Resistenza all'usura: per il Cad/Cam la ceramica si conferma superiore alla resina

Strumenti e materiali | 8 Febbraio 2016 |

Resistenza all'usura: per il Cad/Cam la ceramica si conferma superiore alla resina

Adamo Calatroni


"Tenuto conto delle limitazioni comportate da uno studio in vitro, la resistenza all'usura di un'otturazione in resina composita a contatto con lo smalto è significativamente inferiore a quella di un'otturazione in ceramica".

È la conclusione di un gruppo internazionale di studiosi (Università di Pechino e Università di Ginevra) al termine di uno studio i cui risultati sono stati pubblicati sul Journal of Prosthetic Dentistry di questo mese.

Introdotti nell'odontoiatria più di 25 anni fa, i sistemi Cerec hanno rappresentato una grande innovazione, grazie a una tecnologia che permette la ricostruzione di un dente in una sola seduta. La rilevazione delle impronte è fatta direttamente in bocca con una telecamera o con un sistema laser e i dati, elaborati da un computer, sono trasferiti a un macchinario che realizza immediatamente la corona o l'intarsio, già pronti per essere provati e cementati. La bassa percentuale di fratture e il successo clinico a lungo termine hanno confermato l'efficacia di questo sistema che inizialmente utilizzava prevalentemente la ceramica. Nota per l'elevata biocompatibilità, la forza e l'ottima estetica, la ceramica imita molto bene le caratteristiche del dente naturale, ma la sua abrasività resta una preoccupazione clinica. Di conseguenza, i compositi in resina sono ritenuti preferibili per i pazienti ad alta attività occlusale quando il restauro è a contatto con lo smalto naturale ed era già stato dimostrato che l'erosione dello smalto prodotta dalla resina composita è inferiore rispetto a quella che si ha con zirconia o vetroceramica.

Il presente studio è nato dunque dalla necessità di disporre di nuovi dati riguardo alle caratteristiche di queste classi di materiali; i ricercatori hanno valutato in vitro la resistenza all'usura di cinque materiali Cad/Cam costituiti da quattro resine composite (3M Lava Ultimate, Kerr experimental composite, Vita Enamic, 3M Paradigm MZ100) e una ceramica (Vita Mark II) in contatto con cuspidi di smalto umane naturali.

I risultati sono stati netti: La ceramica testata ha mostrato la resistenza maggiore all'usura; tra le resine ci sono state piccole differenze ma nessuna di loro ha raggiunto prestazioni analoghe alla ceramica.

Adamo Calatroni



Per votare occorre inserire le poprie credenziali Medikey
Non interessantePoco interessanteInteressanteMolto interessanteEstremamente interessante
Interessante ( 20 voti / media 3 )



commenti

Nessun commento presente per questo articolo.
inserisci commento
ATTENZIONE: per poter inserire un commento è necessario accedere a Medikey
Accedi a Medikey

se non fai ancora parte della più grande comunità medica italiana
registrati ora a Medikey
LOGIN


Il nostro BLOG

VISTO DA FUORI
a cura di
Norberto Maccagno LEGGI >



Audio e video


© EDRA S.p.A.  |   www.edraspa.it | P. Iva 080586040960 | TEL: 02/881841 | Per la pubblicità contatta EDRA S.p.A.