HOME - Conservativa
 
 
07 Febbraio 2019

La polimerizzazione è in grado di migliorare l'odontoiatria adesiva?

di Lorenzo Breschi


Nell’era degli interventi minimamente invasivi, l’odontoiatria adesiva ha rivoluzionato in modo significativo la pratica clinica della maggior parte dei dentisti, consentendo procedure dentali considerate inimmaginabili in passato, senza creare una cavità ritentiva e sacrificando la struttura dentale sana.

Tuttavia, i materiali a base di resina composita raggiungono le loro proprietà finali dopo la polimerizzazione, che consente la stabilizzazione del polimero.

Un fallimento dei restauri adesivi potrebbe essere una conseguenza della polimerizzazione inadeguata del materiale a causa di diversi fattori intrinseci ed estrinseci.

La review pubblicata su Dental Materials di gennaio 2019 e prodotta dal gruppo di ricerca della prof.ssa Milena Cadenaro ha analizzato gli aspetti in grado di influenzare la polimerizzazione del materiale e ha permesso di affermare che la fotopolimerizzazione è una procedura clinica che ha diverse implicazioni ed è più complessa di quanto sembri.

È dimostrato come l’efficacia della polimerizzazione dipenda:

  • dalle caratteristiche del materiale e delle molecole incluse nella formulazione;
  • dalla tecnica dell'operatore;
  • dalla qualità dell'unità di fotopolimerizzazione.

L'accurata evaporazione dei solventi può migliorare la polimerizzazione del sistema adesivo e un tempo di indurimento prolungato può aumentare le prestazioni e la stabilità dei sistemi adesivi.

Inoltre, l'effetto sulla reazione di indurimento delle molecole aggiunte alle formulazioni adesive per contrastare la degradazione dell'interfaccia adesiva nel tempo deve essere chiarito.

Conclusioni
Gli autori concludono che un'adeguata polimerizzazione delle resine composite è stata chiaramente correlata alla longevità dei restauri adesivi ed è fortemente influenzata dal grado di conversione del sistema adesivo.

Infine, poiché diversi fattori possono interferire con la reazione di polimerizzazione, è necessaria una meticolosa osservanza dell’applicazione adesiva e del protocollo di polimerizzazione per garantire le proprietà ottimali del materiale.

Per approfondire
Cadenaro M, TatjanaMaravic T, Comba A, Mazzoni A, Fanfoni L, Hilton T, Ferracane J, Breschi L. The role of polymerization in adhesive dentistry. Dental Materials 2019;35(1):e1-e22.

Articoli correlati

Negli ultimi tempi le ceramiche in zirconio hanno attirato grande interesse in odontoiatria protesica e implantare a causa delle loro prestazioni meccaniche ottimali (come resistenza, durezza e...


I perni intracanalari risultano essere spesso necessari per la riabilitazione dei denti trattati endodonticamente a causa dell'indebolimento di quest'ultimo per le estese lesioni cariose, per la...


prodotti     07 Febbraio 2013

Provata performance clinica

Ivoclar Vivadent presenta il sistema Multilink Automix di nuova generazione per la tecnica di cementazione adesiva. Il nuovo sistema si arrichisce ora di un nuovo colore (bianco), di paste try-in e...


ObiettiviValutare le indicazioni al restauro ceramico parziale nei settori latero-posteriori rispetto al restauro diretto e all'approccio che vede il ricorso a una corona a ricopertura totale...


Altri Articoli

Tra i temi di stretta attualità su cui il Governo (o parte di esso) dice di voler intervenire -comunque lo annuncia- c’è quello del salario minimo. Che è di fatto la copia...

di Norberto Maccagno


Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


“Apprendo con grande stupore a mezzo stampa di una presunta querela che sarebbe stata sporta nei miei confronti da parte dell’ANDI – dichiara Marco Vecchietti, Amministratore Delegato e...


La Regione Toscana, con la Legge regionale n° 50, ha modificato la L.R. 5 agosto 2009 n°51 "Norme in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie: procedure e requisiti autorizzativi...


Avevano permesso ad un non laureato ed abilitato di curare i loro pazienti e per questo il giudice di Lucca ha condannato tre iscritti all’Albo per concorso in esercizio abusivo della...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi