Settembre 2017, 7

Veste grafica e ulteriori inserimenti di contenuti interessanti sono gli elementi di base del numero in uscita a settembre.

In un pregevole esame delle ceramiche da impiegare in odontoiatria adesiva il dottor Stefano Daniele si concentra sull'aspetto più interessante che queste, soprattutto quelle di ultima generazione, possono offrire ai clinici che vogliano utilizzare, sia nei settori anteriori sia nei settori posteriori, materiali esteticamente eccellenti con durata nel tempo garantita.

L'Autore si sofferma particolarmente sugli impieghi in aree importanti per l'estetica ove le tecniche di cementazione adesiva svolgono un ruolo non indifferente all'interno del complesso dente restauro: un ottimo connubio tra documentazione scientifica e pratica clinica.

Il quesito diagnostico arriva dal dott. Di Iorio che ci interroga su una lesione radiopaca in prossimità di un apice radicolare di un molare inferiore; un reperto tutt'altro che frequente che solleticherà le vostre curiosità. Anticipare la risposta sarebbe come svelare l'assassino in un film giallo; devo dire che ha messo qualche dubbio anche a un vecchio lupo di mare come il sottoscritto.

I collutori a base di clorexidina sono i compagni ideali nelle manovre accessorie di igiene orale domiciliare; l'articolo prodotto dal gruppo coordinato dal prof. Eugenio Brambilla mette in luce dati particolarmente interessanti. Tra essi, non senza sorpresa, che l'efficacia dello stesso principio attivo può essere sinergizzata o antagonizzata dai composti scelti dalle varie case produttrici per integrare l'effetto antibatterico: questo l'elemento di spicco che la Dssa Gloria Cazzaniga e coll. hanno messo in risalto.

Il prof. Massimo Amato unitamente al dott. Niola e coll. ci parla di Odontoiatria (Medicina) difensiva, argomento di estrema attualità in un mondo, come quello medico, dove i contenziosi per presunte "malpractice" sembrano moltiplicarsi in modo esponenziale.


Un caso clinico di ricostruzione implantologica in occasione di un trauma in regione incisiva, porta alla ribalta una tematica molto frequente ma ancora oggetto di grandi discussioni; i colleghi Caberlotto e Gobbo hanno seguito per tre anni un impianto dilazionato - inserito per la perdita traumatica di un incisivo centrale superiore - gestendo in modo ottimale i tessuti duri con innesto di osso eterologo e con la concomitante preservazione dei tessuti molli perimplantari.

La proficua cooperazione con la SILO, Società che da lungo tempo coagula gli interessi degli utilizzatori di Laser in Odontoiatria, scaturisce in un articolo, dei colleghi Biasotto e Ottaviani, sull'impiego del laser a luce blu in un caso di biopsia escissionale di una lesione della mucosa geniena.

Chiudono il numero l'intervista con la prof Paola Cozza, Presidente in carica della SIDO, la quale traccia uno spaccato delle attività del prestigioso sodalizio che raccoglie gli ortognatodontisti italiani e un "report" sulle attività della Società Italiana di Parodontologia, vero faro della cultura odontostomatologica italiana non solo nel nostro paese ma anche nel mondo.


Un numero, quello di settembre, che ha l'ambizione di rinnovare il rapporto fiduciario che Dental Cadmos intrattiene con i propri lettori da più di ottant'anni.



leggi gli articoli di questo numero scarica tutta la rivista in pdf
© EDRA S.p.A.  |   www.edraspa.it | P. Iva 080586040960 | TEL: 02/881841 | Per la pubblicità contatta EDRA S.p.A.