Stati Uniti, nuove norme federali per ridurre il mercurio immesso nell'ambiente gli obblighi per gli studi odontoiatrici

| 21 Dicembre 2016 |

Stati Uniti, nuove norme federali per ridurre il mercurio immesso nell'ambiente gli obblighi per gli studi odontoiatrici


L'Environmental Protection Agency statunitense ha promulgato degli standard volti a ridurre lo scarico di mercurio e altri metalli nelle acque reflue da studi dentistici, che attualmente supera complessivamente le cinque tonnellate all'anno e comporta un grave danno ambientale.

Le nuove regole entreranno in vigore a breve, anche se aziende e professionisti avranno tempo fino al 2019 per adeguarsi. Ovviamente questo richiederà un impegno finanziario agli odontoiatri americani, ma l'Agenzia non lo giudica eccessivo, spiegando ad esempio che l'utilizzo di un separatore di amalgama comporterà per uno studio odontoiatrico un aggravio medio annuale di circa 800 dollari. Del resto, ricorda Epa, sono già oltre 100mila quelli che già lo utilizzano.

Le nuove norme richiederanno che il processo di trattamento dell'amalgama sia in grado di soddisfare due requisiti fondamentali: la raccolta e il riciclo degli scarti di amalgama e la pulizia a fondo del riunito.

Riguardo ai già citati separatori di amalgama, il provvedimento ne richiede non solo l'installazione, ma anche la conformità ad alcuni specifici requisiti, in particolare con gli standard già previsti da Ansi (American National Standards Institute) e Ada (American dental association), che prevedono almeno il 95% di efficacia nella rimozione del materiale inquinante.

I nuovi regolamenti si applicano agli studi dentistici, alle scuole di odontoiatria e alle cliniche che immettono acqua nella rete municipale di scarico, mentre saranno escluse le strutture che si limitano a trattamenti di patologia orale, radiologia orale e maxillofacciale, chirurgia orale e maxillofacciale, ortodonzia, parodonzia e odontoiatria protesica.

Le reazioni del mondo odontoiatrico statunitense sono state generalmente positive. Secondo Gary Roberts, presidente dell'Ada, la principale associazione a cui afferiscono i dentisti statunitensi, "questo nuovo regolamento federale è decisamente preferibile alle diverse norme che variano a seconda dello stato e della località".

Adelmo Calatroni



Per votare occorre inserire le poprie credenziali Medikey
Non interessantePoco interessanteInteressanteMolto interessanteEstremamente interessante
Interessante ( 5 voti / media 3 )



commenti

Nessun commento presente per questo articolo.
inserisci commento
ATTENZIONE: per poter inserire un commento è necessario accedere a Medikey
Accedi a Medikey

se non fai ancora parte della più grande comunità medica italiana
registrati ora a Medikey
LOGIN


Il nostro BLOG

VISTO DA FUORI
a cura di
Norberto Maccagno LEGGI >



Audio e video


© EDRA S.p.A.  |   www.edraspa.it | P. Iva 080586040960 | TEL: 02/881841 | Per la pubblicità contatta EDRA S.p.A.