Via libera, senza modifiche, al Ddl Lorenzin dalla Commissione Sanità. Ora è lotta contro il tempo per l'approvazione definitiva in Aula

| 6 Dicembre 2017 |

Via libera, senza modifiche, al Ddl Lorenzin dalla Commissione Sanità. Ora è lotta contro il tempo per l'approvazione definitiva in Aula


La Presidente della Commissione Sanità del Senato Sen. Emilia Grazia De Biasi (nella foto) "ha dato atto dei pareri favorevoli delle Commissioni 14a e delle Questioni regionali. Dopo lo svolgimento delle dichiarazioni di voto, è stato conferito mandato alla relatrice a riferire favorevolmente all'Assemblea per l'approvazione senza modifiche del provvedimento, con autorizzazione alla richiesta di svolgimento di relazione orale".

Con questa breve nota sul sito del Senato si chiude la (breve) discussione del Ddl Lorenzin in commissione che lo licenzia senza modifiche rispetto al testo approvato dalla Camera, provvedimento che ora passa all'esame dell'Aula per l'approvazione definitiva.

"Abbiamo incardinato il Ddl in Aula della Commissione alle 22 di giovedì 30 novembre dopo l'approvazione del Bilancio perché prima il Regolamento non lo consentiva -commenta la presidente De Biasi- e lo abbiamo votato oggi pomeriggio con tempi inusuali che segnalano l'importanza di norme sulla sperimentazione clinica e Comitati etici, sulla medicina di genere, sulla riforma degli Ordini e delle professioni sanitarie, con l'istituzione di Albi professionali, l'indicazione di nuove professioni contro l'abusivismo professionale a tutela dei Professionisti della sanità e dei cittadini". "Un passo atteso da più di 12 anni -conclude- che ci porta nella parte migliore dell'Europa. Ora il provvedimento è pronto per l'Aula per il voto finale. Ringrazio l'intera Commissione sanità per la passione, la competenza e la disponibilità".

Se il Senato lo approverà senza modifiche, il testo diventerà legge: tra le tante norme contenute, oltre alla riforma degli Ordini, l'inasprimento delle pene per abusivi e prestanome e l'istituzione dell'Albo per gli igienisti dentali.

Ora si dovrà capire se sarà possibile il passaggio in Aula, se ci sarà il tempo e la volontà di approvare il provvedimento contestato da FNOCMeO ed altri Ordini. Sicuramente tutto dipenderà da quando verranno sciolte le Camere, probabilmente a gennaio, quindi i giorni a disposizione sono veramente pochi considerando anche la pausa natalizia ed i provvedimenti che hanno la precedenza sul Ddl Lorenzin: come la terza lettura della Legge di Bilancio 2018, la riforma del Regolamento e quella sul Biotestamento.

Nor.Mac.

Sullargomento leggi anche:

25 Ottobre 2017: Ddl Lorenzin, via libera dalla Camera. Tra le modifiche ulteriore inasprimento pene per abusivi e riforma Ordini



Per votare occorre inserire le poprie credenziali Medikey
Non interessantePoco interessanteInteressanteMolto interessanteEstremamente interessante
Interessante ( 15 voti / media 3 )



commenti

Nessun commento presente per questo articolo.
inserisci commento
ATTENZIONE: per poter inserire un commento è necessario accedere a Medikey
Accedi a Medikey

se non fai ancora parte della più grande comunità medica italiana
registrati ora a Medikey
LOGIN


Il nostro BLOG

VISTO DA FUORI
a cura di
Norberto Maccagno LEGGI >



Audio e video


© EDRA S.p.A.  |   www.edraspa.it | P. Iva 080586040960 | TEL: 02/881841 | Per la pubblicità contatta EDRA S.p.A.