HOME - Conservativa
 
 
20 Settembre 2007

Il laser Erbium Cromium in terapia conservativa

di G. Olivi, M. Costacurta, C. Perugia, R. Docimo


Il laser Er,Cr:YSGG (lunghezza d’onda 2780 nm) appartiene ai laser medium infrared che presentano spiccata affinità per l’acqua e per l’idrossiapatite e per questo possono interagire sia con tessuti duri sia con i tessuti molli.
Scopo del lavoro è stato quello di analizzare le indicazioni terapeutiche del laser Er,Cr:YSGG sui tessuti duri in pedodonzia.
Il protocollo operativo con laser Erbium Cromium, utilizzato in odontoiatria infantile per terapie conservative e traumatismi dentali, è presentato attraverso alcuni casi clinici esplicativi effettuati su elementi dentari decidui e permanenti. L’utilizzo del laser in conservativa presenta il vantaggio di eseguire preparazioni minimamente invasive per l’azione selettiva del laser per il tessuto cariato; il taglio per effetto idrocinetico risulta netto, pulito e le cavità preparate risultano ritentive, con smalto finemente mordenzato, dentina priva di smear layer, decontaminata per l’elevato potere battericida del laser. L’assenza di contatto, vibrazioni, rumore e il ridotto uso di anestesia locale influenzano positivamente la collaborazione del bambino, aumentano il suo livello di soglia del dolore, determinando un migliore approccio alla terapia pedodontica.

The Erbium Chromium laser in restorative therapy
The Er,Cr:YSGG laser (wavelength: 2780 nm) belongs to the medium infrared lasers, that have strong affinity for water and hydrossiapatite; that’s why it can interact both with hard and soft tissues. The aim of this study has been to analyze the therapeutic indications of Er,Cr:YSGG laser on hard tissues in pediatric dentistry.
The protocol with Erbium Crhomium laser for restorative therapies and dental traumatic injiuries in Pediatric Dentistry is presented by some case reports.
The advantage of laser use in restorative therapy is that tooth preparations are minimally invasive. The cut is sharp and clean thanks to hydrokinetic effect, the cavity is retentive, the enamel is finely etched, the dentin is clean with no smear layer and decontaminated because of the high bactericidal power.
The absence of contact, vibrations, noise, the limited use of local anesthesia, also have a positive influence on children collaboration. Individual pain threshold is raised and a quiet approach to pedodontic therapy is warranted.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”
Facoltà di Medicina e Chirurgia - CLOPD
Cattedra di Pedodonzia
Titolare: prof. R. Docimo



Articoli correlati

La pigmentazione grigio-bluastra del tessuto gengivale, definita tatuaggio da metallo o amalgama, è stata riscontrata nel 3,3% degli adulti negli Stati Uniti ed è causata dalla...

di Lara Figini


La perimplantite è stata definita “una condizione patologica” che si verifica nei tessuti intorno agli impianti dentali, caratterizzata da infiammazione del tessuto...

di Lara Figini


Fondazione Querini Stampalia

Il 2° Simposio Internazionale Gardalaser – dal titolo “Laser e odontoiatria d’eccellenza: lo stato dell’arte e prospettive future” – avrà luogo a Venezia il 20 e 21...


Negli ultimi due decenni, l’usura dello smalto antagonista ai nuovi materiali dentali è diventato un criterio importante nella valutazione di questi stessi materiali.Il...

di Lara Figini


Altri Articoli

Lo rileva una indagine condotta da una associazione UK, intanto in Spagna l’Ordine denuncia una azienda per la vendita di sbiancanti con concentrazione di perossido superiore al consentito


Rinvio di un mese per problemi sul sistema informatico che gestisce la raccolta della documentazione


CAO Milano fornisce chiarimenti su compiti e responsabilità di verifica e sul ruolo del Direttore sanitario qualora venga a conoscenza che un collaboratore della struttura non è vaccinato


Aperte le preiscrizioni al Master universitario di 1° livello organizzata dal COI con la collaborazione dell’Università degli Studi di Torino che si terrà a partire da...


Agorà del Lunedì     20 Settembre 2021

Game changer….

Per il prof. Gagliani è questa la scelta che deve fare l’odontoiatra: riorganizzarsi per dare risposte alle “nuove” esigenze dei pazienti oppure arroccarsi in un giardinetto costituito di...

di Massimo Gagliani


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio