| 17 Gennaio 2017 |

Classificazione dello spessore della membrana valutata allo studio della Cone Beam, e sua importanza nella predicibilità del rischio di perforazione. Studio italiano retrospettivo su 200 pazienti

IntroduzioneLa pneumatizzazione del seno mascellare, come conseguenza della perdita di denti, riduce l altezza della cresta ossea disponibile, con conseguente difficoltà nell ottenimento di una stabilizzazione primaria nella riabilitazione implantare.Molte tecniche, descritte in letteratura, permettono di affrontare tale situazione: short implants, impianti zigomatici, pterigoidei, tecnica del grande rialzo (approccio laterale), tecnica del piccolo rialzo (approccio crestale).La perforaz .....

| 22 Novembre 2016 |

L'enfisema orbitario e peri-orbitario. Un lavoro italiano sulla stampa scientifica estera

In un articolo recentemente pubblicato sul Journal of Oral and Maxillofacial Surgery, il gruppo di ricerca coordinato dal prof. Leonardo Trombelli, Università di Ferrara, descrive un particolare tipo di enfisema sottocutaneo che può verificarsi in corso di chirurgia ossea ricostruttiva del mascellare posteriore superioreL'enfisema sottocutaneo (ES) è una condizione clinica che si verifica a seguito della immissione forzata di aria all'interno dei tessuti molli, quest'ultima .....

| 20 Settembre 2016 |

Corticotomia minimamente invasiva in ortodonzia grazie all'utilizzo di dima chirurgica realizzata da stampa 3D con il CAD/CAM

Negli ultimi anni è sempre più frequente la richiesta di ritrattamenti ortodontici o di trattamenti ortodontici in pazienti adulti. Questi pazienti spesso richiedono trattamenti ortodontici di breve durata. La corticotomia è la tecnica più efficace ed efficiente nella riduzione dei tempi del trattamento ortodontico. La corticotomia consiste di perforazioni puntiformi oppure di incisioni lineari effettuate a livello della corticale del tessuto osseo alveolare al fine .....

| 31 Maggio 2016 |

Taping elastico: meno edema e dolore dopo la chirurgia

Come funziona? Aderisce alla cute sollevando il derma e, così facendo, ripristina l'ampiezza fisiologica dello spazio interstiziale tra derma e muscolo.In questo modo viene facilitato il deflusso dei liquidi in eccesso verso i dotti linfatici. Riducendo la pressione dei liquidi si riduce la compressione dei recettori del dolore che sono presenti in questo spazio e il dolore tende a risolversi. Più l'applicazione è tempestiva meno dolore sarà presente. Il tape non sos .....

| 19 Aprile 2016 |

Efficacia del Laser nel ridurre le complicanze post-operatorie dopo estrazione dei denti del giudizio

Le procedure chirurgiche per estrarre i denti del giudizio spesso sono associate a complicanze intra e post-operatorie non gradite dai nostri pazienti. La maggior parte delle complicazioni e dei disagi post- operatori come il dolore, gonfiore, e trisma sono innescati dalla risposta infiammatoria scatenata successivamente al trauma chirurgico.Diversi metodi sono stati utilizzati per ridurre al minimo le complicanze post-operatorie, come ad esempio la somministrazione di corticosteroidi locali o .....

| 18 Febbraio 2016 |

Indicazioni all'estrazione dei terzi molari: una guida sistematica

Definire le indicazioni per l'estrazione dei terzi molari continua ad essere un argomento di polemica.In questo articolo viene disegnata una guida sistematica ed inequivocabile per classificare i terzi molari e le indicazioni alla loro avulsione.Dati clinici basati sull'evidenza sviluppati da studi prospettici hanno dimostrato che un terzo molare asintomatico non riflette necessariamente l'assenza di malattia.I dati attuali non sono sufficienti per confutare o sostenere l'estrazione profilattic .....

| 11 Febbraio 2016 |

Tecnica chirurgica innovativa per riparare i danni estetici seguenti alla paralisi faciale di Bell unilaterale

Tra le paralisi del nervo faciale la più comune è quella definita paralisi di Bell. Questa è una paralisi acuta, idiopatica e di solito unilaterale e in genere si risolve spontaneamente in circa due terzi dei pazienti entro i primi 6 mesi dall'esordio. Nel rimanente terzo, il recupero è incompleto ed è caratterizzato da tono muscolare simmetrico a riposo ma debolezza muscolare unilaterale,sincinesia motoria e spasmi emifacciali in movimento con conseguenti dan .....
1 di 256>>>
LOGIN


Il nostro BLOG

VISTO DA FUORI
a cura di
Norberto Maccagno LEGGI >



Audio e video



© EDRA S.p.A.  |   www.edraspa.it | P. Iva 080586040960 | TEL: 02/881841 | Per la pubblicità contatta EDRA S.p.A.