HOME - Conservativa
 
 
01 Giugno 2013

Il margine cavitario nei restauri diretti di anteriori. Aspetti sperimentali

di S. Eramo, E. Pelino, S. Jabali, O. Falivene, C. De Carolis


Riassunto
Obiettivi. Nella preparazione cavitaria per un restauro estetico diretto di IV Classe, il bordo smalteo viene di solito modificato per aumentare l'area di adesione con un bisello o con un chamfer. Scopi del presente contributo sono stati: a) verificare se la trasformazione clinica di un bisello smalteo a 45° dell'estensione di 1 mm in un chamfer con gli stessi lati e la curvatura di 1/4 di cerchio generi l'aumento di area atteso in teoria (dimostrato in un precedente contributo); b) verificare se, in presenza di tale aumento, ci siano margini di variabilità legati agli aspetti clinici.
Materiali e metodi. Sulle corone di 12 incisivi estratti sono state condotte: a) scansione CAD/CAM per ottenere un'immagine 3D e il calcolo dell'area della superficie coronale b) rimozione dell'angolo mesiale per riprodurre una IV Classe di media entità, preparazione di un bisello a 45° con estensione di 1 mm, scansione CAD/CAM per ottenere l'immagine 3D e il calcolo dell'area del bisello; c) trasformazione del bisello a 45° in un chamfer che, mantenendo i bordi del bisello, aveva una concavità di 1/4 di cerchio, scansione CAD/CAM per ottenere l'immagine 3D e il calcolo dell'area del chamfer.
Risultati e discussione. Sono state ottenute: aree dei biselli espresse, in millimetri quadrati (Gruppo A); aree teoriche dei chamfer attese, ammettendo che per ogni bisello trasformato in chamfer vi fosse un incremento dell'11,03%, come dimostrato in precedenti contributi (Gruppo B); aree dei chamfer, espresse in millimetri quadrati, riscontrate sperimentalmente dopo preparazione clinica (Gruppo C). In media, l'area dei biselli era di 12,56 mm2, quella dei chamfer da essi ottenuti era di 14,013 mm2 e quella attesa in teoria di 13,95 mm2. La percentuale di incremento nella trasformazione da bisello a chamfer sperimentale raggiungeva l'11,54% (rispetto alla teorica dell'11,03%). L'analisi statistica dei Gruppi A e C conferma che la trasformazione di un bisello in un chamfer avente gli stessi lati produce un aumento di area altamente significativo; l'analisi statistica dei Gruppi B e C indica che le aree del chamfer attese in teoria non differiscono  significativamente da quelle ottenute con la metodica clinica utilizzata.
Conclusioni. È stato dimostrato sperimentalmente che l'applicazione di una metodica clinica codificata e ripetibile nella trasformazione di un bisello smalteo a 45° in un chamfer avente gli stessi lati e curvatura di 1/4 di cerchio comporta un aumento di superficie altamente significativo ma che non differisce statisticamente da quello atteso in teoria (incrementi dell'11,54% rispetto all'11,03%).



Articoli correlati

I protocolli diagnostici e chirurgici giocano un ruolo fondamentale nel successo della riabilitazione implantoprotesica. La loro definizione deve essere chiara e fondata su...

di Danilo Alessio Di Stefano


La tecnologia per il trattamento di Radiofrequenza di Dermal Medical è pensata per il rimodellamento e il ringiovanimento della pelle di viso e corpo: l'alternativa non invasiva agli...


Obiettivi. Nella preparazione cavitaria per un restauro estetico diretto di Classe IV, il bordo smalteo puo essere lasciato a taglio netto (butt-joint) oppure modificato con un bisello o con un...


Obiettivi. Oggetto di questo contributo è la valutazione della tecnica chirurgica ricostruttiva-rigenerativa e/o implantare più efficace per l’aumento verticale di creste atrofiche, nel rispetto...


Se pensavate che dopo l’approvazione da parte del Governo Berlusconi del decreto Turco sui fondi sanitari integrativi e il successivo decreto Sacconi dell’ottobre 2009 che ha istituito...


Altri Articoli

Tra i temi di stretta attualità su cui il Governo (o parte di esso) dice di voler intervenire -comunque lo annuncia- c’è quello del salario minimo. Che è di fatto la copia...

di Norberto Maccagno


Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


“Apprendo con grande stupore a mezzo stampa di una presunta querela che sarebbe stata sporta nei miei confronti da parte dell’ANDI – dichiara Marco Vecchietti, Amministratore Delegato e...


La Regione Toscana, con la Legge regionale n° 50, ha modificato la L.R. 5 agosto 2009 n°51 "Norme in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie: procedure e requisiti autorizzativi...


Avevano permesso ad un non laureato ed abilitato di curare i loro pazienti e per questo il giudice di Lucca ha condannato tre iscritti all’Albo per concorso in esercizio abusivo della...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi