'efficacia del sistema ProTaper File Universal Retreatment (Dentsply Sirona, Ballaigues, Svizzera) nell'eliminazione di otturazioni canalari quali Thermafil, GuttaCore (Dentsply Sirona) e gutta-percha tradizionale con compattazione verticale a caldo su radici curve. Sessanta radici curve di molari, con raggi di curvatura simili tra loro, sono state preparate utilizzando strumenti ProFile (Dentsply Sirona) fino al 30.04, e otturati con:

  • Gruppo 1, Thermafil;
  • Gruppo 2, GuttaCore;
  • Gruppo 3, gutta-percha tradizionale compattata con condensazione verticale a caldo.

In tutti i campioni è stato utilizzato come cemento canalare AH plus. Ogni gruppo consisteva di 20 campioni l’uno. Tutti i campioni sono stati quindi ritrattati utilizzando il sistema ProTaper Universal Retreatment file D1, D2 e D3 alla lunghezza di lavoro e la preparazione del canale è stata completata con ProTaper Next (Dentsply Sirona).

Gli autori hanno quindi esaminato la percentuale di otturazione residua rimasta nei rispettivi canali dopo l’esecuzione dei ritrattamenti, e la quantità di rimozione della dentina utilizzando l'imaging micro-CT.

Sono stati registrati i tempi di lavoro impiegati e gli errori procedurali. L’analisi statistica è stata eseguita utilizzando Kruskal-Wallis e Wilcoxon test.


Risultati:


Nessuna differenza statisticamente significativa è stata riscontrata per quanto riguarda la quantità di materiale da otturazione canalare residuo rimasto dopo il ritrattamento (14,2-19,3%) e la quantità di rimozione dentinale (2,7-3,2 mm3) tra i campioni otturati con metodiche basate su carrier e quelli otturati con la metodica tradizionale della gutta-percha calda e compattazione verticale. Il tempo, invece, impiegato per rimuovere il materiale da otturazione è risultato significativamente minore per i canali riempiti con GuttaCore rispetto a quelli riempiti con Thermafil e gutta-percha tradizionale (P <0,05).

Cinque perforazioni laterali si sono verificate durante i ritrattamenti con il file D3, uno nel gruppo Thermafil e quattro nel gruppo di compattazione verticale a caldo.


Conclusioni
Il sistema ProTaper Universal Retreatment, dai dati emersi da questo studio, può essere considerato valido ed efficace in tutti i ritrattamenti sia caratterizzati da otturazioni tradizionali con gutta-percha a caldo che in quelli ove la metodica di otturazione canalare prevedesse un carrier.

Implicazioni cliniche
L’odontoiatra deve considerare il rischio di perforazioni laterali durante i ritrattamenti di canali gravemente curvi.

Per approfondire:

Rödig T, Wagner J, Wiegand A, Rizk M. Efficacy of the ProTaper retreatment system in removing Thermafil, GuttaCore or vertically compacted gutta-percha from curved root canals assessed by micro-CT. Int Endod J 2018 Jul;51(7):808-15.

Articoli correlati

Un innovativo endoscopio canalare sperimentale può consentirlo

di Lara Figini


Nei trattamenti canalari uno step fondamentale è rappresentato dai lavaggi canalari, che oltre ad avere lo scopo di disinfezione hanno quello di rimozione dei detriti organici e inorganici,...

di Luca Ferrantino, Michele Maglione, Stefano Pieroni, Massimo Simion


I materiali al silicato tricalcico ad oggi in commercio sono svariati e vengono utilizzati per le procedure di riempimento del canale radicolare, per l’otturazione apicale,...

di Lara Figini


Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


La domanda in odontoiatria è di quelle che possono fare discutere per mesi: è meglio provare a preservare un elemento dentale con ogni mezzo possibile o posizionare un impianto osteointegrato? Vi...

di Simona Chirico


Altri Articoli

Straumann Group, azienda leader nel settore odontoiatrico, annuncia la nomina di Davide Marchini in qualità di General Manager e Amministratore Delegato di Straumann Group...


Obiettivo primario: fornire risposte significative ed efficaci ai diversi fabbisogni di sviluppo dei contesti e delle professionalità che operano all’interno dello studio odontoiatrico


Nel ricordo dei presidenti CAO scomparsi la prima Assemblea CAO dopo il lockdown. Uno sguardo a cosa è successo e le questioni in agenza, partendo da StP e ''Avvio della professione'' 


Le novità introdotte dai chiarimenti della Regione Lazio sulle Società Tra Professionisti spiegate dal presidente Pollifrone. Ecco cosa cambia


Dopo il DiDomenica della scorsa settimana in cui chiedevo una mano per fare alcune riflessioni sul primo passo per diventare dentisti, iscriversi al Corso di laurea, in questo affrontiamo...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION