HOME - Conservativa
 
 
07 Febbraio 2019

La polimerizzazione è in grado di migliorare l'odontoiatria adesiva?

di Lorenzo Breschi


Nell’era degli interventi minimamente invasivi, l’odontoiatria adesiva ha rivoluzionato in modo significativo la pratica clinica della maggior parte dei dentisti, consentendo procedure dentali considerate inimmaginabili in passato, senza creare una cavità ritentiva e sacrificando la struttura dentale sana.

Tuttavia, i materiali a base di resina composita raggiungono le loro proprietà finali dopo la polimerizzazione, che consente la stabilizzazione del polimero.

Un fallimento dei restauri adesivi potrebbe essere una conseguenza della polimerizzazione inadeguata del materiale a causa di diversi fattori intrinseci ed estrinseci.

La review pubblicata su Dental Materials di gennaio 2019 e prodotta dal gruppo di ricerca della prof.ssa Milena Cadenaro ha analizzato gli aspetti in grado di influenzare la polimerizzazione del materiale e ha permesso di affermare che la fotopolimerizzazione è una procedura clinica che ha diverse implicazioni ed è più complessa di quanto sembri.

È dimostrato come l’efficacia della polimerizzazione dipenda:

  • dalle caratteristiche del materiale e delle molecole incluse nella formulazione;
  • dalla tecnica dell'operatore;
  • dalla qualità dell'unità di fotopolimerizzazione.

L'accurata evaporazione dei solventi può migliorare la polimerizzazione del sistema adesivo e un tempo di indurimento prolungato può aumentare le prestazioni e la stabilità dei sistemi adesivi.

Inoltre, l'effetto sulla reazione di indurimento delle molecole aggiunte alle formulazioni adesive per contrastare la degradazione dell'interfaccia adesiva nel tempo deve essere chiarito.

Conclusioni
Gli autori concludono che un'adeguata polimerizzazione delle resine composite è stata chiaramente correlata alla longevità dei restauri adesivi ed è fortemente influenzata dal grado di conversione del sistema adesivo.

Infine, poiché diversi fattori possono interferire con la reazione di polimerizzazione, è necessaria una meticolosa osservanza dell’applicazione adesiva e del protocollo di polimerizzazione per garantire le proprietà ottimali del materiale.

Per approfondire
Cadenaro M, TatjanaMaravic T, Comba A, Mazzoni A, Fanfoni L, Hilton T, Ferracane J, Breschi L. The role of polymerization in adhesive dentistry. Dental Materials 2019;35(1):e1-e22.

Articoli correlati

Le incrinature dentali rappresentano sempre una problematica di difficile gestione e diagnosi da parte dell’odontoiatra. Tendenzialmente, la prognosi di un dente incrinato è...

di Lara Figini


L’avvento dell’odontoiatria adesiva ha introdotto il concetto di odontoiatria minimamente invasiva con un design della cavità più conservativo e nessuna ritenzione...

di Lorenzo Breschi


La ceramica ha sempre avuto un grande successo clinico sin dalla sua introduzione, grazie alla sua abilità di imitare il colore e la traslucenza dei denti naturali. Per questo...

di Lara Figini


Nei casi di cavità medio-grandi in aree posteriori, i restauri indiretti parziali rappresentano una buona opzione per ripristinare l’integrità istomorfologica e funzionale. Un...

di Lara Figini


Per il restauro di denti trattati endodonticamente gravemente danneggiati vengono largamente utilizzati i perni in fibra, in quanto il loro modulo elastico simile a quello della...

di Lara Figini


Altri Articoli

Per il prof. Gagliani l’odontoiatria dovrà imparare a crescere in relazione a quelle che sono le mutate esigenze della popolazione puntando su di un sistema sinergico tra un privato finanziatore...

di Massimo Gagliani


La scorsa settimana, la Camera ha approvato la proposta di legge sull’equo compenso modificando quanto già previsto con la legge del 2017 (nata solo per gli avvocati) successivamente...

di Norberto Maccagno


Marco Veneziani

Con l’autore approfondiamo le tematiche trattate nel suo ultimo lavoro: nei due volumi vengono esaminate tutte le possibili soluzioni alle molteplici problematiche cliniche...


Elaborate da SidP e validate dall’Istituto Superiore di Sanità diventano le uniche da rispettare in tema di “Trattamento della parodontite di stadio I-III”


Il Tg satirico di Canale 5 smaschera l’illecito e spiega chi può effettuare lo sbancamento dentale. Le congratulazioni all’inviata di AIDIPro


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio