HOME - Cronaca
 
 
03 Novembre 2015

Chiuso il 46° Congresso Internazionale con il record di partecipanti. SIDO ha portato la prevenzione della salute orale in Expo


Il prof. Farronato durante l'apertua dell'evento i Expo 2015Il prof. Farronato durante l'apertua dell'evento i Expo 2015
Insieme ad EXPO ha chiuso i battenti anche l'edizione del 46° Congresso Internazionale della Società Italiana di Ortodonzia (SIDO) che, per la Società Scientifica, unica presente in EXPO con l'igiene orale inserita tra i sei temi scientifici di Padiglione Italia, non è azzardato definire "storica".
Tre giorni intensi di dibattiti e di dialogo sulla ricerca e sui nuovi studi che interessano il mondo della salute orale con relatori italiani ed internazionali di riconosciuto prestigio, docenti universitari e liberi professionisti, per non dire della sessione contemporanea che si è svolta nell'Auditorium di Padiglione Italia a cui hanno partecipato, oltre ad eminenti studiosi, circa 200 alunni delle scuole primarie milanesi che hanno preso parte al Progetto didattico "Obiettivo Zero carie a 20 anni", ideato e promosso da SIDO che, grazie agli insegnanti e all'ausilio di un mimo, insegna le pratiche di igiene orale anche ai bambini della nostra società multietnica, perché la carie non diventi un problema foriero di malattie più gravi con il crescere dell'età.

Circa 3.000 dentisti, la maggior parte specialisti in Ortodonzia, provenienti da ogni parte del mondo, hanno preso parte ai lavori oltre ad aver apprezzato le attività collaterali organizzate da SIDO come l'inaugurazione effettuata alla presenza del 'padre' della cucina italiana - Gualtiero Marchesi - che ha tenuto una 'lectio magistralis' su "Com'è cambiato il gusto nella cucina italiana in questi ultimi 20 anni" a sottolineare l'importanza che ha sulla salute orale e quindi su quella sistemica il connubio con l'alimentazione; per non dire del tour organizzato di EXPO a cui hanno aderito più di 700 ospiti e della cena che si è svolta nella splendida cornice del Cortile della Rocchetta del Castello Sforzesco, simbolo "laico" di Milano.

Interdisciplinarietà e internalizzazione sono i temi che hanno caratterizzato questa manifestazione che, per la prima volta, ha visto lavorare insieme le più importanti Società Scientifiche del settore perché la bocca è un 'unicum' al cui benessere tutti possono e devono concorrere.

"Educare, istruire per conoscere" - ha affermato il prof. Giampietro Farronato (nella foto), professore ordinario di Ortodonzia presso l'Università degli Studi di Milano e presidente SIDO - "è la migliore forma di prevenzione che si possa mettere in atto e che la SIDO intende promuovere con tutti i mezzi di cui potrà disporre affinchè una bocca sana e bella sia fonte di salute, benessere e di successo nella vita".

A cura di: Ufficio Stampa SIDO

Articoli correlati

cronaca     05 Marzo 2020

XXIV Congresso Nazionale SIDOC

Svoltosi a Roma, nonostante il periodo, ha confermato l’ato valore scientifico dle programma e sancito il passaggio di consegne alla presidenza SIDOC


Il programma di intenti del prossimo presidente SIDO prof. Giuliano Maino che scrive agli ortodontisti italiani


La sedazione cosciente viene utilizzata in odontoiatria pediatrica per ridurre l’ansia nei bambini e migliorare i risultati del trattamento. Sia il protossido di azoto-ossigeno...

di Alessandra Abbà


Oltre alla clinica anche il cambio di consegne alla presidenza e le elezioni di chi guiderà SIDO dal 2023 


Da giovedì a Roma il Congresso numero 50 della Società Italiana di Ortodonzia. Guarda il video di presentazione dell’evento


Altri Articoli

Modalità e regole per richiederlo sono differenti per dentisti, igienisti ed odontotecnici. Per odontoiatri più restrittive e concessi ai primi che presentano le domande


Fiorile: ‘’è un momento difficile per tutti, ma dobbiamo considerare le pendenze economiche aperte nei confronti dei nostri fornitori’’ 


Domani la CAO decide sull'istituzione di un Gruppo di lavoro per definire delle linee guida comportamentali da adottare alla riapertura degli studi, per proteggere operatori e pazienti


L’appello del presidente SUSO che ipotizza, anche, ripercussioni sulla responsabilità dell’odontoiatra quando gli studi torneranno a operare senza limitazioni


Il nuovo libro di Angelo Cardarelli per fornire un approccio e un metodo ripetibili e predicibili per l’avulsione degli ele­menti dentari inclusi attraverso la chirurgia piezoelettrica


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come deve essere organizzato lo studio al tempo di emergenza da coronavirus, i consigli del presidente SIdP