Maxi sequestro a dentista siciliano. L'accusa è associazione mafiosa ed estorsione

| 9 Ottobre 2017 |

Maxi sequestro a dentista siciliano. L'accusa è associazione mafiosa ed estorsione


Ad essere colpito dal provvedimento un medico odontoiatra siciliano di 64 anni che si è visto confiscare beni per 5 milioni di euro. L'operazione è stata condotta dalla Polizia di Stato e Guardia di Finanza di Caltanissetta.

Secondo quanto riporta la stampa siciliana il professionista sarebbe finito sotto inchiesta nell'ambito delle operazioni "Ricostruzioni" del 2001 e "Parabellum" nel 2011. Su di lui, ricorda Live Sicilia, pende una sentenza definitiva per associazione mafiosa e estorsione emessa dal Tribunale di Catania.

L'elenco dei beni sequestrati sembra lungo, 51 i beni immobili tra cui 2 abitazioni private, 15 terreni su cui insistono 36 capannoni per la produzione agricola uno che ospitava un impianto di autolavaggio, 3 trattori e un'auto.

Il dantista si è sempre difeso sostenendo che il patrimonio accumulato è frutto del suo lavoro e di quello della sua famiglia, di parere diverso la Guardia di Finanza che avrebbe verificato una sproporzione tra i redditi dichiarati e il valore dei beni acquistati.



Per votare occorre inserire le poprie credenziali Medikey
Non interessantePoco interessanteInteressanteMolto interessanteEstremamente interessante
Interessante ( 16 voti / media 3 )



commenti

Nessun commento presente per questo articolo.
inserisci commento
ATTENZIONE: per poter inserire un commento è necessario accedere a Medikey
Accedi a Medikey

se non fai ancora parte della più grande comunità medica italiana
registrati ora a Medikey
LOGIN


Il nostro BLOG

VISTO DA FUORI
a cura di
Norberto Maccagno LEGGI >



Audio e video


© EDRA S.p.A.  |   www.edraspa.it | P. Iva 080586040960 | TEL: 02/881841 | Per la pubblicità contatta EDRA S.p.A.