HOME - Cronaca
 
 
26 Ottobre 2015

ENPAM  lancia il dopo Expo su cibo e salute. Nasce Fico-Eatalyworld


Alberto Oliveti con Oscar FarinettiAlberto Oliveti con Oscar Farinetti

Una fabbrica contadina pensata per mostrare al mondo come biodiversità ed eccellenza agroalimentare siano efficaci nel migliorare la qualità della vita. Si chiamerà Fico EatalyWorld, e nel 2016 raccoglierà a Bologna il testimone dall'esperienza milanese. L'ENPAM è tra i promotori della nuova creatura ideata dal patron di Eataly, Oscar Farinetti, presentata questa mattina in un'affollata conferenza stampa proprio all'interno dell'Esposizione universale in corso a Rho.

"L'investimento in Fico - dice Alberto Oliveti (nella foto con Osca Farinetti patron di Eataly), presidente della Fondazione ENPAM - ci permette di sostenere il Sistema Italia e i nostri iscritti, dando supporto a un'attività fondamentale per il rilancio del Paese". Aziende tradizionali e startup innovative coopereranno all'interno di Fico mostrando ai visitatori tecniche di coltivazione e metodi di preparazione degli alimenti, all'interno di un immenso spazio popolato di mercati e laboratori da visitare in sella a una bicicletta a tre ruote. A ospitare Fico sarà il Centro Agro Alimentare di Bologna presieduto da Andrea Segré, agronomo ed economista docente dell'Università di Bologna.

"Come medici - dice Oliveti - siamo convinti che non possa esserci reale sviluppo se non si migliora la qualità della vita delle persone in modo duraturo. La qualità della vita rappresenta il cardine attorno a cui ruota il progetto di riqualificazione del welfare - uno tra gli indicatori di civiltà più riconoscibili di una nazione - propri degli Stati in crescita".
Migliorare la qualità della vita consentirebbe infatti di realizzare un risparmio su alcune delle attuali voci della spesa sanitaria: errori alimentari qualitativi o quantitativi, sedentarietà, abuso di alcol e fumo, sono il poker di fattori che favoriscono l'insorgenza della maggior parte delle malattie non trasmissibili, principale causa di mortalità mondiale. Ridurre il loro impatto significherebbe liberare risorse da destinare ad altri ambiti.

La Fondazione ENPAM, ente previdenziale dei medici e degli odontoiatri italiani, è uno dei maggiori quotisti e sostenitori del progetto Fico, che punta ad attrarre circa 6 milioni di visitatori ogni anno. Investire in Fico per ENPAM significa investire sull'educazione alimentare e promuovere lo sforzo costante di diffondere una cultura di tutela della salute. "È necessario - conclude Oliveti - agire sia sui consumatori della classe media in crescita nel mondo, sia sulle loro rappresentanze politiche, promuovendo il concetto che mangiare bene mantiene in salute e che dedicare a questo obiettivo tempo e risorse significa investire sulla propria qualità e aspettativa di vita".

A cura di: Ufficio Stampa ENPAM

Articoli correlati

Il presidente Fiorile scrive a Conte ed ai ministeri vigilanti: “congiuntura grave impedisce voto sereno” 


Sarà possibile richiedere fino al 15% della pensione annua. Come per il contributo dei mille euro, si dovrà attendere il via libera dei Ministeri vigilanti


10 soluzioni a disposizione del settore per fare fronte all’emergenza finanziaria che la chiusura forzata dell’attività comporta 


Per l’erogazione si dovrà aspettare il via libera dei Ministeri vigilanti, indennità in proporzione all’aliquota versata


Primo appuntamento il 17 maggio, sarà introdotto il voto telematico. Oliveti: elezioni necessarie per avere un Ente pienamente legittimato a fare le scelte che servono agli iscritti


Altri Articoli

Il presidente Fiorile scrive a Conte ed ai ministeri vigilanti: “congiuntura grave impedisce voto sereno” 


Corso online in diretta con il prof. Marco Esposito suddiviso in tre giornate. Si parte il 30 marzo, ancora disponibili dei posti


Sarà possibile richiedere fino al 15% della pensione annua. Come per il contributo dei mille euro, si dovrà attendere il via libera dei Ministeri vigilanti


Statement delle organizzazioni europee delle professioni sanitarie in cui si chiede all’Europa di tutelare chi è è in prima linea contro Covid-19


La comunicazione ai convenzionati: ‘’definito un piano di azione congiunto finalizzato a garantire il completo riallineamento dei pagamenti degli Estratti Conto Previmedical’’


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come deve essere organizzato lo studio al tempo di emergenza da coronavirus, i consigli del presidente SIdP