| 4 Ottobre 2017 |

Valutazione delle dimensioni delle fratture coronali: può essere questo un elemento per prevenire le fratture radicolari?

La diagnosi di dente incrinato viene formulata sulla base dei seguenti elementi: sintomatologia riferita dal paziente (dolore alla masticazione, alterata sensibilità termica); presenza di tasche parodontali; test alla masticazione e alla percussione; test di vitalità; colorazione con la tintura di blu di metilene del fondo cavitario una volta esaminato il dente; transilluminazione. Allo stato attuale non esiste un esame che possa prevedere se un dente incrinato possa non sviluppar .....

| 3 Ottobre 2017 |

Influenza di differenti procedure di rifinitura e lucidatura dei materiali compositi sullo sviluppo di biofilm in vitro. Studio italiano pubblicato sulla stampa internazionale

I materiali compositi sono largamente entrati nella pratica clinica per il restauro degli elementi anteriori e posteriori grazie alle loro eccellenti performances estetiche ed alle loro caratteristiche meccaniche. Tuttavia, nonostante il continuo sforzo di ricerca volto al loro miglioramento, questi materiali dimostrano una suscettibilità alla carie secondaria maggiore rispetto ad altri materiali utilizzati da tempo, quali amalgami o vetroionomeri. Il fattore principale all'origine dello .....

| 7 Settembre 2017 |

Correlazione tra carie e composizione salivare: risultati di una revisione sistematica

La carie dentale è la malattia orale più diffusa ed è legata sia a fattori socioeconomici che genetici, oltre allo stile di vita.La colonizzazione da parte di microrganismi cariogenici sulle superfici dei denti inizia con la loro interazione con le proteine nella pellicola acquisita, e studi in vitro hanno dimostrato che le proteine salivari possono interagire con i batteri orali in diversi modi. Le proteine quali i lisozimi, le interleuchine, le mucine e le proteine come l .....

| 4 Settembre 2017 |

Chiusura di diastemi multipli con restauri diretti in composito: caso clinico vincitore del Global Clinical Case Contest

La salute è definita come "stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia" (Organizzazione Mondiale della Sanità, 1946) ed è proprio in questa ottica che negli ultimi anni la richiesta di trattamenti estetici nel settore odontoiatrico ha riconosciuto un notevole aumento. Gli odontoiatri sono frequentemente chiamati a risolvere problematiche riguardanti la patologia orale ma anche ad incrementare l'estetica del sorriso dei pazienti .....

| 24 Luglio 2017 |

Correlazione tra carie e composizione salivare: risultati di una revisione sistematica

La carie dentale è la malattia orale più diffusa ed è legata sia a fattori socioeconomici che genetici, oltre allo stile di vita.La colonizzazione da parte di microrganismi cariogenici sulle superfici dei denti inizia con la loro interazione con le proteine nella pellicola acquisita, e studi in vitro hanno dimostrato che le proteine salivari possono interagire con i batteri orali in diversi modi. Le proteine quali i lisozimi, le interleuchine, le mucine e le proteine come l .....

| 17 Luglio 2017 |

Remineralizzazione dello smalto dentale: la sinergia tra plasma freddo e biovetri

La carie così come l'erosione dentale sono l'espressione di un processo di demineralizzazione dovuta all'azione di acidi sulle strutture smalto-dentinali. In odontoiatria sempre più importanza viene data alla prevenzione della carie e l'orientamento degli ultimi anni è quello di concentrarsi sull'inibizione della demineralizzazione delle superfici dentali, la rilevazione precoce della stessa e la remineralizzazione del dente in questione, anche prima dell'esecuzione di un r .....

| 21 Giugno 2017 |

Discromia: restauri in composito CAD/CAM Vs restauri tradizionali alla prova caffè

Il successo dei restauri in composito in odontoiatria dipende non solo dalle proprietà meccaniche e fisiche ma anche dalla performance estetica. Soprattutto dal punto di vista del paziente un soddisfacente restauro deve presentare un'eccellente corrispondenza di colore tra dente naturale e restauro, essere quindi il più mimetico possibile e garantire una valida stabilità del colore negli anni. I materiali da restauro nel cavo orale sono esposti a molteplici e frequenti fatt .....
1 di 269>>>
LOGIN


Il nostro BLOG

VISTO DA FUORI
a cura di
Norberto Maccagno LEGGI >



Audio e video



© EDRA S.p.A.  |   www.edraspa.it | P. Iva 080586040960 | TEL: 02/881841 | Per la pubblicità contatta EDRA S.p.A.