| 20 Marzo 2017 |

La cementazione dei manufatti protesici in composito. Indicazioni cliniche step by step

La sempre maggiore popolarità dei restauri adesivi ha spinto clinici e pazienti a considerarli come scelta primaria sia per i rifacimenti di vecchi restauri che nella terapia conservativa delle lesioni cariose.La contrazione da polimerizzazione rappresenta, ancora oggi, uno dei limiti più significativi quando si considerano i restauri diretti in resina composita. Saper contrastare lo stress dimensionale da polimerizzazione dei compositi è un requisito fondamentale per preve .....

| 8 Marzo 2017 |

La formazione di biofilm e il rilascio di fluoruro da parte di materiali da restauro dentali in relazione alle proprietà di superficie. Studio italiano pubblicato all'estero

La carie secondaria rimane una delle cause più frequenti di fallimento di un restauro conservativo. Tale lesione è strettamente correlata all'attività metabolica del biofilm batterico che si sviluppa sulla superficie dei restauri e dei tessuti duri circostanti. In particolare, per quanto riguarda i restauri in cemento vetroionomerico (CVI), il rilascio di ioni (tra cui lo ione fluoro) può tamponare gli acidi generati dai batteri ed inibire lo sviluppo delle specie ba .....

| 14 Febbraio 2017 |

Approcci troppo invasivi dei dentisti Usa nel trattamento della carie. Dentisti generici fanalino di coda per l'utilizzo della diga

Il trattamento delle lesioni cariose è parte dell'attività quotidiana della maggior parte dei dentisti. Ci sono però ampie variazioni, sia riguardo ai criteri diagnostici che alle tecniche di trattamento, che possono andare da una completa asportazione del tessuto a diversi approcci meno invasivi, a seconda della scelta dell'odontoiatra. Su Jada, il giornale della American Dental Association, è comparsa un'analisi volta a differenziare le scelte cliniche in base alla .....

| 21 Novembre 2016 |

Le determinanti cromatiche nelle ricostruzioni in composito anteriori : suggerimenti e procedure operative

La ricostruzione dei denti frontali in resina composita può risultare molto impegnativa per l'odontoiatra e tale aspetto non è tanto legato alla tecnica di esecuzione ma piuttosto alle alte aspettative estetiche dei pazienti ed a caratteristiche intrinseche al materiale - la resina composita - che presenta proprietà ottiche diverse rispetto ai tessuti dentali e quindi di non facile integrazione con questi ultimi. Le resine composite sono materiali tendenzialmente di natura .....

| 9 Novembre 2016 |

Discrepanza marginale, restauri diretti migliori degli indiretti

I restauri diretti presentano meno discrepanza marginale rispetto a quelli indiretti: è la conclusione di uno studio condotto da ricercatori dell'università di Smirne, in Turchia, e pubblicato sul Journal of applied oral science(*).L'adattamento marginale è un fattore importante nel determinare la longevità dei restauri. Una sigillatura insufficiente può comportare infiltrazioni marginali, che rappresentano la maggior causa di fallimento e recidiva nei restaur .....

| 26 Ottobre 2016 |

Inlay onlay e overlay: perché falliscono e quale durata hanno. Le risposte dalla letteratura

I restauri indiretti parziali classificati come :- inlay senza ricopertura delle cuspidi, - onlay con ricopertura di almeno 1cuspide, e - overlays con copertura di tutte le cuspidi consentono la conservazione della struttura dentale residua, promuovendo anche il rinforzo del dente compromesso dalla carie o dalla frattura. I restauri indiretti sono ricostruzioni parziali che richiedono una più estesa e complicata preparazione del dente e hanno costi per i pazienti superiori rispetto alle .....

| 29 Settembre 2016 |

Ridurre la contrazione da polimerizzazione e l' ipersensibilità da composito. Dalla ricerca un nuovo monomero

Le resine composite attualmente sono sicuramente i materiali più utilizzati per le otturazioni dirette. Il loro vantaggio principale è quello estetico, al quale si aggiunge anche il fatto che rispetto ad altri materiali da otturazione (per esempio l'amalgama o la ceramica), i compositi possono essere usati indipendentemente dalla forma e dalla grandezza della cavità da otturare, permettendo di otturare anche i piccoli difetti senza doverli precedentemente ingrandire per gar .....
1 di 261>>>
LOGIN


Il nostro BLOG

VISTO DA FUORI
a cura di
Norberto Maccagno LEGGI >



Audio e video



© EDRA S.p.A.  |   www.edraspa.it | P. Iva 080586040960 | TEL: 02/881841 | Per la pubblicità contatta EDRA S.p.A.