HOME - Cronaca
 
 
29 Ottobre 2015

ANTLO incontra l'On. Pagano e l'On. Giglietti. Si è parlato del Ddl sull'abusivismo e del profilo


Delegazione Antlo con On. PaganoDelegazione Antlo con On. Pagano

Incontri istituzionali per ANTLO che ieri 28 Ottobre ha incontrato alla Camera l'On. Alessandro Pagano, relatore del Ddl sull'abusivismo professionale, provvedimento fermo da tempo in Commissione Giustizia, e l'On. Giampiero Giulietti (PD) firmatario, con altri 7 deputati del Partito Democratico, di una interrogazione indirizzata al Ministero della salute sul profilo.

La delegazione ANTLO (nella foto) composta dal presidente Massimo Maculan, dal responsabile sindacale Mauro Marin ed accompagnato dall'On. Marco Rondini, informa una nota, ha sollecitato l'On. Alessandro Pagano alla discussione in Commissione Giustizia del DDL Marinello e all'approvazione degli emendamenti proposti da ANTLO che in particolare come noto riguardano:

- il ripristino delle sanzioni per contrastare efficacemente il prestanomismo, fenomeno che copre e genera l'abusivo esercizio della professione medica in odontoiatria, con l'inserimento di uno specifico comma;

- il ripristino della misura accessoria dell'interdizione dell'attività per il prestanome e l'abusivo, seppur in misura differente, come da sanzioni originariamente previste dal DDL Marinello;

- l'obbligatorietà della trasmissione della sentenza passata in giudicato sia per il prestanome che per l'abusivo per l'automatica attuazione dell'interdizione dell'attività regolarmente esercitata da parte dei competenti Ordini, Albi e Registri;

- l'equiparazione delle sanzioni pecuniarie, della confisca dei beni strumentali e della pubblicazione della sentenza per gli abusivi delle arti ausiliarie delle professioni sanitarie alle altre tipologie di abusivismo.

"L'On. Pagano -informa la nota dell'ANTLO che ricorda come d'altronde già in passato dichiarato - non vede allo stato ostacoli all'accoglimento delle proposte ANTLO così come illustrate nell'audizione del 4 febbraio e trasmesse successivamente per scritto alla Commissione".

Per ciò che riguarda i tempi di approvazione, risultando difficile ottenere la sede legislativa per la Commissione come auspicato da ANTLO, una volta calendarizzata la discussione, ritiene che gli stessi tempi possano essere molto brevi visto l'accordo fra i vari Gruppi in Commissione per poi arrivare sollecitamente all'approvazione in Aula, per poi essere trasmesso il nuovo testo al Senato che procederà celermente all'approvazione definitiva".

Poco tempo dopo aver incontrato l'On. Pagano la stessa delegazione ANTLO ha incontrato l'On. Giuglietti per ringraziarlo di aver posto all'attenzione alcune problematiche che affliggono da tempo la categoria.

Il presidente Maculan, però, ha voluto evidenziare alcune "criticità" presenti nel testo dell'interrogazione che in sintesi riguardano i seguenti punti:

- il Ministero della salute, in materia di profilo professionale ha più volte e in più sedi ribadito ufficialmente la ferma volontà non solo di riprendere ma di definire la annosa questione del profilo odontotecnico. A tal riguardo i dirigenti ANTLO si sono impegnati a far pervenire all'on. Giulietti tutti i documenti con le prese di posizione ufficiali, i comunicati e le interviste del Ministro Lorenzin e dei suoi più diretti collaboratori. Il profilo, stante la procedura prevista dalla L. 43/2006, ha oggi una "oggettiva" battuta d'arresto che non riguarda il Ministero ma altre sedi, oggettive battute d'arresto che non riguardano il profilo e che dovrebbero presto essere a breve superate per far riavviare le opportune iniziative. Illustrata la procedura dell'iter del profilo e lo stato dell'arte, l'on. Giulietti ha convenuto sull'analisi della situazione, concordando con ANTLO alcune azioni;

- il profilo dell'odontotecnico non risolve affatto tutte le problematiche opportunamente ricordate nell'interrogazione nè " colmerebbe alcune lacune normative, che in questi anni hanno portato all'affermazione sul mercato di numerosi competitori non sempre in possesso di idonei requisiti professionali e delle competenze previste dalla legge per la fabbricazione dei dispositivi medici su misura";

- la difesa dello spazio professionale, che da tempo immemore ANTLO pone al primo posto delle priorità per gli odontotecnici italiani, non passa solo e comunque con la "bonifica" dell'elenco fabbricanti presso il Ministero della salute o altri inopportuni strumenti;

- tutte le problematiche giustamente ricordate nell'interrogazione hanno strumenti legislativi e normativi specifici, alcuni di competenza nazionale, altri comunitaria e altri ancora - come il profilo - ancora soggetti alla cosiddetta "legislazione concorrente" almeno fino a quando non verranno approvate le modifiche costituzionali il cui iter - è stato confermato dall'on. Giulietti - dovrebbe concludersi il prossimo metà gennaio con il referendum confermativo che si dovrà tenere ad ottobre 2016.

"Fare, quindi, del profilo lo strumento attraverso il quale si risolvono tutti e/o la gran parte dei problemi che affliggono la categoria, alcuni dei quali ne compromettono lo stesso futuro e la stessa esistenza -si legge in una nota ANTLO- è profondamente errato come si suol dire in punta di diritto e di fatto".

Considerazioni quest'ultime, ci tiene a precisare ANTLO, "che ovviamente non hanno come destinatari i firmatari dell'interrogazione - cui ANTLO indirizza invece i doverosi ringraziamenti - quanto coloro che ne hanno sollecitato l'effettuazione fornendo le informazioni tecnico-giuridiche".

Può essere noioso, ma occorre ribadire che in materia legislativa non si possono trattare questioni, peraltro già di per sè complicate, un tanto al kilo e con una "faciloneria" che la drammatica importanza dei temi trattati non può assolutamente consentire, nemmeno per ricevere qualche incauto applauso sui social".

La linea di ANTLO, conclude la nota, è quella di "condurre un continuo, tenace e defatigante impegno sui vari teatri di competenza e non delegare alla buona volontà dei parlamentari iniziative che tentano, spesso purtroppo vanamente, di surrogare l'azione politico-sindacale delle forme di rappresentanza associativa".

Articoli correlati

Dal presidente ANTLO Mauro Marin le previsioni per il futuro della professione che è a rischio sopravvivenza a seconda delle scelte che verranno o non verranno prese


Sabato 9 novembre a Vicenza al congresso ANTLO, tavola rotonda sul futuro della professione odontotecnica al digitale


Le tre sigle maggiormente rappresentative della categoria odontotecnica si sono riunite a Roma, nella sede CNA, per condividere ed indicare i punti “irrinunciabili”. Presenti i presidenti delle...


“Gli scenari futuri dell’odontoiatria italiana” era il titolo della Tavola Rotonda organizzata al 7° Congresso Odontoiatrico Mediterraneo- XVII Memorial Nisio il 10 maggio a...


Il Gruppo di Lavoro ha incontrato il referente del Ministero della salute


Altri Articoli

Nella prima riunione raccolto il sostegno di PD, FI e Fratelli d’Italia. L’iter ora prevede audizioni di esperti e delle associazioni di pazienti


Dal presidente ANTLO Mauro Marin le previsioni per il futuro della professione che è a rischio sopravvivenza a seconda delle scelte che verranno o non verranno prese


Il punto e le proposte del Collegio Italiano dei Primari Ospedalieri ANPO per una nuova odontoiatria di comunità


Attivato dal dipartimento di Discipline chirurgiche, oncologiche e stomatologiche, iscrizioni entro il 7 gennaio


Se confermate rischiano di essere meno convenienti rispetto all’attuale sistema di agevolazioni fiscali. Ecco come potrebbe cambiare nel 2020 


 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


11 Dicembre 2019
Cercasi odontoiatra con esperienza a Brandizzo (To)

Il Centro Chirurgico, con esperienza di oltre 30 anni nel settore (vedi sito www.centrochirurgicosrl.it), cerca odontoiatra per collaborazione in conservativa, endodonzia e chirurgia estrattiva. E' richiesta la disponibilita' di due giornate a settimana. Inviare C.V.

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi