| 18 Luglio 2017 |

Maryland bridges in composito rinforzato con fibre ed elemento in ceramica. Caso clinico a 10 anni

Con la corretta indicazione e scelta del paziente i Maryland bridges(MB) realizzati con compositi rinforzati in fibra (Fiber-Reinforced Composites, FRC) ed elemento in ceramica possono essere una soluzione estetica e funzionale duratura come viene evidenziato nel lavoro di A.Savi et al (Dental Cadmos 5/2015). La tecnica descritta non comporta invasività biologica, è completamente reversibile e può rappresentare un'alternativa in situazioni dove altre terapie implichere .....

| 5 Luglio 2017 |

Cementi duali applicati a diversi materiali da restauro: che tipo di polimerizzazione scegliere?

I cementi duali sono caratterizzati dalla presenza di una componente autopolimerizzante e di una fotopolimerizzante. La reazione di presa inizia dopo la miscelazione di pasta e catalizzatore, ma va completata mediante l'utilizzo della lampada. La polimerizzazione del cemento non dipende solo da tali fattori, ma anche dal tipo di materiale da restauro al quale esso viene applicato. Lo studio Polymerization Mode of Self-Adhesive, Dual-Cured Dental Resin Cements Light Cured ThroughVarious Restorat .....

| 20 Giugno 2017 |

I valori del digitale per la qualità odontoiatrica. L'investimento digitale a portata di tutti i professionisti

L'approccio digitale deve essere affrontato grazie ad una pianificazione adeguata. Solo in questo modo si ottiene una ricaduta positiva sui tre aspetti fondamentali dei nostri studi: la comunicazione;l'organizzazione;la clinica. Bisogna evitare quell'approccio "ibrido" che si tende a seguire per necessità contingenti. Spesso non ci si fida delle nuove tecnologie soprattutto perché non se ne conoscono le implicazioni positive e negative correlate e così si affronta il proces .....

| 11 Maggio 2017 |

Stabilità protesica. Meglio le preparazioni protesiche parallele o convergenti?

Le tipologie di preparazioni protesiche nei denti anteriori hanno sempre sollevato dei dibattiti più o meno accesi. A prescindere dalla linea o dall'area di fine preparazione, è sempre parso di grande interesse considerare le pareti vestibolari e palatali come elementi determinanti la stabilità del manufatto protesico finale.Salvaguardare il cingolo palatale è stato dai più considerato un elemento di resistenza e di stabilità non prescindibile per la fu .....

| 27 Aprile 2017 |

Miconazolo nelle paste adesive per combattere la stomatite da protesi: studi di laboratorio ne valutano l'efficacia

La stomatite da protesi (DS) è una condizione infiammatoria eritematosa molto frequente nei pazienti che portano protesi rimovibili. I sintomi più spesso riportati dai pazienti affetti da stomatite da protesi sono:- sensazione di bruciore; - gusto sgradevole; - fastidio/dolore alle mucose. Nella maggior parte dei casi la DS può sussistere senza alcun sintomo.La Candida albicans è considerato il fattore eziologico primario della DS. Incorporare nelle paste adesive ,ut .....

| 6 Marzo 2017 |

Meglio la corona realizzata con il metodo tradizionale oppure quella con il fresatore Cad Cam? Uno studio svizzero ha cercato risposte

Quando si decide di acquistare un sistema CAD CAM occorre prima chiedersi quanto tempo si risparmia per realizzare un manufatto protesico rispetto flusso convenzionale di laboratorio.Il sistema di fabbricazione più efficiente e produttivo è quello che consente allo studio di prendere più appuntamenti e al laboratorio di realizzare più manufatti protesici a parità di qualità clinica del manufatto.Un gruppo di ricercatori Svizzeri dell'Universit&agra .....

| 22 Febbraio 2017 |

Confronto tra restauri in disilicato di litio E.Max ottenuti con metodica tradizionale e digitale. I risultati da uno studio turco

A partire dagli anni 90, l'introduzione dei sistemi adesivi ha favorito l'utilizzo della ceramica nelle riabilitazioni protesiche. Il disilicato di litio è la ceramica più utilizzata in ambito odontoiatrico, grazie alla sua elevata resistenza alla flessione e alla sua capacità di minimizzare la propagazione di eventuali microgap. I restauri che vengono prodotti con questo materiale possono essere ottenuti o tramite tecnica di microfusione a cera persa (IPS E.max Press) o me .....
1 di 266>>>
LOGIN


Il nostro BLOG

VISTO DA FUORI
a cura di
Norberto Maccagno LEGGI >



Audio e video



© EDRA S.p.A.  |   www.edraspa.it | P. Iva 080586040960 | TEL: 02/881841 | Per la pubblicità contatta EDRA S.p.A.